Prezzo Dogecoin (DOGE) sale del 94% su base settimanale fino al record di 5 mesi

primo piano di Elon Musk a sinistra, simbolo e logo di Dogecoin a destra

Nonostante il freddo inverno delle criptovalute, la prima memecoin per capitalizzazione di mercato Dogecoin (DOGE) registra un notevole incremento di prezzo, quasi raddoppiando di valore nel giro di una settimana, fino a raggiungere il prezzo più alto degli ultimi 5 mesi.

Ad incidere sul movimento di prezzo rialzista di Dogecoin anche il fatto che il patron di Tesla, Elon Musk, sembra aver ‘liberato l’uccellino’ Twitter dalla sua gabbia.

Dogecoin (DOGE) ha infatti visto un prolungato rally di prezzo in seguito all’acquisizione del gigante dei social network da parte dell’uomo più ricco del mondo, raddoppiando per un breve periodo il valore fino a 14 centesimi di dollari per un DOGE all’inizio della scorsa settimana.

Il prezzo di Dogecoin tuttavia, al momento della stesura di questo post, si è assestato intorno ai 12 centesimi di dollaro, il che indica comunque un aumento di oltre il +94% nel giro di una settimana.

L’impatto di Elon Musk sul prezzo di Dogecoin

Non che si tratti di una novità, per chi segue il mercato delle criptovalute, ma anche questo movimento di prezzo di Dogecoin conferma quanto Elon Musk sia determinante per l’andamento di questa popolare memecoin.

Questa settimana infatti DOGE ha raggiunto prezzi che non si vedevano dal mese di maggio scorso. Il patron di Tesla non menzionava Dogecoin da quando ha completato il suo acquisto di Twitter per 44 miliardi di dllari, ma in più occasioni ha risposto ai tweet di Billy Markus, uno degli sviluppatori dietro Dogecoin.

Nell’ultima settimana il valore totale di Dogecoin è cresciuto da circa $8,1 miliardi a $15,9 miliardi al momento della stesura di questo post. In questo modo la popolare memecoin ha superato anche altri token crypto quali Cardano (ADA) e Solana (SOL). Al momento quindi Dogecoin è l’ottava criptovaluta per capitalizzazione di mercato.

Dogecoin terzo per volume di scambi su Coinbase

Anche il volume di scambi ha registrato un netto incremento negli ultimi sette giorni, con un totale di $302 milioni nelle ultime 24 ore, che hanno portato Dogecoin DOGE a diventare il terzo token più scambiato sul noto exchange Coinbase, dove è arrivato a rappresentare circa il 14% del volume totale degli scambi.

Nel frattempo sull’altro maggiore exchange su base globale, Binance, gli scambi tra la stablecoin Tether e Dogecoin hanno raggiunto un totale di 1,8 miliardi di dollari nelle ultime 24 ore, arrivando a rappresentare il 10% del volume totale degli scambi dell’exchange.

Anche gli scambi tra Dogecoin (DOGE) e Binance USD, la stablecoin nativa della piattaforma di trading, hanno superato i 900 milioni di dollari, arrivando a rappresentare il 5% del volume complessivo degli scambi.

Prezzo di Dogecoin ancora in calo dell’84% rispetto al massimo storico

Nonostante il trend decisamente positivo dell’ultima settimana, il prezzo di Dogecoin (DOGE) risulta ancora nettamente in calo rispetto al suo all time high registrato a maggio 2021.

Rispetto al prezzo massimo raggiunto da Dogecoin da quando questa memecoin ha fatto la sua comparsa nel mercato delle criptovalute, quello attuale risulta inferiore dell’84% circa.

Il record fu raggiunto nel maggio del 2021, quando un DOGE veniva scambiato a 0,74 dollari, e ciò avvenne in concomitanza con l’ospitata di Elon Musk a Saturday Night Live. Il giorno seguente però DOGE ha subito registrato un calo del 35%, e pensare che durante la trasmissione il patron di Tesla aveva definito Dogecoin “il futuro delle valute”, ma al tempo stesso chiamandolo “un trambusto”.

In parte la crescita della popolarità di Dogecoin può essere attribuita al pluriennale rapporto del miliardario sudafricano con la memecoin, che è stata da lui citata in numerosi tweet, e adottata come metodo di pagamento per alcuni prodotti e servizi offerti proprio dalle aziende dello stesso Elon Musk.

Ricordiamo infatti che alcuni prodotti Tesla sono disponibili per l’acquisto tramite il sito web della casa automobilistica utilizzando Dogecoin, e The Boring Company accetta la memecoin come forma di pagamento per l’utilizzo del suo Las Vegas Loop.

Nel mese di aprile 2022 Elon Musk ha anche lanciato l’idea di consentire agli utenti di Twitter di pagare per il suo servizio di abbonamento premium, Twitter Blue, proprio utilizzando come moneta Dogecoin (DOGE).

La passione di Elon Musk per questa criptovaluta risale in realtà a diversi anni fa. Era il 2019 infatti quando l’uomo più ricco del mondo ha scritto in un tweet “Dogecoin potrebbe essere la mia criptovaluta preferita”. Ed è da allora che si è riferito più volte a Dogecpin, condividendo più meme proprio su Twitter, la piattaforma che in seguito avrebbe acquistato.

Non tutti sono convinti che il patron di Tesla abbia agito del tutto in buona fede quando ha deciso di sostenere apertamente la memecoin DOGE. A giugno infatti una causa da 258 miliardi di dollari è stata intentata contro Elon Musk, SpaceX e Tesla per aver presumibilmente pompato la memecoin DOGE.

Ora la chiusura dell’accordo di Musk su Twitter ha influenzato non solo Dogecoin ma anche altre monete con un tema simile. Parliamo di Shiba Inu (SHIB) in primis, la diretta concorrente di DOGE, ma anche Dogechain, entrambe in aumento su base settimanale, la prima è cresciuta del +19%, mentre la seconda addirittura del +100%.

Se vuoi comprare i tuoi primi Dogecoin (DOGE) prima che il prezzo raggiunga nuovi picchi, affidati solo a exchange affidabili al 100% come Binance. Clicca qui per visitare il sito e scoprire perché Binance conviene di più.

Rimani aggiornato con guide e iniziative esclusive per gli iscritti!

Telegram

Le ultime news su Crypto News: previsioni e ultime dal mondo delle criptovalute

Copia dai migliori traders

Avviso di rischio - Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.