etoro

BHP, previsioni di calo dei profitti (ma non in Cina!)

bhp

Il gruppo BHP stima un calo nei profitti, ma non nel mercato asiatico per eccellenza.

Il gruppo BHP ha dichiarato di attendersi che la maggior parte delle principali economie mondiali, con la sola eccezione della Cina, quest'anno subirà il peso di una flessione dovuta alla crisi da nuovo coronavirus, con una contrazione dei profitti annuali pari al 4%, sotto le stime degli analisti.




✅ Conosci il social trading di eToro? Con la funzione CopyTrader™ puoi investire copiando in automatico le strategie dei migliori trader del mondo! — Oggi puoi avere un conto Demo GRATUITO con 100.000€ di credito virtuale >>

E così, sebbene le compagnie minerarie stiano intercettando alcuni segnali di ripresa economica, e un aumento della spesa per le infrastrutture, il rischio di nuove epidemie di virus in tutto il mondo sta minacciando la crescita già nel breve termine, con ciò che ne consegue sulla sostenibilità del processo di sviluppo dei propri conti.

Le dichiarazioni da parte del CEO Mike Henry sono giunte in un comunicato a breve distanza dalla pubblicazione dei dati fiscali dell’anno conclusosi il 30 giugno, con un utile sceso a 9,06 miliardi di dollari, al di sotto delle stime di 9,42 miliardi di dollari.

Henry ha specificato che, con la sola eccezione della Cina, le principali economie mondiali si contrarranno durante l'anno solare 2020 a seguito della pandemia di Covid-19, e che il potenziale di nuove ondate di infezioni da coronavirus nei mercati chiave sta pesando sulle prospettive della domanda per il 2021 presso la compagnia mineraria più grande al mondo tra quelle quotate sui mercati regolamentati.

A ben vedere, conti e dichiarazioni di BHP stonano parzialmente con quelle di altri principali concorrenti come Rio Tinto, uno dei più importanti rivali, che lo scorso mese ha battuto le stime di profitto e ha annunciato una "ripida ripresa a V" in Cina.

BHP ha inoltre annunciato cessioni di attività e cambiamenti di leadership esecutiva - che vedranno il top management diviso in parti uguali per genere. Infine, la compagnia mineraria ha affermato che sta valutando alcune opzioni che includono la scissione o la vendita di asset di carbone termico, in favore del carbone metallurgico. Tra le operazioni allo studio, quelle relative alle iniziative australiane di Mount Arthur, l'80% della sua joint venture BHP Mitsui Coal e un terzo della miniera di Cerrejón in Colombia.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

Inizia a fare trade con Avatrade X