Azioni JUVE oggi da record ma se Cristiano Ronaldo si fa male, i prezzi crolleranno?

Azioni JUVE oggi da record ma se Cristiano Ronaldo si fa male, i prezzi crolleranno?

La quotazione della Juventus sale ai nuovi massimi dopo che Andrea Agnelli svela i segreti sull'arrivo di Cristiano Ronaldo

CONDIVIDI

L'arrivo di Cristiano Ronaldo alla Juventus continua ad avere un effetto molto positivo sull'andamento della società bianconera su Borsa Italiana. Oggi gli investitori sono tornati a comprare azioni JUVE in modo massiccio dopo che il presidente della Juventus Andrea Agnelli ha svelato al Financial Times alcuni "segreti" sul peso che avrà CR7 sul profilo finanziario della società. Con l'arrivo di Cristiano Ronaldo alla Juventus, la società di Torino punta ad entrare nell'olimpo del cosiddetto calcio finanziario. Questa ammissione sostiene il trend rialzista che da tempo caratterizza l'andamento del titolo Juve. In pratica la Juventus su Borsa Italiana, grazie al continuo miglioramento dei suoi stessi record, sale a livelli di capitalizzazione che sono ogni giorno più alti. Mentre è in corso la scrittura, il prezzo delle azioni JUVE segna un rialzo del 4,2 per cento a quota 1,575 euro. Grazie all'arrivo di CR7 alla Juventus, e a tutto quello che implica questo acquisto di calciomercato, il valore delle azioni è raddoppiato nel corso dell'ultimo anno (+100 per cento). Dinanzi ad un andamento simile è naturale porsi domande di questo tipo: la quotazione della Juventus salirà ancora su Borsa Italiana? o anche: il prezzo delle azioni JUVE si sgonfierà e crollerà sulla Borsa di Milano? Poichè si tratta di interrogativi ipotetici è logico che si possa dare una risposta solo in termini di ipotesi. Indipendentemente da questo è logoco chiedersi se il prezzo delle azioni Juventus crollerà prima o poi in considerazione del rally registra fin dal giorno dell'arrivo di Cristiano Ronando. 

A fornire utili spunti per chiarire questo dubbio è, in modo indiretto, la stessa intervista rilasciata da Agnelli al FT. Il presidente dei bianconeri ha inquadrato il senso dell'arrivo di Cristiano Ronaldo alla Juve da un punto di vista prettamente finanziario. Agnelli punta a fare della società bianconera una specie di riedizione del Real Madrid dei Galacticos dei primi anni 2000. L'arrivo di CR7 è il pilastro finanziario di una più ampia strategia che ha nella presenza di campioni affermati come Mario Mandzukic e di astri nascenti come Paulo Dybala i capisaldi per attrarre soldi e tifosi (che nel calcio finanziario sono la stessa cosa). Secondo il Financial Times ci sarebbero segnali precisi del fatto che la strategia delineata da Agnelli sta dando i suoi frutti (basta guardare all'andamento delle azioni JUVE su Borsa Italiana ad esempio). Il FT ricorda che "mentre era in trattative segrete per firmare Ronaldo la Juventus ha aumentato i prezzi medi dei biglietti stagionali del 30%. Tutti i 29.300 sono stati venduti". In quotidiano rammenta anche che "il giorno della partita il superstore dello stadio della Juventus sta facendo un vivace commercio di magliette replica Ronaldo, che costano fino a 154,95 euro – tra i prezzi più alti in Europa. Per il suo debutto in casa, i fan hanno viaggiato da tutto il mondo mentre le reti televisive hanno trascorso giorni trascorrendo il suo arrivo a Torino". 

L'arrivo di Cristiano Ronaldo alla Juventus quindi significa più visibilità e più soldi. La Juventus, prima e forse unica società italiana, punta ad incrementare il suo fatturato e recuperare il terreno perso con i colossi europei del calcio. Nella classifica dei top 10 europei, la Juve è ancora staccata dal quartetto Manchester United, Real Madrid, Barcellona e Bayern Monaco che incassa tra i 150 milioni e i 250 milioni in più rispetto alla Juventus. Insomma c'è molta strada da fare ma l'arrivo di CR7 (e da ieri anche dei suoi gol - 2 a 0 al Sassuolo con marcatore proprio il fuoriclasse portoghese) rappresenta un chiaro segnale delle intenzioni della dirigenza. La strada della Juve per agganciare l'olimpo del calcio finanziario, però, non è a propri in discesa. Questa strategia presenta fattori di rischio che lo stesso FT non esita a citare. Il Financial Times ricorda infatti che a 33 anni Cristiano Ronaldo sta per finire la sua carriera. Se ci dovessere essere un calo di forma ma anche un infortunio, le prospettive finanziarie della società crollerebbero e con esse anche il valore delle azioni JUVE su Borsa Italiana. 

logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Team XTB. ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro