Previsioni sterlina, BoE pronta a mettere le basi per aumento tassi ad agosto

boe

Gli analisti attendono segnali di possibili incrementi dei tassi BoE nella riunione di agosto.

CONDIVIDI

La Banca d'Inghilterra potrebbe gettare oggi le basi per un aumento dei tassi d'interesse nel mese di agosto, ammesso che siano confermate le aspettative sulla valutazione positiva dell'economia locale, che sta ora prendendo un miglior ritmo dopo un inizio insolitamente debole dell'anno.

Nessun economista contattato da Reuters – riepiloga la stessa Agenzia - si aspetta che la BoE aumenti i tassi quando annuncerà la propria decisione politica, tra pochi minuti, e i mercati sono attualmente divisi su quando avverrà il prossimo rialzo dei tassi - solo il secondo, dall’inizio della crisi finanziaria – se alla prossima incontro in agosto, o più tardi ma entro la fine del 2018.

Alla fine dello scorso anno la Gran Bretagna era l'economia con la crescita più lenta nel gruppo dei paesi ricchi del G7, poiché il freno degli investimenti e l'alta inflazione scatenata dal referendum del 2016 sulla Brexit stavano erodevano la ricchezza disponibile.

L'inflazione sta ora scendendo da un massimo di cinque anni del 3,1% - raggiunto a novembre, e la crescita economica nei primi tre mesi dell'anno è stata la più lenta dal 2012. Tuttavia, con la disoccupazione al minimo dal 1975, la BoE afferma che l'economia sta funzionando a pieno regime e che la direzione a lungo termine per i tassi di interesse nei prossimi due o tre anni è destinata a salire.

Ricordiamo che il mese scorso la BoE ha dichiarato di voler vedere segnali di crescita più forte prima di prepararsi ad alzare i tassi, in netto contrasto con quanto avviene negli Stati Uniti, dove la Federal Reserve ha aumentato i tassi due volte quest'anno e intende farlo ancora due volte entro dicembre.

Da quel momento in poi, i numeri macro sono stati di natura mista. La produzione industriale di aprile, i numeri delle costruzioni e del commercio sono stati sorprendentemente deboli e l'inflazione è scesa al minimo da un anno a questa parte. È anche vero, però, che le vendite al dettaglio sono aumentate e che le più recenti indagini commerciali suggeriscono che altre aree dell'economia stiano prendendo piede.

La crescita dei salari - uno degli indicatori considerati più da vicino dalla BoE come guida per le pressioni inflazionistiche a medio termine - è aumentato sostanzialmente in linea con le modeste aspettative, fornendo così la base per potenziali mosse convincenti nella direzione dei “falchi”.

Detto questo, i membri più prudenti della BoE potrebbero essere spiazzati dalle crescenti tensioni commerciali tra Stati Uniti ed Europa, che hanno contribuito la Bundesbank tedesca a ridurre le previsioni di crescita nella scorsa settimana. È improbabile dunque che la BoE fornisca un segnale esplicito sulla tempistica di rialzo dei tassi, ma qualche segnale sul prossimo rialzo ad agosto potrebbe essere tiepidamente formulato.

logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Team XTB. ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro