Corea del Sud, supporto alle imprese colpite dalla trade war con il Giappone

corea

Le autorità sudcoreane intervengono per ridurre gli impatti delle tensioni con il Giappone.

CONDIVIDI

La Commissione per i servizi finanziari della Corea del Sud ha annunciato l’intenzione di fornire sostegno finanziario “sufficiente” alle imprese nazionali che sono colpite dalle restrizioni alle esportazioni giapponesi nel tentativo di limitare l'impatto sull'economia.

Con la rivoluzione del Social Trading scopri chi sono i migliori trader italiani e del mondo e inizia a copiare automaticamente le prestazioni del loro portafoglio di trading. Demo gratuita da 100.000€  Scopri i migliori trader >>

Con la rivoluzione del Social Trading scopri chi sono i migliori trader italiani e del mondo e inizia a copiare automaticamente le prestazioni del loro portafoglio di trading. Demo gratuita da 100.000€  Scopri i migliori trader >>

Le istituzioni finanziarie, compresa la Korea Development Bank, prorogheranno dunque di un anno la scadenza dei debiti delle aziende colpite dalle restrizioni all’export verso Tokyo, mentre gli istituti di credito commerciali attueranno volontariamente tale misura.

Ricordiamo che Corea del Sud e Giappone hanno intensificato il livello di tensione nella loro controversia commerciale nella scorsa settimana, chiudendo le porte a una risoluzione rapida di una trade war che minaccia i legami tra le due nazioni, con particolare riferimento alle linee di approvvigionamento industriale. Il Giappone ha rimosso la Corea del Sud da una lista di destinazioni di fiducia per le esportazioni, e un comportamento simile è stato assunto anche da Seul.

Al fine di contenere i malus che un simile approccio potrebbe comportare per l’economia del Paese, il governo sudcoreano ha inoltre pianificato di espandere i programmi di supporto alla liquidità delle aziende. Il parlamento della Corea del Sud ha intanto approvato un extra budget per sostenere l’economia oramai sempre più stagnante, con più di 220 milioni di dollari di iniezione, in risposta all'aumento delle restrizioni alle esportazioni giapponesi.

Il ministero delle Finanze sta anche esaminando possibili nuove misure fiscali e di bilancio per ridurre al minimo i danni causati dalle intenzioni giapponesi, e ha intanto ordinato di monitorare l'impatto delle restrizioni sull'economia e sui mercati.

logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Trader Indipendente. ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro