Cambio euro dollaro, Trump indebolisce l’USD inasprendo i rapporti con la Cina

eur

Il dollaro si indebolisce ad avvio settimana sulle dichiarazioni di Trump contro la Cina.

CONDIVIDI

Nello scorso fine settimana il dollaro statunitense si è indebolito dopo che il presidente USA Trump ha rilasciato alcune dichiarazioni piuttosto aspre sull’evoluzione del negoziato sul commercio con la Cina.

Con la rivoluzione del Social Trading scopri chi sono i migliori trader italiani e del mondo e inizia a copiare automaticamente le prestazioni del loro portafoglio di trading. Demo gratuita da 100.000€  Scopri i migliori trader >>

Con la rivoluzione del Social Trading scopri chi sono i migliori trader italiani e del mondo e inizia a copiare automaticamente le prestazioni del loro portafoglio di trading. Demo gratuita da 100.000€  Scopri i migliori trader >>

Le dichiarazioni del presidente dell’amministrazione statunitense hanno generato degli effetti immediati non solamente sul mercato valutario, quanto anche su quello borsistico: in particolare le principali piazze finanziarie (asiatiche ma non solo) temono ora il ritorno di una fase di risk-off per i timori di stallo tra Cina e Stati Uniti.

Questa mattina l’euro ha aperto in parziale recupero control il dollaro, dopo che venerdì il cross aveva risentito sui numeri positivi dell’employment report aggiornato al mese di aprile. Esaurito questo impulso, il dollaro si è dunque leggermente indebolito. Considerato il calendario macro economico, che nei prossimi giorni è piuttosto scarno di eventi di particolare valore, riteniamo che la moneta unica potrebbe essere più esposta a sorprese positive o negative sul fronte dei dati, rispetto a quanto non avvenga sulla controparte americana.

Per quanto riguarda la sterlina, il rafforzamento tenutosi dopo l’esito delle elezioni locali, che hanno fornito un risultato più favorevole al fronte remain, le dichiarazioni di Corbin di venerdì, non dovrebbero fornire un prolungato supporto. Dunque, con la borsa chiusa per il Bank Holiday, oggi non dovrebbero esserci movimenti di particolare vigore per la valuta d’oltre Manica. Le cose potrebbero cambiare da domani e soprattutto da mercoledì, quando Theresa May riprenderà i colloqui con i laburisti.

Chiudiamo infine con un rapido cenno sullo yen, che già nello scorso fine settimana aveva risentito del clima di risk-off che era stato favorito dal presidente Trump. Per i prossimi giorni le correzioni potrebbero non mancare, a seconda di quanto emergerà sul fronte delle dichiarazioni, piuttosto che sul fronte dei dati macro economici che non vediamo di particolare significatività nel breve termine.

logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Trader Indipendente. ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro