Scadenze fiscali Agosto 2019

Il mese di Agosto è ormai alle porte. Anche per il prossimo mese ci sono delle Scadenze fiscali da rispettare. Quali sono le date da ricordare? Quali sono le scadenze definite standard che devono essere rispettate?

Molte sono anche le scadenze che sono state rinviate a settembre in vista della pausa estiva.

In questo approfondimento analizzeremo le date più importanti da ricordare in vista delle prossime scadenze legate a:

  1. Registrazione dei corrispettivi;
  2. Imposta iva;
  3. Sostituto di imposta;
  4. Pagamento da parte delle PA della quota relativa a Split Payment, ecc.

Ricordiamo infine che le scadenze possono anche subire proroghe o delle anticipazioni o anche delle modifiche di varia natura. Per tale motivo consigliamo sempre di rimanere aggiranti seguendo il nostro approfondimento e anche il sito ufficiale dell’Agenzia delle Entrate il quale provvede ad aggiornare le scadenze in tempo reale. Ecco il motivo per il quale sarebbe bene anche consultare il calendario ufficiale 2019 che lo trovate sul sito dell’Agenzia delle Entrate.

Sospensione del modello F24

Per tutto il periodo legato all’estate viene concessa la possibilità di effettuare la sospensione del versamento con modello F24. Esso riprende dal 20 agosto. Tutti gli adempimenti e i versamenti in scadenza tra il 1° e il 20 agosto possono essere effettuati entro il 20 dello stesso mese senza maggiorazioni.

Vediamo di seguito quelle che sono le scadenze fiscali previste per il mese di agosto 2019:

Scadenze fiscali 16 agosto 2019

  • Tobin Tax: definito come il versamento dell’imposta sulle transazioni finanziarie per:
    • Banche;
    • Società fiduciarie;
    • Imprese di investimento;
  • OICR: versamento delle ritenute provenienti dagli organismi di investimento collettivo del risparmio effettuate nei mesi precedenti;
  • Versamento addizionale legato ai compensi a titolo di bonus e stock options per i soggetti sostituti d’imposta;
  • Ravvedimento breve per il versamento delle imposte e i contributi;

Scadenze fiscali 20 agosto 2019

  • Contributi EX ENPALS: versamento dei contributi previdenziali a favore dei lavoratori dello spettacolo;
  • Registrazione dei Corrispettivi: per tutti gli esercenti:
    • Al minuto;
    • Grande distribuzione;
    • Associazioni sportive dilettantistiche;
    • Associazioni senza scopo di lucro;
    • Proloco;
  • Emissione e registrazione fatture differite: legate alle merci consegnate per mezzo del DDT nel mese solare precedente;
  • Liquidazione periodica e versamento dell’Iva relativa al mese di Luglio 2019;
  • Versamento contributi INPS previdenziali per:
    • collaboratori a progetto;
    • collaboratori occasionali;
  • Sostituti d’imposta: versamento delle ritenute relative a:
    • redditi di lavoro dipendenti e assimilati;
    • provvigioni;
    • indennità di cessazione del rapporto di agenzia;
    • redditi di lavoro autonomo;
  • Split Payment: versamento dell’iva dovuta dalle pubbliche amministrazioni a seguito della scissione dei pagamenti;
  • Contributi Enasarco: versamento dei contributi relativi alle provvigioni liquidate agli agenti.

Nello specifico abbiamo:

Scadenza

Contribuenti

Tipologia di versamento

20 agosto

Titolari di partita iva

3° rata dell’Irpef risultante dalle dichiarazioni annuali, a titolo di saldo per l’anno 2018 e di primo acconto per l’anno 2019, con applicazione degli interessi nella misura dello 0,50%

Titolari di partita iva

3° rata dell’acconto d’imposta in misura pari al 20% dei redditi sottoposti a tassazione separata da indicare in dichiarazione e non soggetti a ritenuta alla fonte, con applicazione degli interessi nella misura dello 0,50%

Titolari di partita iva

2° rata dell’Irpef risultante dalle dichiarazioni annuali, a titolo di saldo per l’anno 2018 e di primo acconto per l’anno 2019, maggiorando preventivamente l’intero importo da rateizzare dello 0,40% a titolo di interesse corrispettivo, con applicazione degli interessi nella misura dello 0,18%

Titolari di partita iva

2° rata dell’acconto d’imposta in misura pari al 20% dei redditi sottoposti a tassazione separata da indicare in dichiarazione e non soggetti a ritenuta alla fonte, maggiorando preventivamente l’intero importo da rateizzare dello 0,40% a titolo di interesse corrispettivo, con applicazione degli interessi nella misura dello 0,18%

Soggetti che si adeguano alle risultanze ISA nella dichiarazione dei redditi, nella dichiarazione Irap e nella dichiarazione IVA che hanno scelto il pagamento rateale con il primo versamento entro il 1° luglio 2019 senza avvalersi della proroga

3° rata dell’Irpef relativa ai maggiori ricavi o compensi indicati nella dichiarazione dei redditi, con applicazione degli interessi nella misura dello 0,50%

Soggetti che si adeguano alle risultanze ISA nella dichiarazione dei redditi, nella dichiarazione Irap e nella dichiarazione IVA che hanno scelto il pagamento rateale ed hanno effettuato il primo versamento entro il 31 luglio 2019 senza avvalersi della proroga

2° rata dell’Irpef relativa ai maggiori ricavi o compensi indicati nella dichiarazione dei redditi, maggiorando preventivamente l’intero importo da rateizzare dello 0,40% a titolo di interesse corrispettivo, con applicazione degli interessi nella misura dello 0,18%

Scadenze fiscali 20 agosto 2019: Ires

Scadenza

Contribuenti

Tipologia di versamento

20 agosto

Soggetti Ires

3° rata dell’Ires, a titolo di saldo per l’anno 2018 e di primo acconto per l’anno 2019, con applicazione degli interessi nella misura dello 0,50%

Soggetti Ires

2° rata dell’Ires, a titolo di saldo per l’anno 2018 e di primo acconto per l’anno 2019, maggiorando preventivamente l’intero importo da rateizzare dello 0,40% a titolo di interesse corrispettivo, con applicazione degli interessi nella misura dello 0,18%

Società di comodo

3° rata della maggiorazione IRES del 10,5%, a titolo di saldo per l’anno 2018 e di primo acconto per l’anno 2019, con applicazione degli interessi nella misura dello 0,50%

Società di comodo

2° rata della maggiorazione IRES del 10,5%, a titolo di saldo per l’anno 2018 e di primo acconto per l’anno 2019, maggiorando preventivamente l’intero importo da rateizzare dello 0,40% a titolo di interesse corrispettivo, con applicazione degli interessi nella misura dello 0,18%

Soggetti che si adeguano alle risultanze ISA nella dichiarazione dei redditi, nella dichiarazione Irap e nella dichiarazione IVA che hanno scelto il pagamento rateale con primo versamento entro il 1° luglio 2019 senza avvalersi della proroga

3° rata dell’Ires relativa ai maggiori ricavi indicati nella dichiarazione dei redditi, con applicazione degli interessi nella misura dello 0,50%

Soggetti che si adeguano alle risultanze ISA nella dichiarazione dei redditi, nella dichiarazione Irap e nella dichiarazione IVA che hanno scelto il pagamento rateale con il primo versamento entro il 31 luglio 2019 senza avvalersi della proroga

2° rata dell’Ires relativa ai maggiori ricavi indicati nella dichiarazione dei redditi, maggiorando preventivamente l’intero importo da rateizzare dello 0,40% a titolo di interesse corrispettivo, con applicazione degli interessi nella misura dello 0,18%

Scadenze fiscali 20 agosto 2019, Irap

Scadenza

Contribuenti

Tipologia di versamento

20 agosto

Titolari di partita iva

3° rata dell’Irap risultante dalle dichiarazioni annuali, a titolo di saldo per l’anno 2018 e di primo acconto per l’anno 2019, con applicazione degli interessi nella misura dello 0,50%

Titolari di partita iva

2° rata delI’Irap risultante dalle dichiarazioni annuali, a titolo di saldo per l’anno 2018 e di primo acconto per l’anno 2019, maggiorando preventivamente l’intero importo da rateizzare dello 0,40% a titolo di interesse corrispettivo, con applicazione degli interessi nella misura dello 0,18%

Soggetti ires tenuti a presentare la dichiarazione Irap

3° rata dell’Irap a titolo di saldo per l’anno 2018 e di primo acconto per l’anno 2019, con applicazione degli interessi nella misura dello 0,50%

Soggetti ires tenuti a presentare la dichiarazione Irap

2° rata dell’Irap a titolo di saldo per l’anno 2018 e di primo acconto per l’anno 2019, maggiorando preventivamente l’intero importo da rateizzare dello 0,40% a titolo di interesse corrispettivo, con applicazione degli interessi nella misura dello 0,18%

Soggetti che si adeguano alle risultanze ISA nella dichiarazione dei redditi, nella dichiarazione Irap e nella dichiarazione IVA che hanno scelto il pagamento rateale con primo versamento entro il 1° luglio 2019 senza avvalersi della proroga

3° rata dell’Irap relativa ai maggiori ricavi o compensi indicati nella dichiarazione dei redditi, con applicazione degli interessi nella misura dello 0,50%

Soggetti che si adeguano alle risultanze ISA nella dichiarazione dei redditi, nella dichiarazione Irap e nella dichiarazione IVA che hanno scelto il pagamento rateale con primo versamento entro il 31 luglio 2019 senza avvalersi della proroga

2° rata dell’Irap relativa ai maggiori ricavi o compensi indicati nella dichiarazione dei redditi, maggiorando preventivamente l’intero importo da rateizzare dello 0,40% a titolo di interesse corrispettivo, con applicazione degli interessi nella misura dello 0,18%

Scadenze fiscali 26 agosto 2019

  • Denuncia delle retribuzione inerente al mese precedente e versamento dei contributi per gli impiegati agricoli da parte dei datori di lavoro agricoli;
  • Presentazione degli elenchi riepilogativi Intrast da parte degli operatori con obbligo mensile.

Migliori Broker Trading

1
eToro
Deposito minimo
50$
Il nostro punteggio
10
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Social Trading
2
AvaTRade
Deposito minimo
100€
Il nostro punteggio
9
Servizio clienti Multi-Lingua
App Premiata AvaTradeGo
Trading Criptovalute 24/7 e oltre 1250 Asset
3
FP Markets
Deposito minimo
100 AUD
Il nostro punteggio
9
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
4
Dukascopy
Deposito minimo
100$
Il nostro punteggio
9
Licenza: FKTK
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari

I CFD sono strumenti complessi e presentano un alto rischio di perdere denaro a causa della leva finanziaria. Dovresti considerare se comprendi come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

Le ultime news su Fisco

Copia dai migliori traders

Avviso di rischio - Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.