Skin ADV

Cambio euro dollaro, oggi i dati di fiducia dei consumatori statunitensi

euro

Si attendono i dati della fiducia dei consumatori USA, prevista in stabilizzazione.

La settimana Forex si chiude oggi con una serie di dati macro non particolarmente ricca, ma che vale la pena mettere nel proprio mirino per verificare eventuali impatti sul cambio euro dollaro.

Conosci il Social Trading?  Vedi chi sono i migliori investitori trader italiani e del mondo e inizi a copiare il loro portafoglio. Conto Demo gratuito con 100.000€ virtuali per provare senza spendere i tuoi soldi Scopri i migliori trader su eToro con un Conto Demo Gratuito >>

Conosci il Social Trading?  Vedi chi sono i migliori investitori trader italiani e del mondo e inizi a copiare il loro portafoglio. Conto Demo gratuito con 100.000€ virtuali per provare senza spendere i tuoi soldi Scopri i migliori trader su eToro con un Conto Demo Gratuito >>

Sul fronte europeo, l’unico dato di rilievo sembra essere l’aggiornamento di produzione industriale francese, la cui stima è attesa in calo, probabilmente di 0,2 – 0,3 punti percentuali su base mensile, dopo il più corposo -0,9% su mese ad agosto. Le indagini di fiducia hanno fornito delle chiare indicazioni di un nuovo calo del morale nel mese, con un contributo della produzione energetica che dovrebbe essere positivo e smorzare parzialmente la flessione (la variazione annua passerebbe a -0,3% da -1,1% per una variazione trimestrale negativa nel terzo quarto e pari a -1,3% su trimestre da +0,2% del secondo quarto).

Il dato più importante sarà tuttavia quello fiducia dei consumatori rilevata dall’Università del Michigan a novembre. Il mercato si attende 96 punti, e dunque un lieve rialzo rispetto alla rilevazione di ottobre, par a 95,5 punti. Tra gli altri spunti, rileviamo come la preoccupazione per i dazi sia in calo rispetto a settembre, e come le ultime novità in merito siano confortanti. Di contro, c’è scarsa attenzione per l’indagine di impeachment del Presidente, che preoccupa anche meno dello sciopero di General Motors, a conferma della velleità delle intenzioni democratiche. La chiusura dello sciopero della compagnia auto potrebbe dare un marginale sostegno al livello della valutazione della situazione corrente. Le aspettative di inflazione dovrebbero invece rimanere dentro il range dell’ultimo anno.

iQOption
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro