Prezzo oro torna nell’area di supporto chiave. Come investire adesso?

L’inflazione fa sempre più paura agli investitori che, a causa del rally dei prezzi al consumo, sono sempre più spinti a cercare porti sicuri per salvaguardare i propri capitali. Se negli Stati Uniti la Federal Reserve ha deciso di intraprendere una vera e propria battaglia per cercare di contenere la crescita dell’inflazione, in Europa sembra prevalere una scelta più attendista anche se la situazione è altrettanto difficile. 

Come messo in evidenza da Walid Koudmani, Chief Market Analyst del broker XTB, il fatto che l’inflazione abbia raggiunto un nuovo record è fattore di preoccupazione per gli investitori. Il movimento dei prezzi al consumo, ha quindi aggiunto l’analista, induce ad accendere un faro sulle dinamiche in atto sul prezzo dell’oro. Il attesa dei discorsi dei banchieri centrali, infatti, le quotazioni dell’oro sono tornate nell’area di supporto chiave. 

Prima di analizzare il punto di vista di XTB sull’inflazione nell’area Euro e sull’andamento del prezzo dell’oro, ricordiamo che per investire sul gold non è necessario comprare oro fisico e quindi doversi anche far carico della questione custodia. In realtà oggi è possibile fare trading sull’oro semplicemente ricorrendo a strumenti derivati come ad esempio i CFD. Proprio il broker XTB consente di speculare sul gold con i Contratti per Differenza partendo dalla comoda demo gratuita che può essere attivata dal link in basso. 

Prova il trading sull’oro con una DEMO GRATUITA su XTB.IT >>

Trader preoccupati per l’andamento dell’inflazione nell’area Euro

Gli ultimi dati sull’inflazione nell’area Euro confermano l’allarme che era già circolato nei mesi scorsi: il rialzo del costo dell’energia e dei servizi sta avendo un impatto notevole sui prezzi al consumo. Parlando di numeri, il tasso di inflazione nell’area Euro a marzo 2022 era pari a 7,4 per cento, in rialzo rispetto al 5,9 per cento di febbraio. Su base annua un vero e proprio disastro visto che a marzo 2021 i prezzi al consumo evidenziavano una progressione di appena l’1,3 per cento. 

Dinanzi a questa situazione la stessa BCE sembra aver perso il suo approccio attendista che, fino a poche settimane fa, l’aveva distinta nettamente dall’interventista FED. Alcune membri dell’EuroTower, infatti, hanno leggermente cambiato il tono delle loro dichiarazioni e adesso non escludono che possa essersi un rialzo dei tassi prima del previsto anche per cercare di evitare, ad ogni costo, la materalizzazione della trappola della stagflazione. Tra i tanti commenti che vanno in questa direzione c’è da evidenziare quello di Kazaks che si è spinto a considerazione la possibile interruzione degli acquisti di attività già prima del terzo trimestre del 2022 ossia in anticipo su quanto previsto.

Prezzo dell’oro e inflazione: come investire adesso?

Storicamente il rialzo dell’inflazione ha sempre favorito asset come l’oro e il motivo è facilmente intuibile. Nelle ultime ore il valore del gold ha messo a segno un calo dopo aver raggiunto il massimo a 1958 dollari l’oncia nella seduta di ieri. Tutto questo è avvenuto in un contesto generale caratterizzato dal boom del trading sulle azioni Tesla dopo che quest’ultima ha presentato una trimestrale molto forte. 

Ad ogni modo, il prezzo dell’oro oggi è inserito in un’area di supporto che non è affatto nuova, anzi. Secondo l’analista di XTB non è da escludere che il gold possa registrare un forte aumento della volatilità anche a causa del clima di attesa per i commenti dei responsabili della BoE e della FED. La BCE, dal canto suo, sembra, come detto in precedenza, essere pronta a modificare leggermente la opinione sulla necessità di procedere ad un adeguamento della politica fiscale e monetaria per contrastare il boom sempre più duraturo dell’inflazione.

Fermo restando che, alla fine dei conti, tutto sarà nelle mani della Lagarde, non è da escludere che l’oro possa segnare una reazione consistente in area 1945 dollari l’oncia, ossia in una zona dove, in passato, sono avvenuti rimbalzi anche significativi. La storia si ripeterà ancora? 

A prescindere da quale possa essere la risposta a questo interrogativo (ossia se il valore del gold salirà o diminuirà), ricordiamo l’importanza di scegliere solo broker autorizzati e affidabili per fare long e short tarding sull’oro. 

XTB può essere la soluzione ideale poichè consente di fare CFD Trading sull’oro con spread a partire da 0.13. La piattaforma, inoltre, offre la protezione dal saldo negativo e la possibilità di operare da tutti i dispostivi (desktop, tablet e mobile). A tua disposizione anche un conto demo gratuito che puoi usare per imparare a fare pratica senza rischiare soldi veri. Per attivare l’account dimostrativo è sufficiente cliccare sul link in basso. 

Clicca qui e apri un conto demo XTB per imparare a fare CFD trading sull’oro>>>è gratis

Rimani aggiornato con guide e iniziative esclusive per gli iscritti!

Telegram

Migliori Broker Trading

1
eToro
Deposito minimo
50$
Il nostro punteggio
10
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Social Trading
2
AvaTRade
Deposito minimo
100€
Il nostro punteggio
9
Servizio clienti Multi-Lingua
App Premiata AvaTradeGo
Trading Criptovalute 24/7 e oltre 1250 Asset
3
FP Markets
Deposito minimo
100 AUD
Il nostro punteggio
9
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
4
Dukascopy
Deposito minimo
100$
Il nostro punteggio
9
Licenza: FKTK
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari

Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.

Le ultime news su Borse Europee

Copia dai migliori traders

Avviso di rischio - Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.