etoro

Investire nei mercati asiatici, ecco i pericoli che devi conoscere secondo UBP

asia

Tante opportunità ma anche qualche rischio da fronteggiare: ecco come prendere posizione con consapevolezza sui mercati emergenti asiatici.

I Paesi asiatici dovranno affrontare tre forti venti contrari nel 2022. A dirlo è Carlos Casanova, economista senior presso la banca privata svizzera UBP, che ha esordito le sue valutazioni ricordando come i casi di Omicron siano in deciso aumento. “Abbiamo prezzato una crescita più lenta in Cina intorno al 5%. E ora, i verbali della riunione della Fed suggeriscono che il ritmo del tapering sarà più veloce del previsto", ha comunicato Casanova, aggiungendo che questi fattori "rappresentano una minaccia per la regione nel suo complesso".




✅ Conosci il social trading di eToro? Con la funzione CopyTrader™ puoi investire copiando in automatico le strategie dei migliori trader del mondo! — Oggi puoi avere un conto Demo GRATUITO con 100.000€ di credito virtuale >>

Effettivamente, la banca centrale statunitense ha spaventato gli investitori la scorsa settimana dopo che i verbali della sua riunione di dicembre hanno segnalato che i membri erano pronti a stringere la politica monetaria in modo più aggressivo di quanto previsto in precedenza.

La Federal Reserve ha poi indicato che potrebbe essere pronta a iniziare ad alzare i tassi di interesse, a ridurre il suo programma di acquisto di obbligazioni e a impegnarsi in discussioni avanzate sulla riduzione delle partecipazioni in Treasury e titoli garantiti da ipoteca.

Sebbene i mercati emergenti asiatici siano relativamente ben posizionati, l’esperto non ha dubbi: saranno comunque colpiti da questi fattori, specialmente se la Fed dovesse muoversi in modo molto deciso nei confronti di quella policy monetaria.

"Ci sarà una compressione dei tassi reali tra i mercati emergenti in Asia e negli Stati Uniti", ha quindi detto, anticipando che questo potrebbe portare a ulteriori deflussi di obbligazioni nella regione, soprattutto dalle economie che sono più vulnerabili.

Nel 2013, la Fed ebbe modo di innescare il "taper tantrum", iniziando a ridurre il suo programma di acquisto di asset. Gli investitori si fecero prendere dal panico, innescando un sell-off nelle obbligazioni, e causando un'impennata dei rendimenti del Tesoro.

Come risultato, i mercati emergenti in Asia subirono forti deflussi di capitale, con deprezzamento dellerelativevaluta, costringendo le banche centrali della regione ad aumentare i tassi di interesse per proteggere i conti.

Insomma, tutto dipende da come la Fed normalizzerà la sua politica nei prossimi mesi - ha detto ancora Casanova. "Quello che stiamo cercando di evitare è una situazione in cui sono più proattivi nel ridurre il loro bilancio allo stesso tempo in cui stanno implementando tre aumenti dei tassi nel 2022", ha notato, dicendo che potenzialmente potrebbe tradursi in ulteriori deflussi dalla regione e pressioni deflazionistiche.

Come investire nei mercati asiatici online

Ricordiamo a tutti i nostri lettori che sono interessati a fare trading sui mercati emergenti, che è possibile investire nei relativi strumenti finanziari in modo rapido e senza commissioni mediante i servizi di trading CFD dei migliori broker sul mercato come FPMarkets.

L’apertura di un conto di trading è veloce e gratuito. E, per tutti gli investitori che non hanno alcuna praticità in questo ambito, ricordiamo la possibilità di aprire un conto demo che ti permetterà di investire senza rischi, utilizzando un plafond di denaro virtuale che l’operatore ti metterà a disposizione per tutto il tempo che vorrai.

>>> Clicca qui per aprire un conto demo con FPMarkets (sito ufficiale)! <<<

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

Inizia a fare trade con Avatrade X