Calendario economico, i market mover 28 maggio – 1 giugno 2018

calendario

Il calendario economico con i principali appuntamenti di questa settimana di trading!

CONDIVIDI

Inizia oggi una nuova settimana di particolare interesse per il calendario economico di periodo, con diversi eventi importanti che sarebbe opportuno tenere sotto controllo, al fine di orientare al meglio i propri investimenti.

A cosa serve il calendario economico

Il calendario economico è uno degli strumenti più importanti dell’analisi fondamentale, ovvero dello studio degli eventi economici (ma non solo) che possono influenzare le quotazioni degli strumenti finanziari sui mercati. Tali eventi (i market mover) sono generalmente analizzati verificando gli eventuali scostamenti dalle rilevazioni precedenti e dalle previsioni degli analisti, in maniera tale da comprendere quale potrebbe essere l’effetto sulla domanda e sull’offerta degli asset di riferimento.

Vediamo insieme gli elementi più importanti.

28 maggio 2018

  • Indice dei prezzi alla produzione (Italia)

Ora di pubblicazione: 10.00

Che cos’è: L’indice dei prezzi alla produzione consiste nella variazione dei prezzi rilevati alla produzione. Può influenzare l’inflazione, la variazione dei prezzi al dettaglio, e dunque le policy monetarie. Il target di riferimento tende al 2%.

Periodo di riferimento: Aprile 2018

Dato precedente: 0,4%

Previsione: 0,4%. Riteniamo che il dato possa rimanere stabile rispetto al periodo di riferimento mensile immediatamente precedente.

29 maggio 2018

  • M3 (Area Euro)

Ora di pubblicazione: 10.00

Che cos’è: M3 è la massa monetaria che monitora l’andamento della media liquida nel sistema economico. Si tratta di un parametro importante poiché spesso può anticipare il dato sull’inflazione e, dunque, sulla policy monetaria. Se la massa monetaria cresce e vi è bisogno di inflazione, è un segno positivo.

Periodo di riferimento: Aprile 2018

Dato precedente: 3,7%

Previsione: crediamo che il dato possa accelerare almeno al 3,8%, con un indicazione positiva, considerata la “sete” di inflazione controllata.

  • Fiducia dei consumatori (Stati Uniti)

Ora di pubblicazione: 16.00

Che cos’è: E’ l’indicatore sulla fiducia dei consumatori, come monitorato dal campione statunitense. Se il dato è inferiore a 100 segnala un pessimismo, mentre se è superiore a 100 punti, segnala ottimismo. L’impatto sul dollaro statunitense è rilevante.

Periodo di riferimento: Maggio 2018

Dato precedente: 128,7

Previsione: il dato dovrebbe diminuire, pur rimanendo sopra quota 128 punti.

30 maggio 2018

  • Vendite al dettaglio (Germania)

Ora di pubblicazione: 8.00

Che cos’è: E’ l’andamento sulle vendite al dettaglio, un importante indicatore di situazione economica e, dunque, un sostanziale anticipatore dell’inflazione e delle policy monetarie. Se il dato è in crescita almeno come da attese o oltre le attese, l’impatto sull’euro è generalmente positivo.

Periodo di riferimento: Aprile 2018

Dato precedente: - 0,6%

Previsione: il dato riferito al mese di aprile dovrebbe invertire la tendenza e tornare positivo per almeno + 0,5%.

  • Tasso di disoccupazione (Germania)

Ora di pubblicazione: 10.00

Che cos’è: Il tasso di disoccupazione è un indicatore di rilievo per il mondo del lavoro. L’impatto sulla valuta è positivo se il tasso supera le aspettative, è negativo se invece è sotto le aspettative.

Periodo di riferimento: Maggio 2018

Dato precedente: 5,3%

Previsione: il dato dovrebbe rimanere stabile, in un range che perdura da diverso tempo.

  • Occupazione non agricola (Stati Uniti)

Ora di pubblicazione: 14.15

Che cos’è: E’ un dato importante, che riporta la variazione degli occupati in tutti i comparti con la sola eccezione di quello agricolo. Se la variazione supera le aspettative, l’impatto sul dollaro è positivo. Di contro, il dollaro tende a deprezzarsi.

Periodo di riferimento: Maggio 2018

Dato precedente: 204 mila unità

Previsione: il dato per il mese di maggio dovrebbe mostrare un tiepido rallentamento, probabilmente nel range di 190-200 mila unità.

  • Prodotto Interno Lordo (Stati Uniti)

Ora di pubblicazione: 14.30

Che cos’è: Il Pil è un parametro fondamentale per l’economia reale, e probabilmente anche quello più importante per poter riassumere lo stato dell’economia USA. Se il dato del PIL supera le aspettative, l’impatto sulla valuta è positivo mentre, di contro, l’impatto può essere notevolmente negativo.

Periodo di riferimento: I trimestre 2018

Dato precedente: 2,3%

Previsione: il PIL statunitense dovrebbe rimanere stabile al 2,3% rispetto alla rilevazione precedente.

31 maggio 2018 

  • Prezzi al consumo (Area Euro)

Ora di pubblicazione: 11.00

Che cos’è: Il dato sull’andamento dei prezzi al consumo è il market mover più importante dopo le decisioni sui tassi, considerato che i secondi sono fortemente influenzati dai primi. Nell’area euro, il target dovrebbe tendere al 2%: più ci si avvicina all’obiettivo, maggiore sarà l’impatto positivo sulla valuta.

Periodo di riferimento: Maggio 2018 

Dato precedente: 1,3%

Previsione: il dato sull’inflazione dell’area euro dovrebbe accelerare, puntando almeno verso l’1,5%.

1 giugno 2018 

  • Tasso di disoccupazione (Stati Uniti)

Ora di pubblicazione: 14.30

Che cos’è: Il tasso di disoccupazione è un indicatore di rilievo per il mondo del lavoro. L’impatto sulla valuta è positivo se il tasso supera le aspettative, è negativo se invece è sotto le aspettative.

Periodo di riferimento: Maggio 2018

Dato precedente: 3,9%

Previsione: il dato dovrebbe rimanere stabile al 3,9%.

logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Team XTB. ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro