Azioni Creval e non solo: ecco le banche che potrebbero fondersi nel 2018

creval
© iStockPhoto

Creval e altre banche potrebbero rendersi protagoniste delle prossime operazioni M&A.

CONDIVIDI

Il 2018 potrebbe essere l’anno delle grandi operazioni societarie nel comparto bancario, ancor di più di quanto già avvenuto in passato. Banco Bpm, Ubi, Mps, Popolare di Sondrio e Creval sembrano essere infatti le principali indiziate per poter divenire protagoniste di nuove operazioni di aggregazione o fusione, con un’evoluzione del sistema creditizio tricolore che viene auspicato in modo crescente da più parti. È noto che, in merito, siano sempre di più i banchieri (e gli analisti) che ritengono come la strada della M&A sia l’unica che possa essere realmente utile per poter i fronteggiare i crescenti costi che derivano dagli investimenti tecnologici in essere e dai margini sempre più ridotti sul credito, a causa dei bassi tassi sui prestiti.

Inizia con un conto demo da 100.000€ per fare pratica sul trading. In più anche segnali di Trading Gratis. Clicca qui

Inizia con un conto demo da 100.000€ per fare pratica sul trading. In più anche segnali di Trading Gratis. Clicca qui

Per aver conferma di ciò sia d’altronde sufficiente dare uno sguardo proprio ai bilanci delle banche italiane, piccole e grandi. E comprendere come le voci di riferimento stiano cambiando in misura notevole, con i profitti caratteristici che sempre più a fatica riescono a sostenere più i costi.

Secondo quanto prevede Affari & Finanza, il risiko bancario potrebbe partire proprio da Creval, su cui si sarebbero fatti avanti i francesi di Crèdit Agricòle, al fine di rilevare un 10% del consorzio di garanzia sull’aumento.

logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Trader Indipendente. ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro