Scadenze Fiscali Giugno 2019: cosa pagare e quando?

scadenze fiscali Giugno
scadenze fiscali Giugno © iStockPhoto

Quali tasse pagare? Come farlo? Grazie al calendario scadenze fiscale 2019, puoi restare aggiornato sull'elenco scadenze fiscali 2019

CONDIVIDI

Tra le scadenze fiscali del mese di Giugno 2019 si ricorda la data di oggi 17 Giugno 2019 considerato da molti come il tax day dell’anno.

Con la rivoluzione del Social Trading scopri chi sono i migliori trader italiani e del mondo e inizia a copiare automaticamente le prestazioni del loro portafoglio di trading. Demo gratuita da 100.000€  Scopri i migliori trader >>

Con la rivoluzione del Social Trading scopri chi sono i migliori trader italiani e del mondo e inizia a copiare automaticamente le prestazioni del loro portafoglio di trading. Demo gratuita da 100.000€  Scopri i migliori trader >>

Lunedì 17 giugno del 2019 per molti è da bollino nero. Sono chiamati tutti i contribuenti a pagare Irpef, Iva, IMU e Tasi senza considerare tutte le altre spese, compreso anche il fatto che il nostro sistema tributario è uno dei più complicati in assoluto.

Di seguito riportiamo le principali scadenze del mese senza tralasciare le stime fornite dall'Ufficio Studi dell'Associazione degli artigiani mestrina della Cgia. In questo caso, si tiene presente delle tasse e dei tributi che tutte le famiglie, le imprese, i lavoratori dipendenti e i collaboratori e lavoratori autonomi devono versare.

In pratica, il col vero primo tax day dell’anno si apre la stagione delle tasse per i contribuenti Italiani. Lunedì 17 giugno 2019 da molti viene ricordata come la giornata nera delle scadenze, dove sono chiamati tutti i contribuenti ad effettuare il pagamento delle tasse.

Lo rileva anche la CGIA di Mestre la quale afferma che imprese e famiglie saranno chiamate a versare all'Erario, entro la giornata di oggi complessivamente 32,6 miliardi di euro.

Scadenze fiscali giugno

Entro la fine di questo mese deve essere presentata la comunicazione di accoglimento o meno delle domande di pace fiscale. In questo caso tutti i contribuenti che ne facciano richiesta possono trovare l’accoglimento della domanda o il respingimento totale e le differenti operazioni di pagamento.

>>Leggi anche: IMU e TASI 2019: a chi tocca pagarla? Novità sulle aliquote

Quali sono le Tasse da versare entro il 17 giugno 2019?

Secondo quanto riportato dalle elaborazioni dell'Ufficio Studi dell'Associazione degli artigiani mestrina, si parla di ben 32,6 miliardi di euro che devono essere versati alle casse dell’erario.

Questo deve avvenire entro le 24 di oggi Lunedì 17 giugno 2019. Se non si tiene conto di questa scadenza, tutti i contribuenti vanno incontro al pagamento di sanzioni per ritardo.

Ase questo avviene si deve tener presente alcuni importanti sanzioni. Al momento si riscontrano i seguenti introiti per le casse del governo:

  • 12,05 miliardi di euro per il versamento delle ritenute Irpef dei lavoratori dipendenti e dei collaboratori.
  • 9,80 miliardi di euro per il versamento dell'Iva.
  • 9,90 miliardi di euro per la prima rata, ovverosia l'acconto per IMU e Tasi.
  • 935 milioni di euro di versamenti riconducibili alle ritenute Irpef lavoratori autonomi.

A questo si aggiunge anche il Sistema tributario italiano non favorevole per i contribuenti, ma abbastanza farraginoso secondo quanto riportato dalla Cgia di Mestre

La CGIA di Mestre prevede per oggi lunedì 17 giugno 2019 la giornata più calda per le tasse da pagare di tutto il 2019.

La potremmo definire una giornata da vero bollino nero; si parla di una stangata fiscale senza precedenti, sia per l'ammontare delle tasse che devono pagare le piccole e medie imprese sia anche per le difficoltà legate al sistema fiscale Italiano, che resta abbastanza farraginoso da mettere in difficoltà pure i Centri di assistenza fiscale (Caf), i dottori commercialisti e le Associazioni di categoria.

Questo rende l’Italia anche poco attrattiva per tutti gli investitori stranieri che devono fare i conti con le leggi, i decreti e le circolari esplicative.

Per la Cgia di Mestre, la selva delle leggi, dei decreti e delle circolari esplicative, rendono il nostro sistema fiscale molto complesso e questo porta tutti gli investitori stranieri a vedere l'Italia come un Paese poco attrattivo.

Secondo quanto riportato dall’associazione degli artigiani, in merito alla tassazione, serve un cambio di marcia e una revisione del sistema tributario. Questo deve portare sia all’abbassamento della pressione fiscale, sia anche ad un fisco più semplice con ricadute positive pure sul lavoro dell'Amministrazione finanziaria dello Stato che potrebbe essere più efficace.

>>Leggi anche: Comodato d'uso gratuito e pagamento IMU e TASI 2019: riduzione e sconto del 50%

Nello specifico si deve tener presente che le date di scadenza più importanti sono:

17 giugno 2019

Entro la data di oggi si devono effettuare le seguenti operazioni:

  1. Registrazione dei corrispettivi per associazioni:
    1. sportive dilettantistiche;
    2. senza scopo di lucro;
    3. pro loco.
      Tutte queste devono essere sotto l’opzione regime agevolato;
  2. Registrazione dei corrispettivi per coloro che esercitano operazioni di commercio al minuto e grande distribuzione i quali operano per mezzo della trasmissione telematica;
  3. Registrazione delle fatture differite ricevute o emesse sia nel mese solare precedente sia nel mese solare.

Scadenze 20 giugno 2019

E’ previsto per questo giorno il pagamento e il versamento dei contributi, da parte delle aziende del settore che applicano i C.C.N.L. Logistica Trasporto Merci e Spedizioni, legato al fondo di previdenza per gli impiegati relativi al mese precedente.

Scadenze 25 giugno 2019

  1. ENPAIA : scadenza e denuncia delle retribuzioni corrisposte nel mese precedente con rispettivo versamento dei contributi da parte dei datori di lavoro agricoli;
  2. Presentazione degli appositi elenchi riepilogativi Intrastat per tutti gli operatori intracomunitari con obbligo mensile. Questo deve avvenire per via telematica attraverso due modalità tra loro alternative:
    • all’Agenzia delle Dogane tramite il sistema telematico doganale E.D.I.;
    • all’Agenzia delle Entrate mediante Entratel;
  3. Scadenza contribuenti con obbligo mensile con riferimento Maggio 2019.

Scadenze fiscali 30 Giungo 2019

  • In questa data si deve provvedere alla scadenza per il pagamento delle imposte derivanti dal modello redditi 2019.
  • Scade il termine ultimo per il versamento tramite modello F24 del diritto annuale 2019 dovuto per le Camere di Commercio con codice tributo 3850 diritto camerale.

Nel caso di contratti non soggetti a “cedolare secca”, scade il termine per il versamento dell’imposta di registro che solitamente è del 2% del canone annuo inerente ai contratti di locazione con decorrenti dal giorno 1 del mese. Anche per questo versamento viene utilizzato il modello F24.

Scadenza del modello UNI-EMENS per l’invio telematico della dichiarazione relativi al mese precedente.

logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Trader Indipendente. ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis
Tommaso Piccinni ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro