Comprare Bitcoin: come capire quando cali sono l’occasione giusta per farlo

Tra i crypto-investitori è molto frequente sentir ripetere espressioni del tipo: comprare Bitcoin quando i prezzi sono in ribasso conviene o ancora comprare Bitcoin a sconto è una strategia sempre profittevole e così via. Ma quanto c’è di vero in tutto questo?

Il principio per cui l’acquisto di BTC a prezzi bassi è conveniente è davvero valido a priori oppure è necessario che siano presenti alcuni condizioni ben precise?

Plus500 Trading CTA

Proprio per rispondere a questa domanda, abbiamo pensato ad un articolo specifico. Leggendo questo post potrai avere elementi utili per capire quando i cali dei prezzi di BTC possono essere sfruttati per cogliere opportunità di acquisto. 

Un post simile si è reso necessario alla luce dell’attuale fase attraversata dalle criptovalute. Il Bitcoin è oramai da tempo compresso in un’area attorno ai 40 mila dollari. L’estrema volatilità che aveva contraddistinto BTC si è ridotta e se è vero che le oscillazioni di prezzo non mancano mai, è altrettanto vero che le vecchie fiammate in avanti sono un ricordo.

Ciò non significa che non sia possibile investire. Tutti i movimenti che il prezzo del Bitcoin mette a segno possono essere sfruttati per operare con strumenti derivati come i CFD. Fondamentale è però utilizzare un broker che offre funzionalità avanzate come ad esempio eToro che mette a disposizione sempre la demo gratuita di prova. 

Impara a fare CFD trading sulle criptovalute con la demo eToro>>>è gratis, clicca qui

eToro Crypto

Tornando all’attualità, l’impressione è che Bitcoin stia ammorbidendo il suo carattere speculativo (e questo non è un male) nell’ambito di un ritorno alle origini. E’ la guarra in Ucraina ad aver agevolato questa trasformazione. Infatti a causa del conflitto sono proprio le persone comuni, sia ucraine che russe, che comprano e vendono Bitcoin. A dimostrarlo sono i numeri. Infatti le transazioni in BTC sopra i 100 mila dollari nel periodo compreso tra il 24 febbraio e il 7 marzo, si sono attestate in una forchetta compresa tra i 15mila e 23mila su un totale di circa 300mila transazioni. La stragrande maggioranza dei movimenti, quindi, ha riguardato importi medio bassi ossia popolari. Il ritorno delle origini di Bitcoin, quindi, concide con un movimento verso il popolo. 

Premesso questo, vediamo adesso come capire se i cali sono l’occasione giusta per comprare Bitcoin

Dopo il crollo dal massimo storico raggiunto a novembre, Bitcoin ha toccato i 32 mila dollari per poi stabilizzarsi in area 40 mila. Secondo gli analisti è in corso una fase di accumulo ossia ci sono investitori che vendono e investitori che comprano a prezzi scontati. Attenzione perchè l’impressione degli ultimi giorni è che il numero di persone disposte a vendere è in calo. Ciò significa che l’offerta si potrebbe ridurre con conseguente rialzo dei prezzi. Anche chi compra ha il suo ruolo in questa dinamica futura visto che porta i suoi bitcoin via dagli exchange impattando così sull’offerta. 

Per comprendere se il trend ribassista sta per finire o meno, non serve focalizzarsi sulle news ad alto impatto (esempio gli Usa introducono nuove regole) ma è necessario che si creino le condizioni affinchè la domanda sia più ampia dell’offerta. Questo e solo questo conta. E’ da questo dato che si può capire se i cali in atto sono l’occasione per comprare a sconto Bitcoin in vista di un rialzo

Analizzare il cali e vendere sui rialzi?

L’analisi dei cali è fondametale per capire se essi sono il momento giusto per comprare. Visto che allo stato attuale dei fatti non è predente un trend rialzista, è possibile che nei prossimi mesi il prezzo del Bitcoin possa rimbalzare continuamente nella macro area compresa tra 30 e 50 mila dollari. Considerando i trend attuali, il punto massimo potrebbe essere raggiunto a giugno 2022. I prezzi, una volta arrivati a 50mila dollari, non sono preò destinati a salire ancora ma al contrario potrebbero scendere. Ovvio che le prese di profitto tra i 40 e i 50 mila dollari siano molto probabili. 

Visto che le quotazioni Bitcoin sono destinate ad oscillare, i trader interessati ad operare non possono far altro che seguire questo trend. Premesso questo, in caso di ribasso dl valore del BTC in area 35mila dollari, si potrebbe creare lo spazio per un acquisto. E’ quello il momento giusto per comprare a sconto sfruttando i cali. Con eToro è possibile farlo attraverso i CFD e con la possibilità di fare prima pratica con la demo gratuita per poi passare solo dopo a soldi veri (qui il sito ufficiale per iniziare). 

Attenzione all’analisi tecnica. Resistenze molto forti ci potrebbero essere già nel range compreso tra i 45 e i 46 mila dollari.

Migliori Broker Trading

1
eToro
Deposito minimo
50$
Il nostro punteggio
10
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Social Trading
2
AvaTRade
Deposito minimo
100€
Il nostro punteggio
9
Servizio clienti Multi-Lingua
App Premiata AvaTradeGo
Trading Criptovalute 24/7 e oltre 1250 Asset
3
FP Markets
Deposito minimo
100 AUD
Il nostro punteggio
9
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
4
Dukascopy
Deposito minimo
100$
Il nostro punteggio
9
Licenza: FKTK
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari

I CFD sono strumenti complessi e presentano un alto rischio di perdere denaro a causa della leva finanziaria. Dovresti considerare se comprendi come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

Le ultime news su Crypto News: previsioni e ultime dal mondo delle criptovalute

Inizia a fare trade con Avatrade X

Avviso di rischio - Il 67-77% di conti di investitori al dettaglio perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.