Trading Online borsa di Londra (FTSE 100): come investire dopo dimissioni Liz Truss

Ftse 100

La borsa di Londra ha aperto l’ultima seduta della settimana con un leggero ribasso. L’indice Ftse 100, infatti, registra una flessione dello 0,2 per cento a quota 6930 punti. Come si può vedere dal grafico in basso, però, nonostante il calo in atto la performance della piazza britannica negli ultimi 5 giorni è comunque leggermente positiva. Al di là dei numeri, la tensione sull’azionariato inglese continua ad essere molto alta dopo che ieri è arrivata la notizia delle dimissioni della premier Liz Truss dopo appena 45 giorni di governo.

Il passo indietro del primo ministro, che si è dimessa anche dalla guida del Partito Conservatore, ha fin da subito innervosito i trader. Ieri, infatti, la borsa di Londra si muoveva in leggero rialzo fino a quanto non è arrivata la notizia del terremoto politico. Il Ftse 100 ha quindi immediatamente cancellato il verde, portandosi su un rosso che è durato fino alla chiusura e, stando ai dati provvisori di oggi, sembrerebbe persistere.

Interessante evidenziare che mentre la borsa di Londra ha reagito negativamente alla notizia delle dimissioni della Truss, i titoli di stato inglesi, e in modo specifico i Gilt a 10 anni, sembrerebbero invece averne tratto vantaggio. Sempre ieri, infatti, a seguito dell’ufficializzazione del passo indietro della premier, si è verificato un vero e proprio boom della domanda di Gilt. Alto appeal e di conseguenza calo dei rendimenti che infatti, nel giro di pochissimo tempo, sono scesi dal 3,87 per cento a 3,81 per cento. La curva comunque ha lanciato segnali incoraggianti anche sul lungo termine visto che i rendimenti attuali dei Gilt sono più bassi dello 0,4 per cento rispetto a quelli di poche settimane fa.

Insomma le dimissioni della premier Liz Truss hanno generato un discreto movimento tanto sull’azionario quanto sull’obbligazionario (a voler esser completi anche il forex ha avuto dei contraccolpi visto che la Sterlina è tornata a rafforzarsi allontanando lo spettro della parità con il dollaro). Si può ipotizzare che anche nei prossimi giorni la volatilità possa restare alta e ciò significa occasioni per fare trading online.

Visto che non stiamo parlando della borsa di Milano, come si può investire sul mercato britannico? Fondamentalmente non ci sono problemi poichè anche sul Ftse 100 (indice di riferimento della borsa di Londra) si può investire attraverso i CFD. Un broker che permette di fare trading con i CFD sul Ftse 100 è eToro. Suggeriamo questo piattaforma per un motivo semplice: la possibilità di usare il conto demo (gratuito) per imparare ad operare senza correre il rischio di perdere soldi veri.

Impara a fare trading con i CFD sull’Ftse Mib usando la demo eToro>>>clicca qui, è gratis

demo etoro

Trading Online Ftse 100: dalla BoE un nuovo driver potente?

C’è un’indiscrezione che potrebbe contribuire a dare ulteriore visibilità alla borsa di Londra e quindi all’indice Ftse 100. Stando ad alcune indiscrezioni di stampa, la Banca d’Inghilterra potrebbe non aumentare i tassi di interesse come invece annunciato in precedenza. Fino ad ora il rumors non hanno avuto l’impatto sperato sull’andamento delle borsa britannica.

Dal punto di vista tecnico, infatti, il Ftse 100 è sempre alle prese con il tentativo di superare la soglia dei 6900 punti. Non è da escludere che l’ipotesi blocco dei rialzi dei tassi supportata dal vicegovernatore Ben Broadbent possa far valere il suo peso nei prossimi giorni anche se è stato lo stesso banchiere a sminuire la portata del catalizzatore affermando che comunque non c’è nulla di deciso e che la Bank of England resta flessibile e reattiva alla necessità di ulteriori aumenti dei tassi.

Cosa si può desumere da tutto questo? Da un punto di vista speculativo ci potrebbero essere delle fiammata che sta al trader sul pezzo riuscire a cogliere. In generale, però, è difficile immaginare che il Ftse 100 britannico possa cambiare direzione se l’economia inglese continua ad essere schiacciata da un’inflazione fuori controllo e da una recessione che è sempre più incombente (250 grammi di burro sono arrivati a costare 7,5 sterline (8,5 euro) e ha fatto molto scalpore il fatto che i supermercati si siano dotati di sistemi anti-taccheggio nei reparti alimentari).

Rimani aggiornato con guide e iniziative esclusive per gli iscritti!

Telegram

Migliori Broker Trading

1
eToro
Deposito minimo
50$
Il nostro punteggio
10
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Social Trading
2
AvaTRade
Deposito minimo
100€
Il nostro punteggio
9
Servizio clienti Multi-Lingua
App Premiata AvaTradeGo
Trading Criptovalute 24/7 e oltre 1250 Asset
3
FP Markets
Deposito minimo
100 AUD
Il nostro punteggio
9
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
4
Dukascopy
Deposito minimo
100$
Il nostro punteggio
9
Licenza: FKTK
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari

Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.

Le ultime news su Borse Europee

Copia dai migliori traders

Avviso di rischio - Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.