lo schermo di un laptop con grafici sull'andamento prezzi, con il logo di Tether e una freccia in sovrimpressione
Cambio di rotta di Tether sul layer Omni Bitcoin - Borsainside.com

Nella giornata di ieri, 17 agosto, Tether, l’importante società emittente di stablecoin con sede nelle Isole Vergini Britanniche, ha sorpreso il mondo delle criptovalute annunciando l’interruzione delle attività sullo storico layer Omni costruito sopra la rete Bitcoin.

La difficile decisione di Tether

Questa decisione, benché dolorosa, è stata presa a causa dell’esiguo interesse manifestato nel corso degli anni nei confronti di questo particolare layer. Il continuo sostegno a Omni stava comportando un carico finanziario troppo gravoso, alla luce della scarza domanda registrata.

Da questo momento in avanti, non sarà più possibile effettuare il minting di USDT su Omni, e la possibilità di trasferire la stablecoin a basso costo sarà anch’essa interrotta.

Un destino simile è toccato anche alle blockchain di Kusama e Bitcoin Cash, che hanno condiviso la medesima sorte.

Tether ha ufficialmente dichiarato la fine dei lavori sullo storico layer Omni legato a Bitcoin nella giornata di giovedì 17 agosto.

Un annuncio che ha colto di sorpresa gli early adopter delle criptovalute, i quali avevano sin dal lontano 2014 sperimentato l’integrazione della stablecoin USDT con questo layer, una sorta di strato aggiuntivo sopra Bitcoin.

Nonostante il cambio di rotta, sarà ancora possibile effettuare i redeem per i prossimi 12 mesi, e la possibilità di effettuare swap su exchange che supportano questa catena, come Bitfinex, non subirà modifiche.

La decisione di Tether, definita una “transizione strategica“, è stata presa con coerenza alle linee guida e agli obiettivi dell’azienda. Come dichiarato nel blog post ufficiale, Tether e il suo team valutano regolarmente l’interesse delle comunità nelle diverse reti crittografiche.

Questa valutazione include vari aspetti, come la sicurezza, l’assistenza clienti, la conformità e la supervisione normativa, tutto con l’obiettivo di garantire agli utenti un’esperienza ottimale e sostenibile.

Purtroppo, la rete Omni non ha più soddisfatto i requisiti essenziali per continuare a supportare il minting di USDT e il trasferimento di stablecoin.

etoro crypto trading

Il possibile ritorno di USDT su Omni e l’innovazione di RGB

Tether lascia aperta la porta a un possibile ritorno su Omni in futuro. L’azienda ha suggerito che un aumento dell’uso dell’exchange decentralizzato di Omni e del suo protocollo di emissione di token potrebbe influenzare una tale decisione.

Parallelamente, Paolo Ardoino, CTO di Tether, e il suo team stanno attivamente lavorando allo sviluppo di RGB. Questa nuova iniziativa comprende uno stato convalidato lato client e un sistema di smart contract che operano su livelli secondari e terziari di Bitcoin.

Se questa innovazione avrà successo nell’implementazione, potrebbe aprire la strada a una scalabilità senza limiti, superando gli standard finora offerti da Omni.

Mentre l’addio a Omni è stato struggente, altrettanto non si può dire per le blockchain di Kusama e Bitcoin Cash.

Kusama e Bitcoin Cash sono state abbandonate da Tether a causa del mancato interesse e dell’assenza di trazione significativa su queste reti.

Mentre Omni era utilizzato principalmente per il trasferimento di USDT, le altre due reti offrono una suite di prodotti più diversificata. Tuttavia, i capitali bloccati su queste due blockchain erano notevolmente inferiori rispetto a quelli su Omni.

Tether ha espresso queste cifre in termini di dollari statunitensi: un totale di circa 240 milioni di dollari in USDT sono stati mintati su Omni, mentre Kusama e Bitcoin Cash ne hanno rispettivamente 1,4 milioni e 0,98 milioni.

Questi numeri sono resi pubblici nella sezione “trasparenza” del sito web ufficiale di Tether, dove vengono riportati tutti i dati riguardanti la supply delle stablecoin, le riserve dell’azienda e altre informazioni rilevanti.

Verso le reti Ethereum e Tron

In questa “transizione strategica“, è evidente come la supply di USDT si stia concentrando sempre di più su due reti principali: Ethereum e Tron. Complessivamente, queste due reti ospitano circa 83 miliardi di dollari, corrispondenti al 99% della capitalizzazione di mercato di USDT.

Il cambio di rotta di Tether, pur rappresentando una svolta significativa nel panorama delle stablecoin e delle reti crypto, dimostra la capacità dell’azienda di adattarsi e innovare, cercando costantemente soluzioni che possano migliorare l’esperienza degli utenti e garantire la sostenibilità delle operazioni nel lungo termine.

eToro conto demo: usa questo link per aprire gratis un conto demo ed avere la possibilità di provare gli strumenti di trading di eToro senza rischiare i tuoi soldi. Potrai familiarizzare con il social trading e scoprire la funzione del copy trading.

Questo contenuto non deve essere considerato un consiglio di investimento. Non offriamo alcun tipo di consulenza finanziaria. L’articolo ha uno scopo soltanto informativo e alcuni contenuti sono Comunicati Stampa scritti direttamente dai nostri Clienti.
I lettori sono tenuti pertanto a effettuare le proprie ricerche per verificare l’aggiornamento dei dati. Questo sito NON è responsabile, direttamente o indirettamente, per qualsivoglia danno o perdita, reale o presunta, causata dall'utilizzo di qualunque contenuto o servizio menzionato sul sito https://www.borsainside.com.

Migliori Piattaforme di Trading

Broker del mese
Deposito minimo ZERO
N.1 in Italia
Regime Fiscale Amministrato
0% CANONE MENSILE DI GESTIONE
SCOPRI DI PIÙ Fineco recensioni » * Avviso di rischio
Deposito minimo 100 AUD
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
Deposito minimo 100$
Bank of Latvia
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari
Broker del mese
Deposito minimo 100$
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Guadagna fino al 5,3% di interessi annui

Il 74-89% dei trader retail perdono denaro quando fanno trading di CFD.