Il Regno Unito sta sottovalutando la sua bolla dei mutui?

L’insospettabile Regno Unito è “uno dei Paesi più vulnerabili del mondo in questo momento“, afferma Mike Harris, il fondatore di Cribstone Strategic Macro, che sostiene che un problema importante per la Gran Bretagna è che il suo mercato dei mutui è “pesantemente a breve termine“. Mentre negli Stati Uniti e in altre parti d’Europa ai cittadini piacciono i mutui a lungo termine, molti britannici optano per prestiti a breve termine, della durata di meno di cinque anni, così come i mutui indicizzati, il cui costo fluttua con il tasso di base della Banca d’Inghilterra.

Dunque, continua Harris, questo è un grave problema per la tenuta del settore, in quanto l’aumento dei tassi innescherebbe immediatamente perdite per i redditi delle famiglie, mentre potrebbe non affrontare concretamente il problema dell’inflazione. L’esperto ha dunque spiegato che il Regno Unito è un Paese che “importa inflazione“, e che l’effetto degli aumenti dei tassi d’interesse da parte della Banca d’Inghilterra non è semplicemente un riequilibrio della domanda e dell’offerta che potrebbe lentamente frenare la crescita dei prezzi al consumo.

Qui in realtà non abbiamo a che fare con una situazione pura in cui stiamo cercando di rallentare l’economia, stiamo in definitiva cercando di riequilibrare le aspettative, e il Regno Unito è un paese che importa inflazione … Quindi non siamo effettivamente in una posizione in cui siamo liberi di concentrarci solo su domanda e offerta“, ha detto, per poi aggiungere che “siamo bloccati in una situazione in cui l’inflazione globale sta guidando la nostra inflazione in questa fase, dobbiamo colpire il consumatore e invece di ridurre semplicemente la propensione a spendere in futuro, stiamo effettivamente togliendo ulteriore denaro dal reddito delle famiglie, cosa che non accade negli Stati Uniti“.

Ricordiamo che la Banca d’Inghilterra ha aumentato i tassi di interesse di un quarto di punto percentuale giovedì, portando il suo tasso di interesse di base all’1% per il più alto tasso di interesse dal 2009 e per il quarto aumento di fila della BOE. La banca centrale ha anche previsto che l’inflazione raggiungerà il 10% quest’anno, con l’impennata dei prezzi di cibo ed energia esacerbata dall’attacco della Russia in Ucraina.

Harris ha poi rammentato di aver richiesto due volte i dati alla Banca d’Inghilterra su quanti prestiti nel Paese siano erogati su un termine di due anni e quanti sono stati erogati per cinque anni, ma ha detto che gli è stato riferito che la Banca centrale non tiene traccia di queste informazioni. L’analista ha dunque concluso che è “assolutamente folle per una banca centrale non apprezzare l’impatto economico associato ad ogni aumento dei tassi“, spiegando che il comportamento dei consumatori difficilmente cambierà molto in cinque anni, ma in due anni sì.

Migliori Broker Trading Forex Cfd Regolamentati

1
eToro
Deposito minimo
50$
Il nostro punteggio
10
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Social Trading
2
Capex.com
Deposito minimo
100$
Il nostro punteggio
9
Piattaforma di proprietà e MetaTrader 5
Licenza: CySEC
Strumenti Intregrati
3
FP Markets
Deposito minimo
100 AUD
Il nostro punteggio
9
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
4
AvaTRade
Deposito minimo
100€
Il nostro punteggio
9
Servizio clienti Multi-Lingua
App Premiata AvaTradeGo
Trading Criptovalute 24/7 e oltre 1250 Asset

I CFD sono strumenti complessi e presentano un alto rischio di perdere denaro a causa della leva finanziaria. Dovresti considerare se comprendi come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

Le ultime news su Macroeconomia

Inizia a fare trade con Avatrade X

Avviso di rischio - Il 67-77% di conti di investitori al dettaglio perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.