Forex trading, i market mover 14 – 18 ottobre 2019

Nuovo appuntamento settimanale con l’analisi dei principali market mover dei prossimi giorni. Una settimana ricchissima di dati di importanza – medio bassa, e con qualche spunto di rilievo in ambito americano. Scopriamo insieme gli eventi da non perdere!

Lunedì 14 ottobre 2019

La giornata di lunedì ci propone l’aggiornamento del dato di produzione industriale in eurozona, previsto in miglioramento ad agosto a + 0,3% nella statistica mensile, e sempre in forte flessione (- 2,5%) per la visione annua. Negli USA c’è spazio per la pubblicazione del bilancio del budget federale.

Martedì 15 ottobre 2019

La giornata si apre con la pubblicazione del verbale di riunione dell’incontro della Banca centrale australiana sulle decisioni di politica monetaria. Seguirà a breve ruota la pubblicazione dei dati di produzione industriale giapponese, che non dovrebbero vedere particolari novità (- 1,2% nella lettura mensile), mentre in area euro i dati più attesi sono quelli sull’IPC francese, e quelli sullo ZEW tedesco, previsto in peggioramento.

Più rilevanti i dati britannici, con l’indice dei salari medi che dovrebbe rallentare lievemente al 3,9%, e soprattutto con le variazioni nelle richieste dei sussidi di disoccupazione (ca 28 mila unità). Il tasso di disoccupazione dovrebbe esser rimasto stabile al 3,8%.

Negli USA, pubblicazione per l’indice manifatturiero del NY Empire State di ottobre, forse in flessione a 1 (ex 2).

Mercoledì 16 ottobre 2019

Diversi i dati di rilievo nella giornata di mercoledì, con l’IPC britannico in incremento all’1,8% su dato annuo. In Italia in uscita l’indice dei prezzi al consumo, dal quale ci si attendono poche novità, così come la misurazione aggregata in area euro (1,0%).

Dagli USA arrivano le vendite al dettaglio dei beni essenziali, che a settembre dovrebbero esser nuovamente cresciute, pur marginalmente (0,2% mensile). Il dato sulle vendite al dettaglio dovrebbe invece essere rimasto poco mosso (0,3-0,4% mensile). Da non perdere anche la pubblicazione del Beige book.

Giovedì 17 ottobre 2019

Giornata di dati macro dalla Gran Bretagna: il più importante è quello sulle vendite al dettaglio, con dato mensile di settembre forse nuovamente in crescita allo 0,1% (ex – 0,2%). Dagli Stati Uniti, abbondanza di dati immobiliari, con il più importante rappresentato probabilmente dai permessi di costruzione, rilasciati a settembre, e forse in lieve e fisiologico rallentamento.

Venerdì 18 ottobre 2019

Concludiamo infine con i dati di venerdì. Nel ventaglio di aggiornamenti, segniamo in calendario quelli cinesi, con il PIL annuale forse in contrazione al 6,1% (ex 6,2%). Risulterà di interesse scorgere anche il dato di produzione industriale, in accelerazione a settembre al 5,0%.

Migliori Broker Trading

1
eToro
Deposito minimo
50$
Il nostro punteggio
10
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Social Trading
2
AvaTRade
Deposito minimo
100€
Il nostro punteggio
9
Servizio clienti Multi-Lingua
App Premiata AvaTradeGo
Trading Criptovalute 24/7 e oltre 1250 Asset
3
FP Markets
Deposito minimo
100 AUD
Il nostro punteggio
9
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
4
Dukascopy
Deposito minimo
100$
Il nostro punteggio
9
Licenza: FKTK
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari

I CFD sono strumenti complessi e presentano un alto rischio di perdere denaro a causa della leva finanziaria. Dovresti considerare se comprendi come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

Le ultime news su Forex

Inizia a fare trade con Avatrade X

Avviso di rischio - Il 67-77% di conti di investitori al dettaglio perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.