Bonus sociale: aumenta lo sconto sulle bollette di gas e luce, ecco per chi e quali sono i nuovi importi

Per andare incontro alle famiglie, specie a quelle con reddito basso, che fanno fatica a sostenere l’aumento dei costi relativi ai consumi di gas e luce, il governo di Mario Draghi ha introdotto una serie di bonus ed agevolazioni specifici.

In particolare stiamo parlando in questo caso dei bonus bollette, o meglio del bonus sociale che permette di ottenere uno sconto automatico sulle bollette di gas, luce e per la fornitura idrica. Ed è proprio questo bonus ad essere stato recentemente potenziato dall’attuale esecutivo con lo scopo di coprire una platea più ampia di beneficiari aumentando al tempo stesso l’importo dello sconto applicato.

Bonus sociale: si estende la platea dei beneficiari

Il bonus sociale, che come sappiamo si divide in bonus sociale disagio economico e bonus sociale disagio fisico, copre fino alla fine dell’anno una platea più ampia e permette di ottenere uno sconto maggiore sugli importi addebitati sulle bollette di gas e luce.

Per estendere la platea e garantire l’accesso al bonus sociale disagio economico ad un maggior numero di contribuenti, il governo dell’ex presidente della BCE ha deciso di alzare la soglia Isee per l’accesso al contributo su gas e luce.

Per poter beneficiare del bonus sociale disagio economico e del relativo sconto automatico in bolletta infatti è necessario soddisfare il requisito di reddito, ed avere un Isee che fino ad ora non doveva superare gli 8.265 euro, mentre fino alla fine del 2022 il tetto Isee sale a 12.000 euro.

Il risultato è che un numero decisamente più elevato di nuclei familiari potrà accedere allo sconto che, come sappiamo verrà calcolato automaticamente sulle bollette emesse nei prossimi mesi. Per quanto riguarda poi il tetto Isee da non superare nel caso di famiglie con almeno 4 figli a carico, non ci sono novità, e resta valida la soglia dei 20.000 euro.

Di quanto umentano gli importi degli sconti sulle bollette di gas e luce

Per quanto riguarda gli importi, fino al 30 giugno il bonus ordinario e la compensazione integrativa sulle bollette dell’energia elettrica porteranno lo sconto complessivo a 141,05 euro per le famiglie formate da un massimo di due componenti. L’importo dello sconto raggiunge poi i 170.17 euro nel caso di famiglie con 3 o 4 componenti, e i 199,29 euro nel caso di famiglie composte da più di 4 persone.

Per quel che riguarda invece il bonus per le bollette del gas, il valore varia in base a diversi fattori, e non dipende quindi solo dalla composizione del nucleo familiare. In questo caso si tiene conto anche della zona climatica di appartenenza del punto di fornitura.

Nel caso di famiglie con fino a 4 componenti avremo quindi uno sconto di 28,21 euro per acqua calda sanitaria e/o uso cottura per tutte le zone climatiche, mentre per acqua calda sanitaria e/o uso cottura più riscaldamento avremo i seguenti importi a seconda della zona climatica:

  • sconto di 19,11 euro in zona climatica A e B
  • sconto di 28,21 euro in zona climatica C
  • sconto di 44,59 euro in zona climatica D
  • sconto di 50.05 euro in zona climatica E
  • sconto di 99,19 euro in zona climatica F.

Se il nucleo familiare è composto da oltre 4 persone, allora gli importi che verranno scontati sulle bollette del gas saranno i seguenti:

  • sconto di 36,4 euro in zona climatica A e B
  • sconto di 50,05 euro in zona climatica C
  • sconto di 71,89 euro in zona climatica D
  • sconto di 81,09 euro in zona climatica E
  • sconto di 146,51 euro in zona climatica F.

Nel caso del bonus sociale per disagio fisico, che viene riconosciuto a quei nuclei familiari in cui è presente almeno una persona affetta da malattia grave che necessita dell’utilizzo di apparecchiature specifiche collegate all’impianto elettrico, è prevista una compensazione integrativa fino a 3 kilowattora per ogni residente dell’importo di 83,72 euro per un consumo basso, fino ad un massimo di 202,02 euro in caso di extraconsumo elevato.

Come fare per ottenere i bonus sociali sulle bollette di gas e luce

Se per ottenere gli sconti previsti dal bonus sociale disagio economico non è necessario presentare domanda, per quelli previsti dal bonus sociale disagio fisico invece c’è una specifica procedura da seguire.

I bonus gas e luce destinati alle famiglie con Isee basso vengono riconosciuti automaticamente sotto forma di sconto sulle bollette, ma il contribuente deve comunque presentare la Dsu (Dichiarazione sostitutiva unica) da cui si evince se i requisiti di reddito risultano soddisfatti oppure no. Una volta che la procedura per la verifica è stata completata, operazione che richiede fino a un mese di tempo, lo sconto viene applicato dagli operatori nella prima fattura emessa dopo la ricezione dei dati.

I bonus per disagio fisico invece vengono riconosciuti solo a seguito di apposita domanda, che il cittadino interessato deve presentare attraverso il proprio Comune di residenza o rivolgendosi ai Caf abilitati. La domanda deve essere presentata nella città di residenza del titolare della fornitura elettrica, usando gli appositi moduli, oppure presso un altro ente designato dal Comune quali Caf o Comunità montane.

Per poter accedere al bonus disagio fisico il cliente deve essere in possesso di un certificato Asl che attesti la condizione di malattia e che indichi la necessità di usare specifiche apparecchiature collegate all’impianto elettrico domestico.

Migliori Broker Trading

1
eToro
Deposito minimo
50$
Il nostro punteggio
10
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Social Trading
2
AvaTRade
Deposito minimo
100€
Il nostro punteggio
9
Servizio clienti Multi-Lingua
App Premiata AvaTradeGo
Trading Criptovalute 24/7 e oltre 1250 Asset
3
FP Markets
Deposito minimo
100 AUD
Il nostro punteggio
9
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
4
Dukascopy
Deposito minimo
100$
Il nostro punteggio
9
Licenza: FKTK
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari

I CFD sono strumenti complessi e presentano un alto rischio di perdere denaro a causa della leva finanziaria. Dovresti considerare se comprendi come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

Le ultime news su Fisco

Inizia a fare trade con Avatrade X

Avviso di rischio - Il 67-77% di conti di investitori al dettaglio perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.