Bank of England: ecco cosa è stato deciso sulla politica monetaria

La Bank of England ha mantenuto i tassi di interesse allo 0,1%, come ampiamente atteso, ma si è dichiarata pronta a intraprendere ulteriori azioni qualora la crisi economica causata dalla pandemia del coronavirus dovesse continuare a peggiorare.

Il comitato di politica monetaria dell’istituto monetario ha dunque votato all’unanimità a favore del mantenimento dei tassi e, con una maggioranza di 7 a 2, ha anche votato per proseguire con il proprio programma di quantitative easing, per altri 200 miliardi di sterline, portando il valore complessivo del piano di acquisti obbligazionari a 645 miliardi di sterline. I membri contrari del comitato avevano invece votato in favore di un ulteriore incentivo di 100 miliardi di sterline.

Illustrando il proprio scenario evolutivo per le prospettive economiche, la Banca ha poi dichiarato di prevedere un calo del 14% del prodotto interno lordo (PIL) del Regno Unito nel 2020, trainato da una contrazione del 25% nel secondo trimestre. Tuttavia, dato il presunto allentamento delle misure di distanziamento sociale, la BOE si aspetta che il calo del PIL sia temporaneo e sia seguito da una rapida ripresa.

L’istituto auspica infatti che il PIL possa raggiungere i livelli pre-pandemia nella seconda metà del 2021 e crescere del 3% nel 2022. Ha però prontamente sottolineato che, come intuibile, queste proiezioni sono condizionate da misure di contenimento interne e globali del Covid-19. Per quanto attiene la disoccupazione, il tasso dovrebbe attestarsi all’8% nel 2020, al 7% nel 2021 e al 4% nel 2022.

Ricordiamo che dall’inizio della pandemia la Banca centrale ha tagliato due volte i tassi dallo 0,75% allo 0,1%, e ha varato 200 miliardi di sterline di QE, conducendo così il suo programma di acquisto di obbligazioni ad un totale di 645 miliardi di sterline.

Questo contenuto non deve essere considerato un consiglio di investimento. Non offriamo alcun tipo di consulenza finanziaria. L’articolo ha uno scopo soltanto informativo e alcuni contenuti sono Comunicati Stampa scritti direttamente dai nostri Clienti.
I lettori sono tenuti pertanto a effettuare le proprie ricerche per verificare l’aggiornamento dei dati. Questo sito NON è responsabile, direttamente o indirettamente, per qualsivoglia danno o perdita, reale o presunta, causata dall'utilizzo di qualunque contenuto o servizio menzionato sul sito https://www.borsainside.com.

Rimani aggiornato con le ultime novità su investimenti e trading!

Telegram

Migliori Piattaforme di Trading

Deposito minimo 100$
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Guadagna fino al 5,3% di interessi annui
* Avviso di rischio
Deposito minimo ZERO
N.1 in Italia
Regime Fiscale Amministrato
0% CANONE MENSILE DI GESTIONE
* Avviso di rischio
Deposito minimo 100 AUD
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
* Avviso di rischio
Deposito minimo 100$
Bank of Latvia
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari
* Avviso di rischio

Il 74-89% dei trader retail perdono denaro quando fanno trading di CFD.

Regolamentazione Trading
Non perdere le nostre notizie! Vuoi essere avvisat* quando pubblichiamo un nuovo articolo? No Sì, certo