Segnali di trading: come funzionano e come sfruttarli al meglio

segnali

Come migliorare il trading online attraverso la ricerca e l'utilizzo dei segnali più affidabili.

CONDIVIDI

I segnali di trading sono uno degli strumenti di “supporto” degli investimenti più amati dai trader, che da loro attendono dei “suggerimenti” informativi su come aprire e chiudere le posizioni. Ma come funzionano realmente i segnali di trading? E come possiamo sfruttarli al meglio?

Come funzionano i segnali di trading

Prima di comprendere come sfruttare i segnali di trading, può essere utile compiere un piccolo passo introduttivo e domandarsi in che modo funzionano.

Ebbene, come probabilmente già sapete, l’obiettivo dei segnali di trading è quello di sostenere il trader nella sua attività di investimento finanziario, fornendo “consigli”, o “indicazioni” che di volta in volta potrebbero essere sfruttati per poter individuare quale asset scegliere, quando aprire la posizione, che direzione di prezzo prevedere.

A erogare i segnali di trading possono essere appositi fornitori di servizi, generalmente mediante l’uso di algoritmi, oppure delle persone fisiche, come un trader professionista. In entrambi i casi, possiamo trovare un punto in comune: algoritmo e trader analizzeranno il mercato e ciò che avviene al suo interno, per poter tradurre il patrimonio informativo in segnale e comunicarlo all’investitore.

Come si ricevono i segnali di trading

Generalmente il fornitore di segnali (che, come abbiamo visto, può essere una società di analisi o un trader professionista) li invia mediante email o SMS, mediante app per smartphone / tablet o nel feed della piattaforma di trading del broker che sta erogando il segnale.

Una volta che il trader riceve il segnale, potrà scegliere cosa fare… nella maniera più tempestiva possibile. Il segnale di trading ha infatti di norma una validità piuttosto breve e, dunque, il suo comportamento deve essere praticamente istantaneo.

Tenete tuttavia conto che alcuni broker sono in grado di inviare segnali automatizzati, previo naturalmente accordo con il trader. Significa che il segnale sarà automaticamente convertito in operatività: in altri termini, il software che elabora i segnali di trading li comunica alla piattaforma di trading e li traduce nell’apertura / chiusura di specifiche posizioni.

Quanto sono affidabili i segnali di trading

Un tema centrale nell’utilizzo dei segnali di trading è legato alla loro affidabilità. Ovvero: i segnali di trading servono veramente? Oppure non conviene utilizzarli? Quante volte “prevedono” correttamente quel che avverrà?

La prima cosa che dovete tenere in debita valutazione è che non esiste un servizio che possa promettervi un livello di affidabilità che possa lontanamente avvicinarsi al 100%. Dunque, state alla larga da tutti quei fornitori di segnali di trading che vogliono vendervi il “segreto” per diventare ricchi!

In secondo luogo, ricordate che per poter valutare il fornitore di segnali di trading, occorre avere un po' di pazienza. Valutare la bontà di un servizio su base giornaliera o settimanale è sbagliato, considerato che i risultati possono essere inficiati da una serie particolarmente “fortunata” o “sfortunata”. Meglio invece testare i fornitori di segnali di trading sul lungo termine, dichiarandosi ben lieti nel caso in cui abbiate l’opportunità di imbattervi in un fornitore con un grado di previsioni corrette del 60-65%.

Usare i segnali di trading con Alvexo

In conclusione di questo breve approfondimento, ricordate che il miglior modo per poter beneficiare dei segnali di trading è quello di veicolarli mediante un broker serio e regolamentato come Alvexo, che tra gli strumenti dedicati ai propri utenti ha proprio un valido servizio di segnali di investimento che potreste trovare di utilità.

Per poterne beneficiare, potete cliccare questo link e seguire le istruzioni a video!

Apri un conto demo GRATUITO e illimitato su IQOption
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro