simbolo Tether su sfondo verde

Tether è oggi la prima stablecoin per capitalizzazione di mercato, ed è proprio di questi giorni la notizia del lancio della nuova app insieme alla consociata Bitfinex, popolare exchange di criptovalute.

Le due società sono infatti entrate nel mondo dei social media, annunciando oggi il lancio di questa nuova applicazione per video chat che nasce col nome di Keet. Si tratta di una chat completamente crittografata, nata dall’exchange Bitfinex, dall’emittente di stablecoin Tether e dalla società di software Hypercore.

Al momento la app di video chat Keet è disponibile solo per desktop, ma le società che hanno lanciato il nuovo progetto hanno già fatto sapere che presto ci sarà un’app per dispositivi mobili con una “sorprendente” qualità video.

La app di messaggistica è la prima basata su Holepunch, una piattaforma che permette agli sviluppatori di creare applicazioni Web3. Si tratta almeno per ora di una app closed-source, con la previsione di un passaggio ad open-source entro la fine del 2022, quanto al funzionamento, non è basato su blockchain ma utilizzerà Lightning Network, una “soluzione di secondo livello” che rende più rapide le transazioni Bitcoin abbassando al tempo stesso i costi.

Questo vuol dire che chiunque sia interessato a creare ad esempio un’app di pagamento su Holepunch, potrebbe farlo servendosi sempre di Lightning.

Per la video chat di Tether, 10 milioni di dollari di investimento

Per il lancio della nuova app per video chat, le tre società, Tether, Bitfinex e Hypercore hanno versato complessivamente 10 milioni di dollari in Holepunch, e questo potrebbe essere solo il primo di una lunga serie di ulteriori investimenti per decine di milioni di dollari, come le stesse società hanno fatto sapere.

La domanda che ci si pone ora però è come mai queste società, ed in particolare Tether che emette la maggiore stablecoin al mondo per capitalizzazione di mercato, sono interessate ad entrare nel già affollato mercato delle app di chat? Paolo Ardoino, CTO di Tether e Bitfinex, nonché CSO di Holepunch ha detto che si tratta di una decisione nel nome della libertà di parola.

Ricorda un po’ quello che diceva Elon Musk riguardo l’acquisizione di Twitter, poi mai portata a termine. “Uno dei concetti principali è che la sovranità individuale non può essere raggiunta se hai solo libertà finanziaria ma non hai libertà di parola” ha aggiunto Paolo Ardoino.

La nuova app di Keet garantisce la massima riservatezza

La nuova app è gratuita e sarà presumibilmente in grado di garantire un maggior livello di riservatezza e sicurezza rispetto ai peer centralizzati Web2 come Zoom o Google Meet. Ciò è reso possibile dal fatto che gli utenti di Keet possono effettuare chiamate direttamente al computer di un altro soggetto senza che nulla risulti memorizzato su un server.

Un commento è arrivato anche da parte di Mathias Buus, CEO di Holepunch, il quale ha tenuto a sottolineare che “questa app è per tutti”. Ardoino ha invece messo l’accento sull’aspetto della riservatezza, spiegando che “la privacy è uno dei diritti umani più trascurati: tutti dovrebbero avere il diritto di dire ciò che vogliono ai propri genitori senza preoccuparsi se qualcuno è in ascolto”.

A proposito della stablecoin Tether

La stablecoin di Tether (USDT) è oggi quella maggiormente scambiata nel mercato crypto, ed è considerata la colonna portante della criptoeconomia. Con il suo valore ancorato al dollaro Usa è disponibile su una serie di blockchain differenti, e sono anche disponibili anche token in yen giapponesi e in euro.

Nonostante questo le autorità di regolamentazione hanno comunque chiesto se i suoi token siano, come dice la società, supportati da riserve reali. L’anno scorso tra l’altro la Commodity Futures Trading Commission ha sanzionato Tether con una multa da 41 milioni di dollari per aver mentito sulle sue riserve garantite da valuta fiat.

Una sanzione è stata comminata anche a Bitfinex, il nono exchange di criptovalute per volume di scambi, con una multa di 1,5 milioni di dollari per “transazioni di beni digitali illegali e fuori borsa”.

Per testare le prospettive di guadagno che il mercato delle criptovalute offre, ma senza correre rischi, esiste la possibilità di ottenere 100 mila dollari virtuali con eToro per imparare ad utilizzare strumenti di trading differenziati. Clicca qui per provare.

Questo contenuto non deve essere considerato un consiglio di investimento. Non offriamo alcun tipo di consulenza finanziaria. L’articolo ha uno scopo soltanto informativo e alcuni contenuti sono Comunicati Stampa scritti direttamente dai nostri Clienti.
I lettori sono tenuti pertanto a effettuare le proprie ricerche per verificare l’aggiornamento dei dati. Questo sito NON è responsabile, direttamente o indirettamente, per qualsivoglia danno o perdita, reale o presunta, causata dall'utilizzo di qualunque contenuto o servizio menzionato sul sito https://www.borsainside.com.

Migliori Piattaforme di Trading

Broker del mese
Deposito minimo ZERO
N.1 in Italia
Regime Fiscale Amministrato
0% CANONE MENSILE DI GESTIONE
SCOPRI DI PIÙ Fineco recensioni » * Avviso di rischio
Deposito minimo 100 AUD
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
Deposito minimo 100$
Bank of Latvia
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari
Broker del mese
Deposito minimo 100$
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Guadagna fino al 5,3% di interessi annui

Il 74-89% dei trader retail perdono denaro quando fanno trading di CFD.