Pericolo Fallen Angel per l’Europa? L’opinione di T. Rowe Price

trowe

T. Rowe Price fa il punto sui declassamenti del credito europeo e globale nella sua ultima nota.

Il credito europeo, così come quello di altre parti del mondo, non è certamente sfuggito all'ondata globale di "fallen angel", ovvero i bond che vengono declassati al di sotto del rating investment grade. La vera domanda, a cui cerca di fornire una puntuale riposta David Stanley, gestore del fondo T. Rowe Price Funds Sicav – Euro Corporate Bond, è se anche nel prossimo futuro i fallen angel abbonderanno o meno nel credito del vecchio Continente.




✅ Conosci la rivoluzione del social trading di eToro? Unisciti alla community, la funziona CopyTrader™ ti permette di copiare in automatico le strategie dei migliori traders del mondo. Ottieni un conto Demo con 100.000€ di credito virtuale >>

Stando a quanto rammenta la nota di T. Rowe Price, al 30 settembre 2020, a livello globale, erano 56 gli emittenti che avevano abbandonato l'universo investment-grade, con un controvalore complessivo di 216 miliardi di dollari di debito. Di questi, sostengono i dati di Credit Suisse, 69 miliardi facevano capo all'Europa, dove però il ritmo dei downgrade era in netto calo da metà anno.

In tale scenario, il settore maggiormente colpito è stato quello automobilistico, tra cui spiccano – come vittime più celebri - Ford, Renault e Valeo. Nei viaggi, punita anche Atlantia, così come diverse società legate ai viaggi e al settore aerospaziale, come Carnival, Rolls-Royce, IAG e Lufthansa. E per il prossimo futuro, che cosa accadrà?

Previsioni Fallen Angel europei 2020/2021

Credit Suisse prevede almeno altri 15 miliardi di euro di fallen angel quest'anno, in linea con le attese di T. Rowe Price. Tra di essi potrebbero esserci la casa automobilistica Nissan, l'operatore autostradale spagnolo Abertis, mentre gli emittenti italiani più legati al rischio sovrano, come banche e utility, hanno visto diminuire il loro rischio a breve termine di diventare dei fallen angel quando Standard & Poor's alla fine dello scorso mese ha spostato l'outlook sul rating italiano da negativo a stabile.

Tra gli altri potenziali fallen angel c’è anche Deutsche Bank, che attualmente ha una parte del suo debito subordinato giudicato al limite dell'investment grande, con rating Baa3/BBB-.

Complessivamente, conclude T. Rowe Price, nonostante il trend in miglioramento, sul mercato permane ancora tanta incertezza, e l’impressione che la ripresa 2021 sarà più lenta del previsto.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
Plus500

Reagisci alla volatilità dei mercati

Il sell-off del mercato globale continua con l'evolversi di una potenziale crisi finanziaria e occasioni di acquisto/entrata sui mercati finanziari.

Non perdere la tua prossima opportunità:

Usa i nostri strumenti e caratteristiche avanzate per acquisire il controllo del tuo conto:

PROVA GRATIS