Azioni del lusso: ecco quali sono andate meglio. Cosa conviene comprare nel 2018?

Azioni del lusso: ecco quali sono andate meglio. Cosa conviene comprare nel 2018?
© Shutterstock

Le azioni del settore lusso conservano un certo dinamismo sui mercati ma l'andamento del settore non è stato uniforme

CONDIVIDI

Investire nel settore lusso grazie anche al forte dinamismo dei mercati emergenti è da tempo una strategia di investimento che molti traders hanno abbracciato. Pur tra alti e bassi, le azioni del comparto lusso hanno offerto rendimenti e profitti sostanziosi. In tempi più recenti la ripresa dell'economia globale, ha riportato il comparto lusso sotto ai riflettori e ha riaperto la porta sulle previsioni per il futuro. Oggi il settore lusso ha ritrovato fiducia e interesse da parte dei mercati come non si vedeva da tempo. Ma cosa riserva il futuro a questo settore? In parole più semplici quasi sono le previsioni 2018 sulle azioni del lusso? Per rispondere a queste due domande molto simili è necessario anzittutto assumere il giusto approccio. Parlare di azioni del settore lusso oggi è infatti quasi limitativo. Il lusso non è più un comparto monolitico ma è anzi caratterizzato da sfaccettature diverse. Secondo 

Secondo Ann Steele, Gestore senior di portafoglio azioni europee di Columbia Threadneedle Investments, tra le azioni del lusso a registrare gli andamenti migliori sono state quelle del sotto-settore della gioielleria. Le azioni delle società di gioielleria hanno sovraperformato quelle delle società di orologieria. Ma non è solo questa la diversificazione che si può fare. Guardando infatti ai mercati europei, le azioni italiane del lusso hanno fatto peggio di quelle francesi. Ebbene, partendo proprio da queste indicazioni, il gestore ha cercato di elaborare delle previsioni sull'andamento del comparto lusso nel medio termine.

Secondo la Steele tra le azioni del lusso che hanno brillato maggiormente nei primi mesi del 2018 ci sono state le LVMH. L'andamento della quotazione LVMH è stato positivo con gli investitori che hanno apprezzato le mosse del CEO, Bernard Arnault, e del CFO, Jean-Jacques Guiony. I due manager molto esperti, attraverso una serie di acquisizioni di successo, hanno assicurato l'espansione del gruppo e potenziato la performance aziendale. L'azione strategia del vertice di LVMH ha smentito le previsioni pessimiste di chi parlava di operazioni troppo costose e difficili da sostenere per la società. Adesso LVMH può passare all'incasso anche perchè l'andamento del settore sembra mostrare che c'è una certa ripresa dei volumi. Poichè nel settore lusso una ripresa dei volumi comporta una discesa del prezzo, si può ipotizzare per il futuro un ritorno del pricing power. Ovviamente affinchè ciò sia possibile è necessario che non ci siano destabilizzazioni dell'attuale contesto geo-economico. 

Per questo motivo le azioni LVMH accanto alle azioni Kering, con queste ultime che hanno tratto beneficio dall'azione del nuovo CEO Marco Bizzarri, sono tra le preferite del gestore. Ovviamente il fatto che previsioni sul settore lusso siano positive non significa che manchino motivi di preoccupazione. I fattori di rischio ci sono e sono da tenere in debita considerazione. Ann Steele tra gli elementi di possibile rischio per il comparto cita almeno tre fattori: l'evoluzione della moda, il boom del settore viaggi (e quindi il passaggio da una visione basata sulla proprietà a una basata sull'esperienza) e le politiche cinesi. Questi rischi non hanno lo stesso peso e, soprattutto per quello che riguarda i primi due, si tratta di fattori di tendenza ossia di elementi che possono impattare nel lungo termine. Fatta però questa precisazione  è sotto gli occhi di tutti che l'occidente stia evolvendo da un sistema basato sul possesso a una basato sul vivere esperienze.  Apri un conto demo GRATUITO e illimitato su IQOption

Azioni lusso previsioni 2018

E' un dato di fatto che l'aggregazione di più marchi sotto un'unica casa è un fatto positivo. Il futuro del settore lusso, quindi, sarà caratterizzato da altre aggregazioni ed accordi. "Grande è meglio" sembra oramai essere il filo conduttore di molti settori merceologici. A parte questo però quali sono le tendenza per il 2018? Il gestore ricorda che tra le azioni italiane che hanno fatto meglio del settore ci sono state le Moncler. Questo successo non è una sorpresa. Moncler, infatti, è stata capace di innovarsi a questo rappresenta senza dubbio un punto di forza. Più in generale, il gestore ritiene che i beni del tipo "soft luxury" come ad esempio l'abbigliamento e la pelletteria di fascia alta, possano ancora crescere nei prossimi mesi. Per quello che riguarda i settori merceologici, invece, la gioielleria farà meglio dell'orologeria confermando la tendenza già emersa nei primi mesi del 2018. Una società da tenere d'occhio potrebbe essere Pandora che è pronta a lanciare la sua nuova collezione. Le novità al lusso, quindi, piacciono. 

Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
iqOption