I listini azionari dell’Asia-Pacifico hanno avuto un andamento contrastato nella prima giornata di negoziazioni della settimana, con gli investitori che monitorano l’evoluzione dell’ondata di Covid in Cina. Nel frattempo, i prezzi del petrolio hanno continuato ad essere molto volatili, a causa della guerra Russia-Ucraina.

L’indice Hang Seng di Hong Kong è sceso del 4,97% nella giornata a 19.531,66 punti, guidando le perdite tra i principali mercati della regione. Particolarmente dura la prestazione dei titoli tecnologici cinesi: Tencent è sceso del 9,79%, Alibaba è scivolato del 10,9% e Meituan è precipitato del 16,84%. L’indice Hang Seng Tech è crollato dell’11,03% a 3.778,60.

I titoli della Cina continentale hanno chiuso in negativo, con lo Shanghai composite in calo del 2,6% a 3.223,53 mentre lo Shenzhen composite ha perso il 3,083% a 12.063,63.

Il Covid in Cina

La Cina sta attualmente subendo una nuova ondata di infezioni da Covid – la sua peggiore epidemia da quando il Paese ha messo un freno alla pandemia nel 2020. Le principali città, tra cui Shenzhen, si stanno affrettando a limitare le attività commerciali. Oltre il confine di Shenzhen, la regione amministrativa speciale di Hong Kong ha dovuto fare i conti con una recrudescenza dei casi di Covid nelle ultime settimane.

La Cina sta vivendo la più grande ondata di COVID dalla fine del blocco nazionale nel marzo 2020“, hanno scritto Raymond Yeung e Zhaopeng Xing di ANZ Research in una nota di lunedì. “Se il lockdown viene esteso, la crescita economica della Cina sarà significativamente influenzata. E’ troppo presto per noi per cambiare la nostra previsione di crescita del PIL (5,0%) per il 2022, ma siamo cauti sull’impatto di un blocco parziale nelle province economicamente ricche“, hanno aggiunto.

Le azioni di Hon Hai Precision Industry, conosciuta come Foxconn sul mercato internazionale, sono calate dello 0,97% quando il principale fornitore di Apple ha annunciato lunedì di aver sospeso le operazioni nella città cinese di Shenzhen per rispettare le restrizioni locali di Covid.

Per quanto riguarda gli altri listini, il Taiex di Taiwan ha terminato la giornata di trading poco cambiato a 17.263,04, il Kospi della Corea del Sud è sceso dello 0,85% mentre in Giappone, il Nikkei 225 è salito dello 0,58% per chiudere a 25.307,85. Il Topix è avanzato dello 0,71% a 1.812,28 punti mentre l’S&P/ASX 200 in Australia ha guadagnato l’1,21% a 7.149,40 punti.

Questo contenuto non deve essere considerato un consiglio di investimento. Non offriamo alcun tipo di consulenza finanziaria. L’articolo ha uno scopo soltanto informativo e alcuni contenuti sono Comunicati Stampa scritti direttamente dai nostri Clienti.
I lettori sono tenuti pertanto a effettuare le proprie ricerche per verificare l’aggiornamento dei dati. Questo sito NON è responsabile, direttamente o indirettamente, per qualsivoglia danno o perdita, reale o presunta, causata dall'utilizzo di qualunque contenuto o servizio menzionato sul sito https://www.borsainside.com.

Migliori Piattaforme di Trading

Broker del mese
Deposito minimo ZERO
N.1 in Italia
Regime Fiscale Amministrato
0% CANONE MENSILE DI GESTIONE
SCOPRI DI PIÙ Fineco recensioni » * Avviso di rischio
Deposito minimo 100 AUD
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
Deposito minimo 100$
Bank of Latvia
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari
Broker del mese
Deposito minimo 100$
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Guadagna fino al 5,3% di interessi annui

Il 74-89% dei trader retail perdono denaro quando fanno trading di CFD.