Borsainside.com

Bonus del 50% per comprare il Registratore telematico, obbligatorio a partire dal 1° gennaio 2021

Bonus del 50% per comprare il Registratore telematico, obbligatorio a partire dal 1° gennaio 2021

Dal 1° gennaio scattano le sanzioni per i commercianti che non hanno il registratore telematico. Ecco come ottenere il bonus del 50% per l'acquisto

Il registratore telematico sarà obbligatorio a partire dal 1° gennaio 2021, ed a quella data scatteranno anche le sanzioni per i commercianti che non avranno provveduto ancora a dotarsi di questo dispositivo necessario per emettere lo scontrino elettronico.

Per il 2021 è previsto anche l'avvio della lotteria degli scontrini di cui molto si è parlato nell'ambito del piano dell'esecutivo per contrastare il fenomeno dell'evasione fiscale. Piano che il governo sembra fermamente intenzionato a portare avanti comunque nonostante la drammatica situazione in cui versa all'indomani del lockdown l'intero comparto dell'imprenditoria italiana.

Per coloro che non si fossero ancora dotati di registratore telematico comunque è possibile usufruire di un bonus del 50% sull'importo della spesa sostenuta. Si tratta in realtà di una detrazione fiscale che può essere ottenuta a condizione che l'acquisto del registratore telematico avvenga entro la fine del 2020. Ma vediamo come si fa per avere il bonus e quali sono i limiti d'importo previsti.

Il registratore telematico sarà obbligatorio dal 1° gennaio

Il registratore di cassa telematico, che molti commercianti già utilizzano oggi, diventa obbligatorio a partire dal 1° gennaio 2021 per la generalità degli esercenti e dei titolari di partita Iva.

Nel decreto Rilancio era contenuta la proroga del periodo di moratoria sulle sanzioni previste per la mancata emissione dello scontrino elettronico, ma la scadenza della proroga a partire dal 1° gennaio 2021 impone ai commercianti di provvedere a dotarsi di registratore di cassa telematico.

Con il registratore di cassa telematico si rende possibile l'invio in tempo reale dei dati relativi ai corrispettivi giornalieri il cui termine per la trasmissione è fissato a 12 giorni.

Allo stato attuale comunque la trasmissione dei dati giornalieri per quei titolari di partita Iva che hanno un volume d'affari che non supera i 400 mila euro annui è prevista con cadenza mensile, e non prevede quindi le pesanti sanzioni previste in caso di ritardo nell'invio dello scontrino elettronico.

Questo periodo di 'tolleranza' tuttavia sta per terminare, e dal momento che non si intravede all'orizzonte alcuna nuova proroga, i commercianti dovranno dotarsi di registratore telematico oppure provvedere ad adeguare il tegistratore di cassa in loro possesso.

Una ulteriore proroga risulta inverosimile anche per via del fatto che a partire dal 2021 in Italia sarà avviata anche la cosiddetta lotteria degli scontrini. Pertanto l'esercente dovrà trasmettere il codice lotteria all'Agenzia delle Entrate su richiesta dell'acquirente, operazione per gestire la quale sarà necessario collegare al registratore di cassa dei lettori ottici che ridurranno notevolmente i tempi dell'intera operazione.

In ogni caso le operazioni di memorizzazione e di trasmissione telematica dei corrispettivi possono anche essere effettuate a titolo gratuito tramite la procedura web attraverso il sito dell'Agenzia delle Entrate.

La decisione di utilizzare eventualmente la procedura web gratuita messa a disposizione del sito dell'Agenzia delle Entrate oppure il registratore di cassa telematico spetta all'esercente. Va da sé che la scelta diventa sostanzialmente obbligata qualora la frequenza delle operazioni e quindi il loro numero complessivo dovessero risultare particolarmente elevati.

In quest'ottica si serviranno quasi certamente del registratore di cassa telematico esercizi commerciali come i bar che registrano numerosi pagamenti ma di piccolo importo. Mentre potranno utilizzare la procedura web dell'Agenzia delle Entrate figure come idraulici o elettricisti, per i quali le operazioni sono a bassa frequenza.

Come ottenere il bonus per l'acquisto del registratore telematico

Per dotarsi del registratore di cassa telematico, i commercianti che provvederanno a mettersi in regola entro il 1° gennaio 2021 potranno approfittare di un bonus del 50% sull'importo della spesa, a patto che l'acquisto o l'adeguamento avvengano entro il 31 dicembre 2020.

Ai titolari di partita IVA che acquisteranno un registratore telematico o provvederanno all'adeguamento del registratore di cassa in loro possesso, viene destinato un credito d'imposta per le spese sostenute nel 2019 e nel 2020.

Il bonus per l'acquisto del registratore di cassa telematico consiste quindi di uno sconto fiscale che viene riconosciuto al commerciante sotto forma di credito d'imposta che potrà essere utilizzato a partire dalla prima liquidazione IVA successiva al mese nel quale la fattura d'acquisto o adattamento del registratore di cassa è stata registrata.

Ci sono però dei limiti di cui tener conto per quel che riguarda l'importo massimo del bonus previsto per l'acquisto o l'adeguamento del registratore di cassa, e sono i seguenti:

  • In caso di acquisto di registratore di cassa telematico il bonus sarà del 50% della spesa fino a un massimo di 250 euro
  • In caso di adeguamento del vecchio registratore di cassa il bonus sarà del 50% della spesa sostenuta ma fino ad un massimo di 50 euro.

La possibilità di fruire del bonus del 50% non è l'unico fattore da tenere in conto per provvedere al più presto all'acquisto del registratore di cassa telematico. Bisogna infatti considerare anche l'inevitabile aumento delle richieste di nuovi RT visto l'obbligo che scatterà a partire dal 1° gennaio.

©RIPRODUZIONE RISERVATA
Trading senza rischi, fondi virtuali di 100.000 Euro.

Miglior Broker Consigliato

etoro
Plus500

Reagisci alla volatilità dei mercati

Il sell-off del mercato globale continua con l'evolversi di una potenziale crisi finanziaria e occasioni di acquisto/entrata sui mercati finanziari.

Non perdere la tua prossima opportunità:

Usa i nostri strumenti e caratteristiche avanzate per acquisire il controllo del tuo conto:

PROVA GRATIS