palazzo della Federal Reserve

Per poter valutare correttamente le prospettive del mercato delle criptovalute è fondamentale capire anche in quale direzione si stanno muovendo le massime istituzioni finanziarie nei vari Paesi del mondo. E in particolare non possiamo non tener d’occhio le decisioni che prende la Federal Reserve, che proprio in questi giorni si appresta a modificare le linee guida del mercato.

Arriva in questi giorni infatti l’annuncio della Fed che dovrebbe consentire alle banche crypto di offrire anche servizi bancari tradizionali, quindi non solo asset digitali. Non dimentichiamo che fino ad ora le istituzioni finanziarie americane che volevano condurre sia transazioni con le crypto che offrire servizi bancari tradizionali si sono trovate costrette a scegliere tra l’una o l’altra opzione.

Ed è proprio questo che potrebbe cambiare con il recente annuncio della Fed, che ha pubblicato nella giornata di ieri linee guida formali per supervisionare il processo mediante il quale “alle istituzioni che offrono nuovi tipi di prodotti finanziari o con nuovi charter” potrebbero essere concessi i cosiddetti “conti master”, che garantiscono pagamenti diretti con la Fed e accesso diretto.

La Fed pubblica le nuove linee guida

La “Guida finale” di 49 pagine della Fed menziona la parola “criptovaluta” solo una volta, quando si discute del tipo di nuove istituzioni finanziarie alle quali sarà resa possibile la creazione di conti master sulla base di queste stesse linee guida.

Ma è nelle dichiarazioni di oggi che troviamo un riferimento chiaro e diretto al mercato delle criptovalute. In particolare possiamo citare il caso di quanto sta accadendo con Custodia, una crypto bank fondata dall’ex amministratore delegato di Morgan Stanley, Caitlin Long, che ha citato in giudizio la Fed a giugno, per un ritardo di 19 mesi nell’elaborazione da parte della banca centrale per l’apertura di un conto principale.

I documenti della Fed per la richiesta di un conto master dovrebbero essere pronti, secondo quanto previsto dal regolamento stesso, entro un periodo compreso tra i cinque e i sette giorni lavorativi, quindi siamo ben oltre i tempi di consegna stimati.

Quali sono quindi le cause del ritardo? È chiaramente la tipologia di richiesta a fare la differenza, e in particolare il ritardo è probabilmente dovuto all’incertezza, da pare della stessa Fed, su come concedere i poteri bancari tradizionali a istituzioni che nascono nel mercato delle criptovalute come Custodia o Kraken.

Il motivo del ritardo è stato anche spiegato dallo stesso presidente della Federal Rserve, Jerome Powell, che ha attribuito il ritardo alla natura “enormemente precedenziale” di tale decisione. In altre parole una risposta affermativa in tal senso costituirebbe un importante precedente, e ciò non fa che rendere la situazione ancor più delicata.

Cosa cambia con le nuove linee guida della Fed

Ed eccoci all’annuncio sulle nuove linee guida, con la Fed che spera che in questo modo vi sarà una semplificazione del processo di revisione delle domande per istituzioni “nuove” come Custodia e Kraken.

Cosa cambia quindi con le nuove linee guida? Lo spiega Lael Brainard, vicepresidente della Federal Reserve, il quale ha affermato che “le nuove linee guida forniscono un processo coerente e trasparente per valutare le richieste di conti della Federal Rserve e l’accesso ai servizi di pagamento al fine di supportare un sistema di pagamento sicuro, inclusivo e innovativo”.

Di fatto le linee guida stabiliscono un quadro a più livelli che organizza le istituzioni richiedenti in base al loro livello di rischio apparente. Il livello 1 consisterebbe in richiedenti assicurati a livello federale e il livello 2 include istituzioni che non sono assicurate a livello federale ma sono ancora “soggette alla vigilanza prudenziale federale”.

Abbiamo poi un livello 3, che include istituzioni che non sono né assicurate a livello federale né soggette a vigilanza prudenziale, ma piuttosto soggette a “un quadro di vigilanza o normativo che è sostanzialmente diverso e forse più debole delle istituzioni assicurate a livello federale”. Ed è proprio nel livello 3 che andrebbero a rientrare istituzioni come Custodia e Kraken e altre realtà analoghe operanti nel mercato delle criptovalute.

Un sistema livelli di questo tipo è in gran parte coerente con il linguaggio proposto per la prima volta, ma poi non adottato, dalla stessa Federal Reserve nel 2021.

Nonostante la creazione di un framework applicativo per master account che sembra incluere società di criptovalute, la Fed ha anche invitato ad usare cautela nell’interpretazione dell’annuncio, esortando a non andare troppo oltre il reale significato.

Nell’affrontare il tema del potenziale che queste linee guida incarnano per quel che riguarda l’estensione dei servizi a nuove istituzioni che “presentano alti livelli di rischio” la Federal Reserve ha tenuto a sottolineare che “non stabiliscono standard di ammissibilità legali, ma stabiliscono invece un quadro incentrato sul rischio per valutare le richiesste di accesso da istituzioni legalmente ammissibili ai sensi della legge federale”.

Se vuoi entrare nel mercato delle criptovalute e iniziare a guadagnare col trading affidati a broker esperti come eToro. Clicca qui per aprire un conto demo gratuito e scopri come iniziare in modo sicuro

Questo contenuto non deve essere considerato un consiglio di investimento. Non offriamo alcun tipo di consulenza finanziaria. L’articolo ha uno scopo soltanto informativo e alcuni contenuti sono Comunicati Stampa scritti direttamente dai nostri Clienti.
I lettori sono tenuti pertanto a effettuare le proprie ricerche per verificare l’aggiornamento dei dati. Questo sito NON è responsabile, direttamente o indirettamente, per qualsivoglia danno o perdita, reale o presunta, causata dall'utilizzo di qualunque contenuto o servizio menzionato sul sito https://www.borsainside.com.

Migliori Piattaforme di Trading

Broker del mese
Deposito minimo ZERO
N.1 in Italia
Regime Fiscale Amministrato
0% CANONE MENSILE DI GESTIONE
SCOPRI DI PIÙ Fineco recensioni » * Avviso di rischio
Deposito minimo 100 AUD
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
Deposito minimo 100$
Bank of Latvia
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari
Broker del mese
Deposito minimo 100$
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Guadagna fino al 5,3% di interessi annui

Il 74-89% dei trader retail perdono denaro quando fanno trading di CFD.