eToro

Cina, le vendite al dettaglio deludono le attese di novembre 2021

pechino

Rallentano ancora le vendite retail: ecco le motivazioni e gli altri dati pubblicati sul calendario macroeconomico.

Le vendite al dettaglio della Cina sorprendono ma… al ribasso. I dati del mese di novembre hanno infatti deluso le aspettative degli analisti, considerato che l'Ufficio Nazionale di Statistica di Pechino ha elaborato che le vendite retail sono cresciute del 3,9% rispetto a un anno fa, contro il 4,6% del consensus.




✅ Conosci il social trading di eToro? Con la funzione CopyTrader™ puoi investire copiando in automatico le strategie dei migliori trader del mondo! — Oggi puoi avere un conto Demo GRATUITO con 100.000€ di credito virtuale >>

In tale ambito di analisi rileviamo come le vendite online di beni fisici siano aumentate di un ritmo più lento, pari al + 13,2% a novembre rispetto al + 14,6% di ottobre, con la spesa del Singles Day che è stata compensata dall'inflazione.

Di contro, la produzione industriale è cresciuta del 3,8% a novembre rispetto a un anno fa, superando le aspettative del 3,6%.

"L'economia è rimasta piuttosto debole a novembre", ha detto Zhiwei Zhang, capo economista di Pinpoint Asset Management, in una nota in cui si attribuisce l'ulteriore indebolimento dei consumi interni alla politica di "tolleranza zero" della Cina per il controllo della nuova ondata di Covid-19, al rallentamento del settore immobiliare e alla stretta politica fiscale.

"La politica fiscale sta per diventare di sostegno, ma la politica di tolleranza zero rimarrà probabilmente invariata, e le prospettive immobiliari non sono ancora chiare. Resta da vedere se i supporti politici possono stabilizzare l'economia nei prossimi mesi", ha poi aggiunto.

Ricordiamo come l'economia cinese stia affrontando la dura pressione del rallentamento del mercato immobiliare, mentre Pechino cerca di frenare la dipendenza degli sviluppatori dal debito bancario. Il settore immobiliare, insieme alle industrie correlate, rappresenta circa un quarto del prodotto interno lordo cinese.

In questo scenario, i prezzi delle nuove case sono scesi dello 0,3% mese per mese a novembre.

Intanto, il tasso di disoccupazione urbana è salito al 5% a novembre dal 4,9% di ottobre, secondo i dati dell'ufficio di statistica. Il tasso di disoccupazione per le persone dai 16 ai 24 anni è rimasto al 14,3%.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

Inizia a fare trade con Avatrade X