Cross USD/CHF ancora in rialzo sopra 0,9200 verso il massimo di sette mesi

Cross USD/CHF in rialzo - BorsaInside.com

Nel contesto attuale, il cambio USD/CHF si mantiene saldamente sopra la soglia psicologica di 0,9200, avvicinandosi al massimo di sette mesi raggiunto martedì.

Questo incremento costante del valore del dollaro statunitense (USD) contro il franco svizzero (CHF) sta attirando l’attenzione degli investitori, con una serie di fattori che contribuiscono a sostenere questa tendenza al rialzo.

La forza del dollaro statunitense (USD)

Il Dollar Index degli Stati Uniti (DXY), un indicatore che traccia il valore del dollaro statunitense rispetto a una serie di valute internazionali, si attesta attualmente intorno a 107,10.

Questo valore è in linea con il massimo di undici mesi registrato martedì e rappresenta un indicatore della forza sottostante del dollaro statunitense. Ma cosa sta alimentando questa forza?

Solidi dati sull’occupazione USA

Uno dei principali motori di questa crescita è costituito dai solidi dati sull’occupazione statunitense. Il rapporto JOLTS (Job Openings and Labor Turnover Survey) ha rivelato un aumento delle offerte di lavoro a 9,61 milioni nel mese di agosto, superando le aspettative del mercato e segnando un miglioramento rispetto alla lettura precedente di 8,92 milioni.

Questo segnale positivo nel mercato del lavoro ha contribuito ad aumentare i rendimenti dei titoli del Tesoro degli Stati Uniti.

Aumento dei rendimenti dei titoli del Tesoro

In particolare, il rendimento dei titoli del Tesoro a 10 anni ha raggiunto il suo livello più alto dal 2007, toccando il 4,85% mercoledì. Questo aumento dei rendimenti è una diretta conseguenza del rafforzamento dell’economia statunitense e della fiducia degli investitori nelle prospettive di crescita del paese.

La Federal Reserve degli Stati Uniti (Fed) è al centro di questo scenario. La presidente della Federal Reserve di Cleveland, Loretta Mester, ha espresso la possibilità di un aumento dei tassi di interesse al prossimo incontro se le attuali condizioni economiche persistono.

Questo commento ha contribuito a rafforzare la percezione di una Fed incline a politiche monetarie restrittive. Tuttavia, il presidente della Federal Reserve di Atlanta, Raphael Bostic, ha adottato una prospettiva più paziente, suggerendo che non c’è fretta nell’aumentare o ridurre i tassi di interesse. Questo crea una certa incertezza nei mercati.

La situazione in Svizzera

Mentre i mercati attendono con impazienza i dati sull’occupazione statunitense, tra cui il rapporto ADP mercoledì e i Nonfarm Payrolls venerdì, il cambio USD/CHF rimane un asset da tenere d’occhio.

Dalla parte svizzera, la Banca Nazionale Svizzera (SNB) ha recentemente deciso di mantenere i tassi di interesse al 1,75%, deviando dalle aspettative che indicavano un possibile aumento al 2,00%. La banca centrale ha giustificato questa decisione citando il significativo irrigidimento osservato nei trimestri recenti come contrappeso alle persistenti pressioni inflazionistiche.

I dati sull’Indice dei Prezzi al Consumo (IPC) svizzero mostrano che l’inflazione si mantiene saldamente all’interno della fascia target dell’1-2% stabilita dalla SNB, sia per le misure principali che per quelle core.

Il tasso di disoccupazione rimane stabile ai minimi ciclici, confermando la solidità del mercato del lavoro svizzero. Il settore manifatturiero ha registrato un rimbalzo significativo, sebbene rimanga in contrazione, mentre il settore dei servizi continua a registrare una crescita.

Aspettative future per la SNB

Le aspettative di mercato sono ora allineate con l’attesa che la SNB mantenga i tassi di interesse stabili all’incontro imminente. Tuttavia, gli investitori rimangono attenti alle dinamiche in evoluzione tra le due valute e ai potenziali sviluppi nei mercati finanziari globali che potrebbero influenzare il cambio USD/CHF.

Resta da vedere come questa situazione si svilupperà nei prossimi giorni e settimane, ma al momento, il trend al rialzo del cambio USD/CHF sembra destinato a persistere.

Nei migliori broker CFD hai la possibilità di fare trading sul cross USD/CHF. Noi consigliamo eToro (qui la recensione), dove puoi aprire un conto demo gratuito da 100mila euro virtuali per imparare a fare trading senza correre il rischio di perdere soldi veri.

logo broker etoro

Per fare trading forex con eToro clicca qui, e potrai aprire il conto demo gratis per iniziare senza rischiare.

Rimani aggiornato con le ultime novità su investimenti e trading!

Telegram

Migliori Piattaforme di Trading

Deposito minimo 50$
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Guadagna fino al 5,3% di interessi annui
* Avviso di rischio
Deposito minimo ZERO
N.1 in Italia
Regime Fiscale Amministrato
0% CANONE MENSILE DI GESTIONE
* Avviso di rischio
Deposito minimo 100 AUD
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
* Avviso di rischio
Deposito minimo 100$
Bank of Latvia
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari
* Avviso di rischio

Il 74-89% dei trader retail perdono denaro quando fanno trading di CFD.

Regolamentazione Trading