Euronext Tech Leaders sarà il Nasdaq europeo: come funziona e quale è la composizione

Euronext Tech Leaders

Mentre il Nasdaq americano attraversa uno dei momenti peggiori degli ultimi anni, la Commissione UE, con abissale ritardo, sembra essersi ricordata della necessità di avere un indice dei titoli tech made in Europe. E’ in quest’ottica che va letta la decisione dell’organo presieduto dalla Ursula von der Leyen di dare il suo via libera alla costituzione dell’ Euronext Tech Leaders, paniere che raggrupperà i colossi europei della tecnologia. Fatte le dovute proporzioni, il modello di riferimento sarà il Nasdaq americano. Il nuovo indice europeo è stato creato da Euronext, il gruppo comunitario dei listini.

In questo articolo analizzeremo sia il meccanismo di funzionamento dell’Euronext Tech Leaders che la possibile composizione del Nasdaq europeo.

Euronext Tech Leaders come funzionerà

Stando alle prime indicazioni, la capitalizzazione complessiva dell’Euronext Tech Leaders sarà pari a 1.000 miliardi di euro. Il peso della market cap riconducibile alle quotate italiane dovrebbe essere pari a 76 miliardi di euro. Una “quota” irrisoria rispetto al totale che la dice lunga su quanto indietro sia il nostro paese sul fronte tech. Le società che dovrebbero far parte del Nasdaq europeo sono circa 100 (di cui 19 italiane). Le borse nazionali di provenienza dei titoli che comporranno il paniere tech UE sono sette, ovvero:

  • borsa di Dublino
  • borsa di Lisbona
  • borsa di Amsterdam
  • borsa di Oslo
  • borsa di Parigi
  • borsa di Milano
  • borsa di Madrid

Requisito per accedere al Nasdaq europeo è la presenza di un livello di market cap pari ad almeno 300 milioni di euro. Sulla base di questo requisito, le aziende italiane selezionate per far parte dell’Euronext Tech Leaders sono:

  • STM
  • Nexi
  • Diasorin
  • FinecoBank
  • illimity
  • Reply
  • Tinexta
  • Sesa
  • GVS
  • Alerion Greenpower
  • El.En.
  • Digital Value
  • Mutuionline
  • Wiit
  • Seco
  • Antares
  • Technoprobe
  • Vision
  • Digital Bros
  • Philogen

Il progetto di creazione del Nasdaq Europeo vede la partecipazione di numerose banche estere. Secondo alcune fonti, però, dovrebbero essere coinvolte anche alcune banche italiane a partire da Intesa Sanpaolo. Ricordiamo che la banca guidata da Messina fa parte dell’azionariato della holding dei listini. Tra l’altro Intesa SP nel 2021 rilevò, assieme a Euronext e a CDP Equity, Borsa spa.

Per saperne di più sul Nasdaq europeo sarà necessario attendere alcuni mesi. Questo è, indicativamente, il periodo entro il quale sarà messo a punto l’indice di riferimento omonimo, Euronext Tech Leaders, che sarà appunto collocato nell’ambito dell’ecosistema tech di Euronext. 

Sul Nasdaq europeo, quindi, per adesso non si può investire. Il progetto, però, è interessante (anche se tardivo…ma si sa l’UE non sono gli Usa). Come sempre sarà nostra premura fornire aggiornamenti sull’Euronext Tech Leaders. Ricordiamo che attualmente è invece possibile fare trading su altri indici di valenza europea come ad esempio l’EuroNext 500 (paniere che raggruppa le 500 aziende europee a maggiore capitalizzazione). Per speculare sull’andamento di questo indice nel suo complesso consigliamo di usare strumenti derivati come i CFD. Tra l’altro scegliendo un broker CFD come eToro è anche possibile avere subito la demo gratuita per fare pratica senza rischi.

Apri un conto demo eToro>>>subito la demo gratis da 100 mila euro virtuali, clicca qui

Rimani aggiornato con guide e iniziative esclusive per gli iscritti!

Telegram

Migliori Broker Trading

Deposito minimo 50$
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Social Trading
* Avviso di rischio
Deposito minimo 100€
Servizio clienti Multi-Lingua
App Premiata AvaTradeGo
Trading Criptovalute 24/7 e oltre 1250 Asset
* Avviso di rischio
Deposito minimo 100 AUD
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
* Avviso di rischio
Deposito minimo 100$
Licenza: FKTK
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari
* Avviso di rischio

Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.

Le ultime news su Borse Europee

Copia dai migliori traders

Trading senza commissioni

Trading senza commissioni

Avviso di rischio - Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.