Borse oggi 18 ottobre 2018: quello a cui stare attenti, tra Brexit e Italia

Giornata particolarmente intensa, quella di oggi, per le principali piazze finanziarie internazionali.

Note Fed negli USA

Nella giornata di ieri, i verbali e le note dell’ultima riunione di politica monetaria della Federal Reserve hanno suggerito che, più sul lungo termine, i tassi di interesse dovrebbero essere superiori a quello che normalmente sarebbe considerato un livello “neutro” per l’economia, valutato che la crescita economica sta persistendo.

Dinanzi a tale scenario il dollaro si è rafforzato, con il rendimento dei titoli di Stato americani a 10 anni che si è avvicinato al 3,16%. Sul fronte azionario, c’è stata una reazione minima nei americani, con l’S&P 500 che ha chiuso la sessione poco cambiato, e con i futures statunitensi che hanno perso terreno nel trading asiatico.

Stati Uniti e Cina

Gli Stati Uniti hanno per il momento escluso la Cina dalla propria lista di “manipolatori” di valuta, anche se hanno lasciato intendere che seguiranno da vicino lo yuan dopo i recenti comportamenti. Allo stesso tempo, il Tesoro americano ha indicato che le tensioni tra i due Paesi non svaniranno presto. Insomma, un clima di allerta che va ad aggiungersi alle tensioni che l’Unione Europea sta vivendo.

Brexit, nessuna schiarita nel breve termine

Ieri il primo ministro britannico Theresa May ha dichiarato di essere al lavoro per un piano che possa permettere di rimanere legati alle regole dell’UE più a lungo del previsto, nel tentativo di sbloccare la situazione di stallo che si è venuta a creare. Una tale mossa potrebbe avere un impatto significativo (politico) sulla sua posizione domestica, con gli euroscettici all’interno del suo partito conservatore che probabilmente vedranno la mossa come un ritardo nell’uscita della Gran Bretagna dal blocco commerciale comunitario. Dunque, attenzione ai movimenti odierni della sterlina.

E l’Italia?

La Commissione europea deve ancora rispondere ufficialmente al bilancio che il governo italiano ha presentato all’inizio della settimana, e l’incertezza che ciò comporta ha continuato a muovere i titoli sovrani tricolori.

Ricordiamo come nella giornata di ieri il Commissario UE Guenther Oettinger ha dichiarato che è “molto probabile” che la proposta di manovra italiana sarà respinta, salvo poi smentire parzialmente le proprie dichiarazioni ricordando che si trattava di un commento personale. Il periodo di relativa calma (prima dell’arrivo di due decisioni di rating del credito e della risposta dell’UE al bilancio) sembra essersi già rotto.

Migliori Broker Trading

1
eToro
Deposito minimo
50$
Il nostro punteggio
10
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Social Trading
2
AvaTRade
Deposito minimo
100€
Il nostro punteggio
9
Servizio clienti Multi-Lingua
App Premiata AvaTradeGo
Trading Criptovalute 24/7 e oltre 1250 Asset
3
FP Markets
Deposito minimo
100 AUD
Il nostro punteggio
9
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
4
Dukascopy
Deposito minimo
100$
Il nostro punteggio
9
Licenza: FKTK
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari

I CFD sono strumenti complessi e presentano un alto rischio di perdere denaro a causa della leva finanziaria. Dovresti considerare se comprendi come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

Le ultime news su Borsa Italiana

Inizia a fare trade con Avatrade X

Avviso di rischio - Il 67-77% di conti di investitori al dettaglio perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.