Skin ADV

Momentum trading: come guadagnare con l'indicatore MACD

FINANZAINSIDE - PICCOLA ENCICLOPEDIA DELLA FINANZA

Momentum trading: come guadagnare con l'indicatore MACD

E' possibile guadagnare sfruttando il momentum dei mercati finanziari? E' questa la domanda che è arrivata in redazione nei giorni scorsi e alla quale proveremo a dare una risposta. Prima di scendere nello specifico, però, riteniamo corretto aprire una parentesi che vada proprio ai fondamentali del discorso. Ci chiediamo, ossia, cosa è il momentum dei mercati finanziari noto anche momentum trading.

Momentum mercati cosa è

Il linguaggio del trading online comprende tantissime parole. Tra i termini più utilizzati dagli addetti ai lavori e non solo c'è appunto momentum mercati. In termini generali è possibile affermare che quello di momentum sia un concetto chiave nel trading finanziario moderno. Con momentum si intende la convinzione per la quale il mercato possa continuare a muoversi nella stessa direzione, ossia secondo lo stesso trend, per un certo periodo di tempo che piò essere più o meno lungo. Il momentum dei mercati finanziari può essere positivo, se il trend è positivo, oppure negativo nel caso in cui il trend sia invece ribassista.

Attenzione perchè un momentum positivo non si traduce in un andamento sempre positivo visto che va sempre tenuta in considerazione la possibilità di brevi correzioni tecniche. Ovviamente lo stesso discorso vale in caso di momentum negativo.

Per inquadrare in modo corretto il rapporto tra momentum e trend si tenga conto di questa definizione: un mercato che segue un trend ha uno slancio ossia un momentum che va nella direzione di quel trend stesso. Momentum e trend, quindi, non sono assolutamente la stessa cosa. Le due parole non sono sinonimi ma bensì concetti che si integrano tra loro.

Il momentum, infatti, è l'intenzione di acquisto o di vendita del mercato. Dal punto di vista tecnico, nel momento in cui un asset si muove, il movimento che si genera può essere di poco conto ma se invece si dimostra capace di condizionare il comportamento degli investitori e quindi di diventare più significativo, allora ecco che quell'asset inizierà a guadagnare momentum.

Momentum rialzista e momentum ribassista

I concetti di momentum rialzista e momentum ribassista sono facilmente intuibili. Abbiamo il momentum rialzista quando i prezzi si stanno muovendo in alto mentre abbiamo, al contrario, un trend ribassista se i prezzi si stanno muovendo più in basso. Attenzione perchè il momentum non riguarda solo i prezzi delle azioni o l'andamento di un indice di borsa. Ci sono anche il momentum Forex (esempio cambio Euro Dollaro o il momentum commodities e materie prime. Tutti questi concetti possono essere toccati con mano aprendo un conto demo ad esempio con IQ Option.

>>>Conto demo gratis su IQ Option: attivalo ora

E' possibile quindi trovare un momentum positivo o negativo (rialzista o ribassista) per qualsiasi asset. Logicamente un momentum non dura per sempre nè è eterno. Come ogni momentum ha un inizio, allo stesso modo ha anche una fine. Un momentum finisce nell'attimo in cui gli investitori iniziano a perdere di interesse. Attenzione perchè il momento non viene meno a seguito dell'arresto del trend ma è invece il blocco della tendenza ad essere provocato dalla fine del momentum.

Momentum trading come guadagnare

E' possibile usare il momentum del mercato finanziario a proprio vantaggio? La risposta è ovviamente affermativa perchè ogni trader, per trarre profitto, tende ad operare in linea con il momentum. Questo discorso vale dal punto di vista teorico. In altre parole è ovvio che chi faccia trading online tenda a sfruttare il momentum finanziario per guadagnare. Il problema è capire come, concretamente parlando, come sia possibile guadagnare con il momentum.

Quando nel trading online parliamo di concretezza, è necessario fare riferimento agli indicatori. Tra gli strumenti di momentum (si chiamano proprio così) oggi disponibili c'è l'indicatore MACD ossia Convergenza divergenza della media mobile (Moving Average Convergence Divergence). Teoricamente l'indicatore MACD misura la differenza tra due medie mobili. Se la media breve è maggiore di quella lunga, allora il momentum non solo è rialzista ma è anche in aumento. Viceversa nel caso in cuo la differenza è positiva ma presenta una riduzione, allora il momentum del mercato è in declino.

Concretamente l'indicatore MACD opera nel modo seguente: vengono usate una coppia di medie mobili per riuscire a determinare e a quantificare la tendenza e la forza del movimento dell'asset sottostante (un'azione oppure il petrolio o EUR/USD e così via). Le due medie mobili sono una corta e una lunga e si incroceranno tra di loro in modo progressivo man mano che il momentum del mercato subirà un cambio.

Due sono i casi possibili: quando la media più corta incrocia da sotto la media più lunga, allora il momentus tenderà progressivamente a spostarsi verso il basso e sarà un momentum ribassista. Viceversa quando la media più corta incrocerà da sopra la media lunga, allura avremo un momentum rialzista con conseguente spostamento verso l'alto.

Per testare sul campo l'indicatore MACD, possiamo usare il broker IQ Option. Per usare l'indicatore MACD per calcolare il momentum di un mercato usando il broker IQ Option, è sufficiente cliccare sul pulsante "indicatori" collocato in basso a destra dello schermo e quindi su "popolari". Con il MACD in funzione possiamo adesso usare il momentum del mercato finanziario a nostro vantaggio.

Conto demo IQ Option

Innovativa piattaforma trading

Conto-demo gratuito da €10 000

Professionale sistema di formazione

Accessibilità da qualsiasi dispositivo

Vasta gamma di strumenti per l'analisi

Più di 70 asset da negoziare

Semplice ed affidabile sistema di prelievo

Momentum trading: come operare

Ultimo paragrafo di questa guida è dedicato a come operare sfruttando il momentum dei mercati finanziari aiutandosi con l'indicatore MACD.

Quando il momentum è in aumento (non importa se al rialzo o al ribasso), allora ci possiamo attendere un ulteriore incremento dei prezzi. Viceversa se il momentum è in calo allora possiamo attenderci di vedere di li a breve una inversione dei prezzi con conseguente fine del trend in atto.

Conviene restare a guardare con molta attenzione un asset in attesa di cogliere altri segnali, se il momentum è calante. Viceversa se il momentum è in ascesa allora è consigliabile scambiare seguendo il trend.

Quando analizziamo il momentum vanno tenuti sotto controllo il breakout e le continuazioni (primo metodo che possiamo usare). Nel breakout i prezzi determinano un aumento della quantità di momentum mentre vengono scambiati al di sotto o al di sopra della resistenza o del supporto, per poi procedere con la successiva liberazione del momentum a seguito del breakout del supporto o della resistenza. E' in questa fase che potrebbe arrivare il segnale sul possibile inizio di una nuova tendenza da parte del mercato.

Durante questo movimento ci sono due modi per fare trading. Il primo è a breve termine mentre il secondo è a lungo termine. Optando per il breve termine faremo trading nella direzione del breakout mentre se optiamo per il metodo a lungo termine, allora dovremo attendere il ritiro post-breakout e il test del livello di supporto o resistenza e fare trading. Faremo quindi trading proprio su quel segnale. 

>>>Conto demo gratis su IQ Option: attivalo ora

Il secondo metodo che possiamo usare è quello sulle continuazioni e sui trend. In questo caso se abbiamo un asset che è orientato in una direzione e se l'indicatore MACD conferma la presenza di un indicatore crescente, allora possiamo procedere usando i consolidamenti a breve termine come punti di ingresso per implementare la nostra strategia trading ponendoci, ovviamente, nella direzione del trend. 

Redazione Borsainside
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro