Reddito di base arriva anche in Italia? Per averlo non ci sono requisiti, ecco come fare

una mano con banconote di diverso taglio disposte a ventaglio

Siamo ancora in alto mare in realtà, per quel che riguarda il reddito di base universale, tanto in Italia quanto nel resto d’Europa, ma qualcosa continua a muoversi e grazie in particolare ad alcune iniziative private ogni cittadino ha teoricamente la possibilità di ricevere 800 euro mensili, senza nemmeno che risultino soddisfatti particolari requisiti.

Per quanto riguarda il reddito di base universale, era stata avviata una raccolta firme, con risultati inizialmente deludenti che sono andati via via migliorando, tuttavia l’esito non è stato quello che ci si aspettava. Nonostante questo il progetto del reddito di base universale non è stato ancora del tutto messo da parte.

La raccolta firme, che era stata avviata a livello europeo, non ha prodotto i risultati sperati, eppure una misura come il reddito di base universale potrebbe effettivamente essere introdotta come unica soluzione per garantire alle famiglie un’esistenza dignitosa in un contesto di crisi senza precedenti.

Reddito di base: continuano le sperimentazioni

Proprio con l’intento di capire se quella del reddito di base possa considerarsi una soluzione in grado di disinnescare la bomba sociale che attende l’Europa ma non solo a partire dall’ormai prossimo autunno, le sperimentazioni stanno andando avanti.

Negli Stati Uniti un tentativo lo sta facendo la città di Evanston nell’Illinois, dove si sta sperimentando un reddito di base chiamato proprio Universal Basic Income (UBI), e dovrebbe essere strutturato proprio come quello che si sta valutando in Europa.

In questo caso il reddito di base viene concesso però solo ad una specifica fascia della popolazione, cioè ai soli cittadini di età compresa tra 18 e 24 anni, e a quelli di età superiore ai 62 anni. Non vi sono altri modi per accedere a questa forma di assistenza economica se non soddisfacendo prima di tutto il requisito anagrafico.

Quanto all’importo sarebbe ben poca cosa, almeno in questa fase della sperimentazione, si parla di 500 dollari al mese. E trattandosi di una sperimentazione anche la platea dei beneficiari, pur nel rispetto dei requisiti di cui sopra, sarà circoscritta ai 150 partecipanti al progetto. I beneficiari dell’UBI potranno ricevere questo assegno mensile per la durata di un anno intero.

Per prendere parte alla sperimenazione che sta per svolgersi in questa cittadina dell’Illinois, comunque è necessario anche risultare membro di un nucleo familiare che si trovi al di sotto della soglia di povertà.

Il reddito di base in Italia, ecco quali sarebbero i requisiti

Nello Stato dell’Illinois i partecipanti alla sperimentazione del Reddito di Base, appurata la presenza dei requisiti descritti, saranno estratti a sorte con un meccanismo simile a quello della lotteria, ed è sempre attraverso un’estrazione casuale che si dovrebbe avere la possibilità anche in Europa di accedere subito ad un sussidio analogo.

Grazie all’iniziativa UBI4ALL infatti è già possibile ricevere un assegno da 800 euro al mese per un anno intero. Questa organizzazione, attraverso una raccolta fondi finanziata da donatori anonimi, mette in palio attraverso una lotteria, un ‘premio’ da 800 euro al mese per un anno.

Per prendere parte all’estrazione basta iscriversi coi propri dati attraverso il sito ufficiale e attendere di conoscere l’esito dell’estrazione alla data stabilita. Ma può partecipare chiunque? In realtà è sufficiente risultare cittadini europei ed inserire correttamente tutti i dati richiesti nel form per partecipare.

Non è ancora stata ufficializzata però la data dell’estrazione, in quanto dipende strettamente dalle donazioni ricevute dall’organizzazione UBI4ALL. Quando sarà raggiunta la cifra necessaria, pari a 9.600 euro, per assegnare un nuovo reddito di base allora si darà il via all’estrazione.

L’iniziativa di questa organizzazione sta andando avanti già da diverse settimane infatti, e man mano che si raggiungono le cifre necessarie a garantire l’erogazione dell’assegno a un altro cittadino europeo viene indetta una nuova estrazione. Al momento sono state completate tre lotterie per l’assegnazione del reddito di base universale, con la più recente che ha assegnato il sussidio ad un cittadino residente nei pressi di Budapest.

Quella messa in piedi da UBI4ALL è un’iniziativa che è stata accolta calorosamente in Italia, il che dimostrerebbe che non sono in pochi a credere nella necessità di riconoscere un reddito minimo ad ogni cittadino, in modo da garantire un’esistenza dignitosa.

Per il reddito di base universale la strada resta però ancora lunga e piena di ostacoli, a cominciare dall’esito della raccolta firme che mentre ha avuto degli ottimi risultati in Spagna, Germania e Italia, in molti altri ha trovato una risposta fredda che non rappresenta esattamente il miglior presupposto per muoversi in questa direzione.

Migliori Broker Trading

1
eToro
Deposito minimo
50$
Il nostro punteggio
10
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Social Trading
2
AvaTRade
Deposito minimo
100€
Il nostro punteggio
9
Servizio clienti Multi-Lingua
App Premiata AvaTradeGo
Trading Criptovalute 24/7 e oltre 1250 Asset
3
FP Markets
Deposito minimo
100 AUD
Il nostro punteggio
9
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
4
Dukascopy
Deposito minimo
100$
Il nostro punteggio
9
Licenza: FKTK
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari

I CFD sono strumenti complessi e presentano un alto rischio di perdere denaro a causa della leva finanziaria. Dovresti considerare se comprendi come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

Le ultime news su Fisco

Avviso di rischio - Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.