La valuta unica europea sta rimanendo in una posizione difensiva, con l’EUR/USD che, sulla scia dei dati macro statunitensi, è ritornato in area 1.1130, ai minimi giornalieri.

La coppia ha dunque mandato in fumo una parte dei guadagni di ieri, rimanendo all’interno del territorio negativo per la seconda settimana di fila. L’azione ribassista dei prezzi rimane solida, dopo la pubblicazione di alcuni dati a stelle e strisce, con il PIL degli Stati Uniti che è giunto sopra le stime nel secondo trimestre. Riordiamo infatti come i dati del PIL vedano ora l’economia del Paese nordamericano in espansione ad un 2,1% annualizzato, contro l’1,8% inizialmente previsto, con un’accelerazione che ha stupito una buona parte degli analisti.

Nel frattempo, il cambio euro dollaro sta contribuendo a far sorgere una crescete attenzione a ciò che avverrà in occasione del prossimo meeting del FOMC. Nonostante il consenso tra i trader sia quello secondo che vede la Fed ridurre i tassi di 25 bps, il biglietto verde è riuscito a mantenere il suo equilibrio grazie alle voci che citano la possibilità che la Federal Reserve possa assumere un atteggiamento non troppo “colomba”.

Al momento in cui scriviamo, la coppia valutaria sta perdendo lo 0,10% a 1,1135 e si trova ad affrontare un primo supporto a 1,1101 (il minimo dal 25 luglio) e poi un altro supporto a 1,1021 e infine a 1,0839. Di contro, nel caso di tendenza rialzista, le resistenze si trovano a 1.1236, e quindi a 1.1286 e a 1.1307.

Questo contenuto non deve essere considerato un consiglio di investimento. Non offriamo alcun tipo di consulenza finanziaria. L’articolo ha uno scopo soltanto informativo e alcuni contenuti sono Comunicati Stampa scritti direttamente dai nostri Clienti.
I lettori sono tenuti pertanto a effettuare le proprie ricerche per verificare l’aggiornamento dei dati. Questo sito NON è responsabile, direttamente o indirettamente, per qualsivoglia danno o perdita, reale o presunta, causata dall'utilizzo di qualunque contenuto o servizio menzionato sul sito https://www.borsainside.com.

Migliori Piattaforme di Trading

Broker del mese
Deposito minimo ZERO
N.1 in Italia
Regime Fiscale Amministrato
0% CANONE MENSILE DI GESTIONE
SCOPRI DI PIÙ Fineco recensioni » * Avviso di rischio
Deposito minimo 100 AUD
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
Deposito minimo 100$
Bank of Latvia
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari
Broker del mese
Deposito minimo 100$
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Guadagna fino al 5,3% di interessi annui

Il 74-89% dei trader retail perdono denaro quando fanno trading di CFD.