Ambev S.A.: Gigante della birra con un potenziale rialzo del 38,8% e un rendimento del dividendo del 4,4%

Idee di Investimento: Ambev SA - BorsaInside.com

Ambev S.A. (ABEV) è una birreria brasiliana impegnata nella produzione, distribuzione e vendita di birra, bevande gassate, altre bevande analcoliche, malto e prodotti alimentari. Ambev è un importante produttore di birra in America Latina, con una forte presenza in 18 paesi della regione. Il portafoglio birraio dell’azienda include una vasta gamma di marchi, tra cui Stella Artois, Brahma, Spaten, Corona, Adriatica, Skol e Budweiser, tra gli altri. Ambev opera come sussidiaria di Anheuser-Busch InBev S.A./N.V., il più grande produttore di birra al mondo. L’azienda è stata fondata nel 1885 ed ha sede a San Paolo, in Brasile.

Freedom24 Idee Investimento

Qual è l’idea?

  • Ambev è un importante produttore di birra in America Latina, con una profonda penetrazione in Brasile, America Centrale e Caraibi, America del Sud e mercati canadesi.
  • Il mercato globale della birra è stato gravemente colpito dalla pandemia di COVID-19 a causa dei lockdown, delle restrizioni alle riunioni sociali e delle interruzioni nella catena di approvvigionamento. Entro il 2022, non si è ancora ripreso completamente ai livelli del 2019, ma ha buone prospettive di crescita.
  • Ambev ha dimostrato una stabile performance finanziaria e un solido bilancio negli ultimi anni. Uniti a margini solidi, ciò potrebbe portare al rendimento più alto del settore, superiore al 5,0% nel 2023.
  • L’azienda ha sviluppato un completo ecosistema digitale, mirato a scoprire nuovi fattori di crescita attraverso il potenziamento dell’interazione con consumatori e clienti, ciò che ci si aspetta possa incrementare le vendite e aumentare il valore per gli investitori.

CLICCA QUI PER OTTENERE 30 GIORNI DI TRADNG GRATIS CON FREEDOM24

Perché ci piace Ambev SA?

Ragione 1. Potenziale di ripresa e crescita ulteriore del mercato globale della birra

Ambev S.A. è il più grande produttore di birra in America Latina e uno dei più grandi produttori di birra al mondo in termini di volumi di vendita. L’azienda è l’erede di Brahma e Antarctica, due delle più antiche birrerie del Brasile, fondate rispettivamente nel 1888 e nel 1885. Dopo aver completato la fusione nel 2004 che ha coinvolto alcune operazioni di fusione, Anheuser-Busch InBev S.A./N.V. (AB InBev), una birreria belga, è diventata l’azionista di maggioranza di Ambev attraverso controllate e società di partecipazione, con una quota totale del 61,8% del capitale sociale e del capitale sociale votante di Ambev (escludendo le azioni proprie) al 31 dicembre 2022.

L’azienda produce e vende birra, bevande gassate (CSD), altre bevande alcoliche e prodotti non alcolici e non gassati in 18 paesi delle Americhe. Il suo portafoglio birraio include una vasta gamma di marchi, come Stella Artois, Brahma, Spaten, Corona, Adriatica, Skol e Budweiser, tra gli altri. Conduce le operazioni attraverso quattro segmenti aziendali:

Brasile, che include le divisioni vendite di birra e vendite di bevande analcoliche (NAB). È il segmento principale, con una quota di volume di vendite del 67,9% e una quota di vendite nette del 53,5%.

America Centrale e Caraibi (CAC), che comprende le operazioni dirette nella Repubblica Dominicana, Saint Vincent, Antigua, Dominica, Cuba, Guatemala (che serve anche El Salvador, Honduras e Nicaragua), Barbados e Panama. Questo segmento rappresenta il 6,3% del totale dei volumi di vendite e l’11,8% delle vendite nette totali.

America Latina Sud (LAS), che comprende le operazioni in Argentina, Bolivia, Paraguay, Uruguay e Cile e costituisce il 20,5% del totale dei volumi di vendite e il 21,8% delle vendite nette totali.

Canada, rappresentato dalle operazioni di Labatt, che include le vendite domestiche in Canada e alcune esportazioni verso il mercato statunitense. Questo segmento è il più redditizio, con una quota di volumi di vendite del 5,2% e una quota di vendite nette del 12,9%.

Ambev SA
Volumi di vendita di birra e ricavi di Ambev per segmento; fonte: elaborato da Freedom24.com

Nel 2022, la produzione globale di birra è stata di circa 1,89 miliardi di ettolitri (hl), in aumento rispetto a 1,3 miliardi di hl nel 1998. Tuttavia, il dato era leggermente inferiore al picco del 2013 di 1,97 miliardi di hl, riflettendo alcune modifiche nelle preferenze dei consumatori e nelle dinamiche di mercato nel corso degli anni. Ciò è stato aggravato dalla pandemia di COVID-19 che ha avuto un impatto negativo sul mercato della birra, causando una diminuzione del 16,6% nel 2020. Il calo è stato principalmente dovuto ai lockdown, alle restrizioni alle riunioni sociali e alle interruzioni nella catena di approvvigionamento. Nel 2022, il mercato della birra ammontava a 568,5 miliardi di dollari, ancora inferiore ai 638,9 miliardi di dollari del 2019 pre-pandemia. Tuttavia, le prospettive di mercato sono positive, con previsioni di una completa ripresa entro il 2024 e un valore di mercato previsto di 754,0 miliardi di dollari entro il 2027. Si prevede che il mercato crescerà annualmente a un tasso di crescita annuale composto (CAGR) del 5,8% dal 2023 al 2027.

Ambev SA1
Dimensioni del mercato globale della birra per ricavi; fonte: Statista

Per quanto riguarda le dinamiche regionali, ci si aspetta che il mercato della birra in America Latina, che comprende l’America del Sud, l’America Centrale (escluso il Messico) e i Caraibi, crescerà a un ritmo leggermente più lento rispetto al mercato globale. Il suo CAGR è stimato al 5,4% nel periodo 2023-2027, rispetto al CAGR del mercato globale del 5,8%, il che non sarà sufficiente per tornare ai livelli pre-pandemia. Statista prevede che entro il 2027 il mercato della birra in America Latina raggiungerà i 71 miliardi di dollari, rispetto ai 76 miliardi di dollari del 2019.

I principali paesi produttori di birra a livello mondiale sono la Cina, gli Stati Uniti e il Brasile, che insieme rappresentano il 37,1% della produzione mondiale. Nel 2022, la Cina ha guidato il gruppo con un impressionante volume di produzione di circa 360,4 milioni di hl, seguita dagli Stati Uniti con 194,1 milioni di hl e dal Brasile con 147,4 milioni di hl.

Nonostante un livello modesto di produzione di birra rispetto a Cina, Stati Uniti e alcuni altri paesi, molti dei marchi di birra più famosi e globalmente riconosciuti e le birrerie provengono dall’Europa. Nel 2022, la belga AB InBev, casa madre di Ambev, deteneva una quota del 27,4% del mercato globale della birra, con circa 518,1 milioni di hl prodotti nel 2022. Ciò ha solidamente stabilito AB InBev come un attore importante nell’industria mondiale della birra. Insieme al gigante olandese della birra Heineken (secondo produttore mondiale con una quota di mercato del 13,6% nel 2022) e al danese Carlsberg (quarto produttore mondiale con una quota di mercato del 5,4%), questi tre birrifici europei hanno rappresentato una quota considerevole del 46,4% della produzione mondiale di birra.

Ambev SA2
Le principali aziende e paesi mondiali nella produzione di birra nel 2022; fonte: elaborato da Freedom24.com

Per quanto riguarda Ambev, con 185,7 milioni di hl di produzione annuale di birra, rappresenta il 35,9% della produzione totale di birra di AB InBev e il 9,8% della produzione globale di birra. Nonostante i modesti tassi di crescita dei mercati principali di Ambev, l’azienda ha comunque il potenziale per esplorare ed espandere la propria presenza, creando valore per gli investitori.

OTTIENI L’ACCESSO AD ANALISI PLURIPREMIATE – GRATIS SU FREEDOM24 >>

Idee di investimento è una sezione in collaborazione con Freedom24.com – Il centro analitico di Freedom Finance Analytical Center è stato nominato Best of 2020 da Global Banking & Finance Review.

Motivo 2. Il rendimento più elevato in termini di dividendi anticipati tra i pari di settore

Ambev è stata operativa con profitto per gli ultimi due decenni. Dal 2016, i margini sono significativamente diminuiti: il margine lordo è sceso dal 61% al 46% nel 2022, mentre il margine EBITDA è crollato dal 40% al 28% nello stesso periodo. Tuttavia, questi livelli sembrano ancora sufficienti per pagare dividendi stabili. Inoltre, è previsto un miglioramento dei margini nei prossimi trimestri a causa della diminuzione dei costi delle materie prime di base. La direzione dell’azienda ha rivisto al ribasso le previsioni per l’intero anno dei costi delle merci vendute (COGS) per ettolitro, stimando una crescita del 2,5% al 5,5% quest’anno, mentre inizialmente l’ipotesi era del 6,0% al 9,9%. Ciò indica la fiducia di Ambev nel mitigare l’inflazione e la pressione dei prezzi delle materie prime.

Ambev paga dividendi almeno dal 2006. Secondo la politica dei dividendi dell’azienda, dovrebbe pagare almeno il 40% obbligatorio del suo reddito netto annuale rettificato. Inoltre, poiché gli American Depository Receipts (ADRs) di Ambev sono negoziati alla Borsa di New York, la frequenza dei pagamenti dei dividendi dell’azienda può variare. Ad esempio, ha pagato i dividendi solo una volta nel 2022 rispetto a tre volte nel 2021. I pagamenti dei dividendi sulle azioni ordinarie vengono effettuati in real brasiliani (BRL) al custode brasiliano, Banco Bradesco S.A., che agisce per conto del Depositario, registrato presso la Banca Centrale come proprietario fiduciario delle azioni ordinarie sottostanti i suoi ADS. Il custode converte poi tali proventi in USD e li consegna al Depositario per la distribuzione agli detentori di ADS.

Inoltre, le aziende brasiliane sono autorizzate a distribuire i guadagni agli azionisti sotto il concetto di interesse sul capitale degli azionisti (interesse sul capitale, o IOC), che è equivalente a un pagamento di dividendi ma rappresenta un’alternativa efficiente dal punto di vista fiscale per distribuire i guadagni agli azionisti poiché è deducibile ai fini fiscali fino a un certo limite stabilito dalle leggi fiscali brasiliane. Nel caso dell’IOC, una ritenuta d’acconto del 15% è dovuta dai soci non esenti, residenti o meno in Brasile, al momento del ricevimento di tale pagamento di interesse, tassa che deve essere trattenuta da Ambev per conto dei suoi azionisti quando la distribuzione viene effettuata. L’importo che gli azionisti ricevono come IOC al netto delle tasse viene dedotto dal dividendo minimo obbligatorio dovuto agli azionisti.

Ambev SA3
Pagamenti dei dividendi e IOC (netti); fonte: elaborato da Freedom24.com

Nell’ultimo decennio, i pagamenti per azione di Ambev, compresi i dividendi e l’IOC (netto), sono variati da 0,42 BRL a 0,92 BRL. Ciò ha comportato un rendimento medio del 3,25%. Nel 2022, i pagamenti dell’azienda agli azionisti sembravano essere al livello più alto dal 2016, con 0,65 BRL per azione, un rendimento del 4,37% e un rapporto di distribuzione del 69%. I recenti risultati finanziari dimostrano che Ambev è in grado di almeno mantenere i pagamenti dei dividendi allo stesso livello:

Il reddito netto del secondo semestre del 2023 ammontava a 6,42 miliardi di BRL, mentre il reddito netto su base annuale era di 14,72 miliardi di BRL.

Il flusso di cassa libero (FCF) del secondo semestre del 2023 ha raggiunto i 390,7 milioni di BRL, mentre il FCF su base annuale era di 14,42 miliardi di BRL.

Dato il numero totale di azioni in circolazione pari a 15,75 miliardi, Ambev dovrebbe guadagnare 10,24 miliardi di BRL per pagare 0,65 BRL di dividendo per azione.

In base al reddito netto su base annuale, ciò comporta un rapporto di distribuzione di circa il 70%.

Pertanto, i dividendi sembrano sicuri per il 2023, e persino un modesto aumento è possibile, dati i precedenti stabili del FCF e del rapporto di conversione in contanti. Di conseguenza, il rendimento dei dividendi dell’azienda per il 2023 potrebbe variare dal 4,24% al 5,45%, a seconda del rapporto di distribuzione, il che rappresenta il livello più alto nell’industria della produzione di birra.

Ambev SA4
Dinamica del FCF e della conversione in contanti nel periodo 2002–2021; fonte: Investor Day 2022

L’onere del debito e gli interessi di Ambev non rappresentano una minaccia significativa per i futuri dividendi. Al 31 dicembre 2022, l’azienda aveva un debito a breve termine di 928,5 milioni di BRL e un debito a lungo termine di 2,78 miliardi di BRL. La parte a lungo termine del debito può essere suddivisa per scadenza: 1,01 miliardi di BRL (36,3% del debito a lungo termine totale) scade nel 2024, 675,6 milioni di BRL (24,2%) nel 2025 e 1,09 miliardi di BRL (39,4%) nel 2026. La maggior parte del debito totale è denominata in valuta locale (75,1%), e solo il 24,9% del debito totale è denominato in valute estere. Inoltre, Ambev attua una politica di gestione del rischio valutario e utilizza contratti di swap a tasso di interesse a termine e a valuta incrociata al fine di mitigare i rischi valutari e dei tassi di interesse. Entro il secondo trimestre del 2023, il debito totale è aumentato leggermente a 3,99 miliardi di BRL, in aumento del 5,9%. Tuttavia, dato che dispone di 12,12 miliardi di BRL in contanti e equivalenti, ciò si traduce in una posizione netta di cassa di 8,12 miliardi di BRL.

Tuttavia, c’è un rischio legato ai futuri dividendi associato a fattori politici che potrebbero comportare l’interruzione dell’IOC. In mezzo alla diminuzione delle entrate fiscali e al disavanzo primario previsto per quest’anno di 145 miliardi di BRL (1,4% del PIL), il governo brasiliano sta elaborando piani per una riforma fiscale ambiziosa, compresa la potenziale eliminazione dell’IOC. A settembre 2023, la questione era ancora oggetto di dibattiti nel Congresso del paese.

MAGGIORI INFORMAZIONI SU FREEDOM24.COM >>

Motivo 3. Nuovo modello di crescita incentrato sulla tecnologia e lo sviluppo dell’ecosistema

Negli ultimi anni, le prestazioni di crescita di Ambev si sono rallentate, con volumi di vendita di birra che si attestano intorno ai 180 milioni di ettolitri e l’EBITDA a circa 21 miliardi di BRL. Ciò ha spinto la dirigenza a intraprendere uno spostamento strategico verso un modello di crescita più innovativo e basato sulla tecnologia. Di conseguenza, la dirigenza ha fissato diversi obiettivi, concentrandosi sull’ottimizzazione delle operazioni commerciali, sulla digitalizzazione e monetizzazione dell’ecosistema di Ambev e sull’espansione della gamma di prodotti.

Ambev SA5
Dinamica di EBITDA ed EBITDA Margin nel periodo 2002-2021; fonte: Investor Day 2022

Innanzitutto, Ambev si è impegnata in un percorso di digitalizzazione mirato a stimolare la crescita e aumentare le entrate attraverso lo sviluppo del suo ecosistema. L’azienda dispone di quattro hub tecnologici situati a Campinas (Ambev Global Tech), Blumenau (Ambev Tech) e São Paulo (Ztech e Zé). Negli ultimi anni, Ambev ha introdotto tre ecosistemi di piattaforme digitali sia per i consumatori che per i clienti: Zé Delivery e TaDa Delivery, piattaforme dirette al consumatore (DTC), e BEES, una piattaforma di mercato e di vendita B2B.

Zé Delivery e TaDa Delivery sono stati progettati per aumentare la comodità per i consumatori e affrontare vari punti critici nel percorso d’acquisto del consumatore, tra cui la disponibilità a tarda ora, la consegna rapida e flessibile, i prezzi ragionevoli, il tracciamento degli ordini, il programma fedeltà e prodotti refrigerati immediatamente disponibili per il consumo. Ambev ha ottenuto risultati significativi con le sue piattaforme DTC entro il 2023:

In Brasile, Zé Delivery è presente in oltre 380 città in tutti e 27 gli Stati brasiliani e raggiunge oltre il 55% dell’intera popolazione del paese. Ha consegnato più di 62 milioni di ordini nel 2022 (oltre il 6% degli ordini totali) e aveva quasi 5 milioni di utenti attivi mensili al 31 dicembre 2022.

LAS. In Argentina, TaDa Delivery è presente in 13 città, con il numero di ordini cresciuto del 15% nel 2022 rispetto al 2021 e gli utenti attivi mensili aumentati del 14% anno su anno (YoY). In Paraguay, TaDa Delivery è presente in 24 città, con sia il numero di ordini che gli utenti attivi mensili triplicati YoY.

CAC. Nella Repubblica Dominicana, TaDa Delivery ha continuato a espandersi nel 2022, con il numero di ordini cresciuto del 98% rispetto al 2021 e gli utenti attivi mensili più che raddoppiati YoY.

Il marketplace digitale BEES di Ambev opera tramite un’app, consentendo ai partner e ai rivenditori dell’azienda di effettuare ordini, gestire gli inventari e comprendere le tendenze di mercato per aumentare le vendite. Crea un punto di contatto costante e personalizzato con i clienti di Ambev, migliorando il livello di servizio complessivo attraverso varie soluzioni di logistica e fintech:

Fornisce suggerimenti di prodotti basati sul profilo dei clienti e sulla rilevanza dei prodotti, offrendo sia prodotti Ambev che non-Ambev di diverse categorie.

Migliora il tracciamento degli ordini e il supporto in tempo reale 24/7 tramite l’app, aiutando i clienti a ottimizzare le consegne e migliorare le loro performance di vendita.

Fornisce accesso a soluzioni fintech all’interno del suo BEES Bank, offrendo piccole e medie imprese portafoglio digitale, servizi di pagamento e fatturazione, nonché prodotti di credito.

Aumenta il tempo totale di interazione con i clienti attraverso campagne di marketing, come la campagna Brahma Duplo Malte Carnival, e programmi di fedeltà e coinvolgimento, rappresentati dal Club B.

BEES ha dimostrato prestazioni solide negli ultimi anni e ha raggiunto importanti traguardi nel 2023:

In Brasile, Ambev ha più del 88% degli acquirenti attivi che acquistano tramite BEES. Quasi il 75% dei clienti acquista esclusivamente tramite BEES. La piattaforma ha contribuito ad aggiungere più di 200.000 nuovi clienti alla base clienti di Ambev nel 2022.

LAS. In Argentina, oltre il 65% degli acquirenti B2B acquista tramite BEES, e oltre il 75% del fatturato netto del paese proviene dalla piattaforma. In Paraguay, l’80% delle vendite dirette e indirette B2B avviene attraverso BEES, con acquirenti completamente digitali che rappresentano l’89% del numero totale di clienti.

CAC. La Repubblica Dominicana ha raggiunto lo status di un’operazione completamente digitale, con il 99% degli acquirenti B2B che acquistano già attraverso la piattaforma. Sia nella Repubblica Dominicana che a Panama, oltre il 90% del fatturato netto dei paesi proviene da BEES.

Ambev SA6
Le metriche operative del marketplace BEES in Brasile; fonte: Investor Day 2022

Di conseguenza, BEES è entrato nella pandemia da COVID-19 con solo 750.000 clienti e ha superato il milione di iscritti alla fine della pandemia. Inoltre, attualmente BEES offre oltre 550 SKU (unità di conservazione) in diverse categorie, come generi alimentari, bevande analcoliche e liquori duri in 20 mercati in tutto il mondo.

In secondo luogo, Ambev si è dedicata all’innovazione di prodotto per attirare i consumatori introducendo nuove combinazioni di birra. Dopo il grande successo del lancio della Dark Brahma Duplo Malte nel 2022, l’azienda ha recentemente introdotto tre combinazioni di malto al marchio: Wheat, Toasted e Black, con l’obiettivo di diversificare la gamma di prodotti e soddisfare le mutevoli preferenze dei consumatori. Queste nuove varianti hanno avuto successo sul mercato, con il marchio Toasted posizionato come un ideale antipasto e compagno del pasto. Con le nuove offerte, l’azienda ha aggiunto 4 milioni di fan dal periodo pre-Covid19.

Rendimento finanziario

I risultati finanziari di Ambev negli ultimi 12 mesi (TTM) possono essere riassunti come segue:

Il fatturato è aumentato a 82,7 miliardi di BRL, in aumento del 3,8% rispetto al FY 2022, trainato dall’aumento dei prezzi.

Il margine lordo è aumentato del 5,1%, passando da 39,3 miliardi di BRL nel FY 2022 a 41,3 miliardi di BRL TTM, con un miglioramento del margine lordo dal 49,3% al 49,9%.

La dinamica del reddito operativo è stata leggermente inferiore: è aumentato solo del 1,3%, a 17,9 miliardi di BRL. La principale ragione è un aumento dei costi SG&A che ha superato la pressione inflazionistica sui costi delle materie prime e dei materiali (COGS). Di conseguenza, il margine operativo è sceso dal 22,2% al 21,7%.

Il reddito netto è diminuito del 1,2%, passando da 14,9 miliardi di BRL nel FY 2022 a 14,7 miliardi di BRL TTM, principalmente a causa di un aumento del 13,7% delle spese per interessi. Di conseguenza, il margine netto è sceso dal 18,7% al 17,8%.

Ambev SA7
Dinamiche dei risultati finanziari annuali; fonte: elaborato da Freedom24.com

Dal 2019, i flussi di cassa di Ambev sono stati abbastanza stabili e negli ultimi 12 mesi queste metriche hanno mostrato un lieve miglioramento. Il flusso di cassa operativo TTM ha raggiunto i 20,8 miliardi di BRL, in aumento rispetto ai 20,6 miliardi di BRL nel 2021, mentre il flusso di cassa libero ammontava a 14,4 miliardi di BRL rispetto ai 14,1 miliardi di BRL nel 2021.

Ambev SA8
Dinamiche dei risultati finanziari annuali; fonte: elaborato da Freedom24.com

Rendimento finanziario di Ambev nel primo semestre del 2023 è presentato di seguito:

Il fatturato è aumentato da 36,4 miliardi di BRL a 39,4 miliardi di BRL YoY.

Il margine lordo è aumentato del 11,5% a 19,7 miliardi di BRL.

Il reddito operativo è salito da 8,3 miliardi di BRL nel primo semestre del 2022 a 8,5 miliardi di BRL nel primo semestre del 2023.

Il reddito netto è diminuito del 2,7% a 6,4 miliardi di BRL nel primo semestre del 2023.

La migliore performance complessiva è attribuita a prezzi più elevati della birra e al calo dei costi delle materie prime primarie, che è stato compensato da un significativo aumento delle spese per interessi (+33,3%). Nel secondo trimestre del 2023, Ambev ha appena mancato le previsioni del mercato sia in termini di fatturato che di reddito netto: mentre gli analisti prevedevano un fatturato di 19,80 miliardi di BRL e un reddito netto di 2,68 miliardi di BRL, l’azienda ha registrato 18,9 miliardi di BRL e 2,60 miliardi di BRL, rispettivamente.

Ambev SA9
Rendimento finanziario semestrale; fonte: elaborato da Freedom24.com

Ambev mantiene un solido bilancio:

Il rapporto di leva finanziaria, definito come il rapporto tra il debito totale e l’attivo, si attesta al 3%, in linea con la media del settore tra il 3% e il 29%.

Al 30 giugno 2023, il debito totale ammontava a 3,99 miliardi di BRL, in aumento rispetto ai 3,77 miliardi di BRL di dicembre 2022. Con un segnalato contante e disponibilità di cassa di 12,12 miliardi di BRL, ciò porta a un debito netto negativo di 8,12 miliardi di BRL, al 30 giugno 2023.

Le spese per interessi TTM sono aumentate del 13,7% a 2,65 miliardi di BRL rispetto ai 2,33 miliardi di BRL nel FY 2022. Date le entrate TTM di 18,1 miliardi di BRL, il rapporto di copertura degli interessi attuale si attesta a 6,8x, dimostrando che Ambev è finanziariamente sana, in grado di finanziare le sue iniziative di crescita e distribuire capitale agli azionisti.

I flussi di cassa operativi annuali sono stati stabili negli ultimi anni, con un valore medio di 20,2 miliardi di BRL nel periodo 2019-2022.

Valutazione delle azioni

Ambev scambia un po’ al di sotto rispetto ai multipli medi dei produttori di birra di media capitalizzazione: EV/Sales — 2,41x, EV/EBITDA — 8,83x, P/FFO — 9,81x, P/E — 14,32x. Tuttavia, Ambev dispone di risorse finanziarie sufficienti per offrire agli investitori il rendimento dei dividendi più elevato del settore, il che, combinato con la posizione consolidata dell’azienda nei mercati di base e con il suo sofisticato ecosistema digitale, offre il miglior rendimento per unità di rischio assunto.

Ambev SA10
Valutazione comparativa; fonte: elaborato da Freedom24.com

Poiché Ambev è un’azienda brasiliana, la copertura da parte delle banche d’investimento non è così ampia. Secondo gli ultimi aggiornamenti, il prezzo minimo obiettivo fissato da UBS Equities è di $3,50 per azione, mentre Evercore ISI valuta Ambev a $5,00 per azione. Secondo il consenso di Wall Street, il valore di mercato equo delle azioni si attesta a $3,40, con un potenziale rialzo del 38,8%.

Ambev SA11
Obiettivi di prezzo delle banche d’investimento; fonte: elaborato da Freedom24.com

CLICCA QUI PER OTTENERE 30 GIORNI DI TRADNG GRATIS CON FREEDOM24

Rischi chiave

  • Poiché la maggior parte delle vendite di Ambev è in BRL, mentre una parte significativa dei costi, in particolare quelli legati all’imballaggio e al malto, è denominata in o collegata al dollaro USA, le performance dell’azienda potrebbero essere influenzate dalle fluttuazioni dei tassi di cambio e dalla svalutazione della valuta brasiliana.
  • Ambev è esposta a rischi di contenzioso. La contingenza fiscale dell’azienda in Brasile è cresciuta negli ultimi anni, e la dirigenza prevede che continuerà a crescere nei prossimi anni principalmente perché il suo importo principale è adeguato mensilmente in base al tasso SELIC e a causa dell’ambiente altamente contenzioso del Brasile in relazione alle controversie fiscali.
  • Il governo brasiliano esercita una notevole influenza sull’economia brasiliana. L’incertezza economica e politica e la volatilità in Brasile, e la percezione di queste condizioni nei mercati finanziari internazionali, potrebbero avere un impatto negativo sul business di Ambev.
  • A causa dei rigorosi controlli sui cambi in Brasile, l’azienda potrebbe avere problemi con la conversione e il trasferimento all’estero dei dividendi e di altre distribuzioni di utili relativi alle azioni ordinarie pagate in Brasile in valuta locale.
  • Lo status di Ambev come emittente straniero privato le consente di seguire le pratiche di corporate governance brasiliane ed esenta l’azienda da una serie di norme previste dalle leggi e dagli standard di quotazione statunitensi, il che potrebbe limitare la quantità di informazioni pubbliche disponibili agli investitori.

*Il capitale è a rischio. I risultati di investimento passati non garantiscono rendimenti futuri. La possibilità di fornire accesso a uno strumento finanziario specifico è soggetta a un test di adeguatezza.

*Si prega di considerare il materiale presentato come comunicazione di marketing, non viene fornito né inteso come servizio di “Consulenza sugli investimenti” né come servizio di “Ricerca sugli investimenti”.

*Questa idea di investimento è stata pubblicata su Freedom24.com – ti viene fornita nell’ambito del servizio accessorio di “Ricerca sugli investimenti e analisi finanziarie” in conformità alla Licenza 275/15.

Rimani aggiornato con le ultime novità su investimenti e trading!

Telegram

Migliori Piattaforme di Trading

Deposito minimo 50$
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Guadagna fino al 5,3% di interessi annui
* Avviso di rischio
Deposito minimo ZERO
N.1 in Italia
Regime Fiscale Amministrato
0% CANONE MENSILE DI GESTIONE
* Avviso di rischio
Deposito minimo 100 AUD
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
* Avviso di rischio
Deposito minimo 100$
Bank of Latvia
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari
* Avviso di rischio

Il 74-89% dei trader retail perdono denaro quando fanno trading di CFD.

Regolamentazione Trading