Azioni Saras e accelerated bookbuilding: crollo su Borsa Italiana oggi, prezzi diventano convenienti

Azioni Saras e accelerated bookbuilding: crollo su Borsa Italiana oggi, prezzi diventano convenienti

La quotazione Saras crolla su Borsa Italiana dopo la conclusione dell'accelerated bookbuilding sul 10% del capitale azionario

CONDIVIDI

Scontato crollo delle azioni Saras su Borsa Italiana oggi. La notizia dell'esecuzione di un accelerated bookbuilding sul 10% del capitale della società da parte degli azionisti di maggioranza, ha determinato forti vendite sul titolo che, con tutta probabilità, proseguiranno nel corso della seduta di borsa. Durante i primi minuti di scambi, la quotazione Saras ha già registrato un ribasso del 9,5 per cento. Mentre è in corso la scrittura di questo post, le azioni Saras sono scambiate a 1,96 euro. Il motivo del crollo del valore del titolo è legato all'esecuzione di una operazione di cessione del 10% del capitale ad investitori istituzionali da parte degli azionisti Saras Massimo Moratti Sapa e Mobro Spa. L'operazione di accelerated bookbuilding è avvenuta su 95,1 milioni di azioni ordinarie, pari a circa il 10% capitale della società mentre il prezzo di cessione delle azioni è stato pari a 2 euro per ciascun titolo. L'operazione di accelerated bookbuilding ha generato un profitto in termini di corrispettivo pari a 190 milioni di euro. Tale introito è stato diviso in modo equo tra la Massimo Moratti Sapa e la Mobro Spa. 

Ovviamente l'operazione non ha generato effetti solo sull'andamento del titolo su Borsa Italiana ma anche sulla composizione dell'azionariato che non è più la stessa al termine dell'accelerated bookbuilding. Prima dell'avvio dell'operazione, infatti, Massimo Moratti Sapa e Mobro Spa avevano in mano il 50,02 per cente del capitale di Saras. La quota di maggioranza era divisa in modo equo tra i due azionisti. A seguito della cessione del 10% del capitale azionario di Saras, operazione effettuata per aumentare la liquidità disponibile, i due soci Massimo Moratti Sapa e Mobro Spa continueranno ad essere gli azionisti di riferimento di Saras ma non avranno più la maggioranza assoluta dell'azienda. Le azioni che sono in mano ai due soci, però, continueranno a essere soggette al patto parasociale. 

Dal punto di vista grafico il crollo di Saras su Borsa Italiana oggi ha determinato un allargamento della performance negativa su base mensile al 5,9 per cento. Negli ultimi sei mesi, però, nonostante il forte calo di oggi, Saras ha registrato un apprezzamento del 15% per cento.

logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Team XTB. ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro