Slittano le scadenze fiscali di agosto 2022. Ecco quali sono le nuove date da rispettare

documenti e libri in materia fiscale con penne e calcolatrice

I contribuenti italiani sono ormai a ridosso delle scadenze fiscali estive, con diverse date da rispettare, per quel che riguarda gli appuntamenti con il Fisco, che tuttavia possono slittare anche di svariati giorni.

Dipende tutto dal calendario fiscale, e in quali giorni cadono determinate scadenze. L’Agenzia delle Entrate, con l’arrivo dell’estate, va in vacanza, ma non tutti gli appuntamenti dei contribuenti finiscono effettivamente con lo slittare a dopo le ferie, alcuni restano e devono essere rispettati.

Il primo appuntamento estivo con il fisco è quello con la pace fiscale, ed è previsto uno slittamento di qualche giorno che fa dell’8 agosto l’ultimo giorno utile per pagare le rate della rottamazione ter e saldo e stralcio delle cartelle.

Per quel che riguarda alcune scadenze è prevista una tregua estiva, che ad esempio sospende dal 1° agosto al 4 settembre alcuni termini in materia di accertamento. Poi ci sono gli adempimenti fiscali che cadono nel periodo che va dal 1° al 20 agosto, tutti fissati direttamente al 20 del mese in teoria, ma siccome cade di sabato la data da segnare sul calendario è in realtà quella del 22 agosto.

8 agosto: pace fiscale

La prima scadenza estiva da rispettare è quella relativa al pagamento delle rate di rottamazione ter e saldo e stralcio delle cartelle, ed è fissata al 31 luglio. In realtà però, come ogni scadenza della pace fiscale, si concedono fino a cinque giorni di tolleranza, e in questo modo si arriva fino all’8 agosto, data ultima per la quale è prevista la decadenza dei benefici della pace fiscale.

Per pagare le rate in scadenza bisogna utilizzare i bollettini che l’Agenzia delle Entrate Riscossione ha già provveduto ad inviare, e che corrispondono ai pagamenti non ancora effettuati. Se il contribuente tenuto ad adempiere all’obbligo ha smarrito i bollettini, questi possono essere recuperati direttamente dal portale dell’AdE, effettuando l’accesso alla propria area riservata. In alternativa è possibile richiedere una copia della “Comunicazione delle somme dovute e moduli di pagamento” direttamente allo sportello.

Il pagamento delle somme dovute per rottamazione ter e saldo e stralcio delle cartelle può essere effettuato attraverso uno qualsiasi dei seguenti canali:

  • tramite la propria banca
  • dagli sportelli bancomat (ATM) abilitati ai servizi di pagamento Cbill
  • accedendo al proprio internet banking
  • recandosi presso un qualsiasi ufficio postale
  • presso tabaccherie aderenti a Banca 5 Spa
  • attraverso i circuiti Sisal e Lottomatica
  • dal portale www.agenziaentrateriscossione.gov.it
  • utilizzando l’App Equiclick
  • dalla piattaforma PagoPA
  • recandosi direttamente presso gli sportelli dell’Agenzia delle Entrate ma solo previo appuntamento da prenotare dalla sezione “Trova lo sportello e Prenota” del sito web ufficiale.

Scadenze fiscali agosto 2022: slittano 28 appuntamenti col fisco

Tutti gli appuntamenti con il fisco che cadono tra il 1° e il 20 agosto slittano automaticamente a partire dal 22 agosto, prima data utile per i contribuenti per adempiere agli obblighi fiscal.

A stabilire la sospensione degli adempimenti fiscali legata alle ferie estive è l’articolo 37, comma 11-bis del decreto n. 223/2006 che stabilisce quanto segue: “gli adempimenti fiscali e il versamento delle somme di cui agli articoli 17 e 20, comma 4, del decreto legislativo 9 luglio 1997, n. 241, che hanno scadenza dal 1° al 20 agosto di ogni anno possono essere effettuati entro il giorno 20 dello stesso mese, senza alcuna maggiorazione”.

Dal momento che quest’anno il 20 agosto cade di sabato, tutte le scadenze del periodo di cui sopra slitano automaticamente al 22 agosto. Si tratta quindi di un vero tax day, in occasione del quale vi sono 28 adempimenti per i contribuenti, e sono i seguenti:

  • registrazione contratti di affitto e versamento dell’imposta di registro
  • versamento ritenute sui bonifici per banche e poste
  • pagamento terza rata imposte sui redditi per i titolari di partita Iva che hanno scelto il versamento dilazionato, maggiorato degli interessi nella misura dello 0,51%
  • versamento dei contributi Inps per artigiani e commercianti
  • versamento dei contributi Inps per la gestione separata
  • versamento dei contributi Inps per lavoratori dipendenti
  • invio degli elenchi Intrastat mensili e trimestrali
  • liquidazione e versamento dell’Iva mensile, che riguarda anche i soggetti che facilitano vendite a distanza
  • versamento della rata del saldo Iva 2021
  • per i sostituti d’imposta versamento delle ritenute e dell’imposta sostitutiva Irpef e delle addizionali regionali e comunali sulle somme erogate ai dipendenti, nel mese precedente, in relazione a incrementi di produttività, redditività, qualità, efficienza ed innovazione.

Migliori Broker Trading

1
eToro
Deposito minimo
50$
Il nostro punteggio
10
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Social Trading
2
AvaTRade
Deposito minimo
100€
Il nostro punteggio
9
Servizio clienti Multi-Lingua
App Premiata AvaTradeGo
Trading Criptovalute 24/7 e oltre 1250 Asset
3
FP Markets
Deposito minimo
100 AUD
Il nostro punteggio
9
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
4
Dukascopy
Deposito minimo
100$
Il nostro punteggio
9
Licenza: FKTK
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari

I CFD sono strumenti complessi e presentano un alto rischio di perdere denaro a causa della leva finanziaria. Dovresti considerare se comprendi come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

Le ultime news su Fisco

Inizia a fare trade con Avatrade X

Avviso di rischio - Il 78% di conti di investitori al dettaglio perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.