Che cosa sono i titoli a reddito fisso

I titoli a reddito fisso sono degli strumenti di investimento che permettono di ricevere un flusso “predeterminato” di versamenti futuri. Tale flusso comprenderà sia gli interessi periodici (cedole, qualora ve ne siano) sia il rimborso del capitale, al suo valore nominale (eventualemnte maggiorato di un importo prefissato). Nell’ipotesi in cui il titolo a reddito fisso sia uno zero coupon, il diritto del possessore dello strumento finanziario sarà quello di vedersi rimborsato il capitale alla scadenza, in un’unica soluzione, maggiorato di un interesse concordato.

Da quanto sopra dovrebbe essere piuttosto chiaro che il motivo per cui tali titoli si chiamano così, è legato al fatto che la remunerazione che l’emittente propone al possessore dello strumento finanziario è definita nell’entità e nella tempistica, e non è dunque soggetta ad altri elementi, come tipicamente avviene con le zioni.

Ad ogni modo, attenzione a non crearsi confusioni. Di fatti, la remunerazione che viene promessa al possessore dello strumento finanziario può essere stabilita in termini assoluti (cioè, quando l’investitore conosce a priori l’entità esatta dei flussi di cassa che riceverà) o relativi (cioè, quando l’investitore conosce il parametro su cui verranno definiti i flussi di cassa a suo valore, ma non l’entità esatta).

A sua volta, numerosi sono i fattori che possono determinare il rendimento (e anche il rischio) di un’attività finanziaria. Tra i principali rammentiamo il rischio di insolvenza, ovvero la probabilità di inadempimento da parte del soggetto emittente: come facilmente comprensibile, maggiore è la probabilità di default, e maggiore sarà anche il rendimento del titolo. Di norma, per poter valutare il rischio di insolvenza, gli investitori faranno riferimento al rating, che riassume la qualità dell’emittente: più alto è il rating e più basso è il rendimento del titolo, e così via.

Tra gli altri elementi di influenza del rendimento con i quali vi consigliamo di fare subito “i conti” c’è sicuramente la liquidità dello stesso titolo, ovvero la possibilità di poter acquistare o vendere il titolo senza significativi “sconti” di prezzo. A parità di altre condizioni, maggiore è il grado di liquidità di un titolo e minore è il suo rendimento.

Migliori Broker Trading

1
eToro
Deposito minimo
50$
Il nostro punteggio
10
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Social Trading
2
AvaTRade
Deposito minimo
100€
Il nostro punteggio
9
Servizio clienti Multi-Lingua
App Premiata AvaTradeGo
Trading Criptovalute 24/7 e oltre 1250 Asset
3
FP Markets
Deposito minimo
100 AUD
Il nostro punteggio
9
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
4
Dukascopy
Deposito minimo
100$
Il nostro punteggio
9
Licenza: FKTK
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari

I CFD sono strumenti complessi e presentano un alto rischio di perdere denaro a causa della leva finanziaria. Dovresti considerare se comprendi come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

Le ultime news su Finanza

Inizia a fare trade con Avatrade X

Avviso di rischio - Il 78% di conti di investitori al dettaglio perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.