Nel decreto Sostegni bis anche 800 euro di bonus per lavoratori agricoli e 950 per i pescatori

Nel decreto Sostegni bis anche 800 euro di bonus per lavoratori agricoli e 950 per i pescatori

Nel decreto Sostegni bis aiuti per l'agricoltura, la pesca, l'acquacoltura e il settore agrituristico con finanziamenti per circa 2 miliardi di euro

Già da qualche settimana i sindacati di categoria avevano preannunciato che nel decreto Sostegni bis, o come è stato chiamato dal presidente del Consiglio, il "decreto imprese e professionisti" sono stati introdotti diversi aiuti destinati in modo specifico al settore dell'agricoltura, a quello della pesca, acquacultura e settore agrituristico con finanziamento per un totale di circa 2 miliardi di euro.

Ma quali misure introduce esattamente il secondo decreto Sostegni per i lavoratori che appartengono alle categorie che abbiamo appena elencato? Stando a quanto troviamo scritto nell'articolo 67 della bozza del decreto gli aiuti previsti comprendono:

  • un fondo per il sostegno del settore bietosaccarifero
  • il parificamento della percentuale di compensazione applicabile alle cessioni di animali vivi per le specie bovina e suina al 9,5%
  • l'ampliamento della possibilità di fare ricorso agli aiuti di Stato in deroga al Quadro temporaneo UE 2020
  • con lo scopo di sostenere l'occupazione i lavoratori del settore agrituristico vengono considerati lavoratori agricoli ai fini della connessione tra le due attività
  • l'ampliamento delle misure volte a favorire l'imprenditoria femminile in agricoltura previste dall'articolo 10 bis del decreto legislativo 185/2000
  • l'anticipazione dei sostegni PAC (Politica Agricola Comune): entro il 31 luglio ogni anni fino al persistere della situazione di crisi per gli organismi pagatori riconosciuti sulle somme oggetto di domanda nell'ambito dei regimi di sostegno previsti dalla politica agricola comune

Nell'articolo 69 invece troviamo il rinnovo dell'esonero contributivo a favore delle filiere agrituristiche e vitivinicole per il mese di febbraio 2021. In questo caso si tratta di un'agevolazione che è indirizzata a:

  • aziende
  • imprenditori agricoli
  • coltivatori diretti, mezzadri e coloni

Poi con l'articolo 70 del decreto Sostegni bis viene introdotta una nuova agevolazione per favorire la ripresa economica delle imprese agricole che hanno subito danni dovuti ad eventi atmosferici avversi. In questo caso le imprese hanno la possibilità di ricevere gli aiuti previsti dal dlgs 102/2004 per le aziende non coperte da polizze assicurative per il rischio brina, anche per i danni subiti ad aprile 2021.

I bonus per lavoratori agricoli e della pesca nel decreto Sostegni bis

Con il decreto Sostegni bis abbiamo la prooga del bonus previsto per i lavoratori agricoli che è stato già erogato lo scorso anno. Tale bonus non era stato rinnovato dal primo decreto Sostegni, ma nell'articolo 68 della bozza del nuovo decreto troviamo in particolare i seguenti aiuti per queste categorie di lavoratori:

  • un bonus una tantum il cui importo è di 800 euro che viene destinato ai lavoratori agricoli con almeno 50 giornate di lavoro agricolo svolte nel 2020, che non risultano intestatari di alcun contratto di lavoro dipendente a tempo indeterminato
  • un bonus una tantum da 950 euro di cui possono beneficiare i pescatori autonomi che risultano soci di cooperative. Sono esclusi da questo bonus i pensionati

Si tratta in tutti e due i casi di indennità erogate dall'Inps che sono esenti dall'Irpef. Per accedere a questi bonus, salvo eventuali proroghe, è necessario presentare domanda entro il 30 giugno 2021.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

Plus500

Reagisci alla volatilità dei mercati

Il sell-off del mercato globale continua con l'evolversi di una potenziale crisi finanziaria e occasioni di acquisto/entrata sui mercati finanziari.

Non perdere la tua prossima opportunità:

Usa i nostri strumenti e caratteristiche avanzate per acquisire il controllo del tuo conto:

PROVA GRATIS