Il cambio GBP/USD lateralizza sopra il livello di 1.2600 mentre il dollaro (USD) risulta indebolito

Il cross GBP/USD si consolida sopra 1.2600 - BorsaInside.com

Il mercato valutario mostra un consolidamento della coppia GBP/USD intorno a 1.2610 durante la sessione europea di lunedì. Questa fase laterale è principalmente attribuibile al recente indebolimento del dollaro statunitense (USD), alimentato dalla speculazione crescente che la Federal Reserve abbia completato i suoi rialzi dei tassi di interesse.

Cresce GBP: il ruolo determinante della BoE

La Sterlina britannica ha beneficiato della debolezza del dollaro statunitense, trovando ulteriore supporto dalle dichiarazioni assertive del governatore della Bank of England (BoE), Andrew Bailey.

In un’intervista del lunedì, Bailey ha sottolineato la sfida nel ridurre l’inflazione al 2%, definendola un compito difficile. Ha anche espresso cautela nel discutere di tagli dei tassi, enfatizzando la prematurità di tali considerazioni. Il governatore ha inoltre manifestato preoccupazione per il rallentamento del lato dell’offerta dell’economia britannica.

Huw Pill, capo economista della BoE, ha ribadito l’impegno deciso della banca centrale nel mantenere una posizione restrittiva contro l’inflazione. Pill ha evidenziato che la BoE non può permettersi di allentare la sua politica monetaria. Questo posizionamento netto della banca centrale britannica contribuisce alla forza della Sterlina britannica sul mercato valutario.

Cautela del mercato in attesa dei dati economici USA

Nonostante un miglioramento nei rendimenti del Tesoro degli Stati Uniti, l’indice del dollaro statunitense (DXY) affronta sfide significative. Mentre la speculazione di un possibile allentamento è presente, gli ufficiali della Federal Reserve (Fed) hanno sottolineato l’importanza di ulteriori misure restrittive. La posizione decisa della Fed indica un impegno a valutare attentamente i dati economici prima di prendere decisioni politiche cruciali.

I partecipanti al mercato procedono con cautela, anticipando una serie di letture economiche dagli Stati Uniti. I prossimi dati, tra cui il Prodotto Interno Lordo (PIL) annualizzato per il terzo trimestre e l’Indice dei Prezzi delle Spese per Consumi Personali Core (PCE), sono attesi per fornire una panoramica completa delle prestazioni economiche degli Stati Uniti.

Vediamo quindi che la coppia GBP/USD si trova in una fase di consolidamento, trainata dalla forza della Sterlina britannica e dalle incertezze legate al futuro del dollaro statunitense.

I trader dall’Italia possono fare forex trading sul cambio GBP/USD e su molti altri cross valutari nei migliori broker CFD. Noi consigliamo eToro (qui la recensione), dove puoi aprire un conto demo gratuito da 100mila euro virtuali per imparare a fare trading senza correre il rischio di perdere soldi veri.

eToro logo piccolo2

    Per fare trading forex con eToro clicca qui, e potrai aprire il conto demo gratis per iniziare senza rischiare.

    Rimani aggiornato con le ultime novità su investimenti e trading!

    Telegram

    Migliori Piattaforme di Trading

    Deposito minimo 50$
    ETF - CRYPTO - CFD
    Licenza: CySEC - FCA - ASIC
    Guadagna fino al 5,3% di interessi annui
    * Avviso di rischio
    Deposito minimo ZERO
    N.1 in Italia
    Regime Fiscale Amministrato
    0% CANONE MENSILE DI GESTIONE
    * Avviso di rischio
    Deposito minimo 100 AUD
    0.0 Spread in pip
    Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
    Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
    * Avviso di rischio
    Deposito minimo 100$
    Bank of Latvia
    Forex e CFD
    Deposito minimo: 100 dollari
    * Avviso di rischio

    Il 74-89% dei trader retail perdono denaro quando fanno trading di CFD.

    Regolamentazione Trading