Mercati emergenti, BlackRock teme un contagio

blackrock

Una recente analisi BlackRock intuisce opportunità di contagio tra i mercati emergenti.

CONDIVIDI

Prima venne il sell-off argentino, poi la Turchia. E in poco tempo, anche gli asset di Sud Africa, Brasile e Indonesia sono stati interessati da una fuga precipitosa, con importanti vendite sui mercati emergenti. È un fenomeno che ha un gruppo di investitori e strateghi, da JPMorgan Chase & Co. a BlackRock Inc., ha ben riassunto in una sola parola: contagio.

L'argomentazione di BlackRock, in particolare, è la seguente: mentre l’asset class in questione può offrire valore nel lungo periodo, gli investitori venderanno partecipazioni relativamente sicure per coprire le perdite in mercati più vulnerabili o, peggio ancora, trattare tutti i mercati emergenti allo stesso modo e vendere indiscriminatamente. La mentalità da “mandria” ha insomma preso il sopravvento: significa che indipendentemente da quali saranno i rischi individuali in alcuni Paesi, gli investitori che scelgono di acquistare corrono il rischio di essere calpestati dalla massa.

“Stiamo avendo una crisi di fiducia nei mercati emergenti con un certo livello di contagio “, ha detto Pablo Goldberg, un gestore di denaro presso BlackRock Inc. a New York. “Con gli spostamenti valutari a breve termine, è difficile entrare” – ha aggiunto.

Le valute dei Paesi in via di sviluppo sono scivolate ai livelli più deboli dal maggio 2017 con il peso argentino, la lira turca e la rupia indiana tra le valute che stanno maggiormente affondando a minimi senza precedenti negli ultimi giorni, rafforzando l'opinione che questi non siano solo episodi idiosincratici. Le tensioni sul commercio mondiale, un rafforzamento del dollaro e la prospettiva di più aumenti dei tassi degli Stati Uniti hanno portato i flussi di portafoglio verso i mercati emergenti a rallentare a $ 2,2 miliardi il mese scorso da $ 13,7 miliardi a luglio, secondo l'Institute of International Finance di Washington.

“Questa non è una buona storia per i mercati emergenti”, ha detto Anastasia Amoroso, stratega di investimento globale presso JPMorgan Private Bank a New York, su Bloomberg TV. “Fintanto che le guerre commerciali sono al centro delle attenzioni e fino a quando la Fed continuerà in una sorta di escursione a ritmo frenetico contro il resto del mondo, penso che saremo in un ambiente in grado di sostenere un dollaro più forte”.

Alcuni investitori hanno tuttavia visto il sell-off come un'opportunità di acquisto sulla base di fondamentali più solidi, come l'allentamento dell'inflazione, gli avanzi commerciali e l'allargamento dei differenziali di crescita tra mercati emergenti e sviluppati.

“Una delle cose interessanti è che il contagio crea un sell-off nei deboli e nei forti”, ha detto Arjun Jayaraman, che contribuisce a supervisionare $ 4,8 miliardi a Causeway Capital Management LLC a Los Angeles. “Questo è il momento in cui devi aumentare e comprare le valute forti” – ha aggiunto. Le azioni di India, Corea del Sud e Taiwan sembrano interessanti in questo contesto, secondo Jayaraman. Amoroso ha poi aggiunto che gli investitori vorranno infine entrare nel debito locale, mentre Goldberg ha detto che preferirebbe il debito sovrano in valuta forte se le preoccupazioni commerciali dovessero attenuarsi.

Ma che succederà ora? È probabile che la pressione sui mercati emergenti persisterà, almeno per ora, con Turchia, Argentina, Sud Africa, Pakistan, Brasile e India tra i legami più deboli – affermano gli strateghi di Wolfe Research.

logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Team XTB. ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro