Criptovalute in forte calo: cosa è successo a Bitcoin e Ether?

Il prezzo di Bitcoin è calato bruscamente durante le ultime ore, precipitando verso i 43.000 dollari. La criptovaluta più capitalizzata al mondo ha poi successivamente ridotto le perdite, risalendo verso quota 48.000 dollari. Insomma, in un periodo di 24 ore che va da venerdì mattina a sabato mattina, il prezzo del Bitcoin è passato da circa 57.000 a 47.000 dollari, perdendo 10.000 dollari, o più del 17% del suo valore originario.

Parallelamente, anche il prezzo di Ether è calato a un minimo vicino ai 3.500 dollari, per poi risalire parzialmente a 3.870 dollari. Ether, la seconda moneta digitale più importante del mondo per valore di mercato, ha perso più del 16% da venerdì mattina a sabato mattina.

Le criptovalute hanno iniziato a perdere valore venerdì, proprio mentre i listini azionari cedevano terreno e gli investitori si rivolgevano verso la sicurezza dei Treasuries in un contesto di crescente avversione al rischio. Considerato che uno dei settori azionari più penalizzati è stato quello tecnologico: è possibile che questo accadimento abbia indotto molti investitori a scaricare le loro criptovalute.

Tuttavia, non c’è stata una chiara ragione per il calo delle criptovalute, come peraltro spesso avviene nel momento in cui si sperimentano gravi depressioni delle valute digitali.

Le prove indicano che si tratta di un altro evento di vendita indotto dai derivati“, sembra però convinto J.C. Parets, capo stratega di mercato per la ricerca tecnica di All Star Charts, in una nota. “Il flash crash di settembre ha avuto gli stessi driver di questo selloff – la leva è stata buttata fuori dal sistema in modo violento, che poi ha permesso al mercato di muoversi più in alto verso un nuovo massimo storico in ottobre”.

Si può comunque notare come entrambe le criptovalute abbiano sperimentato scambi turbolenti da quando la variante omicron Covid è emersa, allineandosi al sentimento dei mercati azionari.

Bitcoin è ora in calo di circa il 30% da un massimo storico vicino a 69.000 dollari all’inizio di novembre.

Ricordiamo a tutti i nostri lettori intenzionati a fare trading di criptovalute come Bitcoin e Ether che possono farlo usando i conti di trading dei migliori broker sul mercato come FPMarkets.

L’apertura di un conto di trading è veloce e gratuito. Per tutti coloro i quali desiderassero sperimentare un po’ in sicurezza in questo contesto, vi è sempre la possibilità di aprire un conto demo che consenta di investire senza rischi, usando una somma di denaro virtuale che il broker mette a disposizione.

Clicca qui per aprire un conto demo con FPMarkets (sito ufficiale)!

Migliori Broker Trading

1
eToro
Deposito minimo
50$
Il nostro punteggio
10
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Social Trading
2
AvaTRade
Deposito minimo
100€
Il nostro punteggio
9
Servizio clienti Multi-Lingua
App Premiata AvaTradeGo
Trading Criptovalute 24/7 e oltre 1250 Asset
3
FP Markets
Deposito minimo
100 AUD
Il nostro punteggio
9
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
4
Dukascopy
Deposito minimo
100$
Il nostro punteggio
9
Licenza: FKTK
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari

I CFD sono strumenti complessi e presentano un alto rischio di perdere denaro a causa della leva finanziaria. Dovresti considerare se comprendi come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

Le ultime news su Fintech

Inizia a fare trade con Avatrade X

Avviso di rischio - Il 78% di conti di investitori al dettaglio perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.