Skin ADV

BTP 2030 conviene? Perchè la quotazione è un successo

BTP 2030 conviene? Perchè la quotazione è un successo
© Shutterstock

Dopo pochi giorni dall'avvio della quotazione, il BTP 1,35% scadenza 1 aprile 2030 può già stappare lo champagne

In redazione sono giunte richieste di informazioni in merito al neo quotato BTP scadenza 1 aprile 2030. Il titolo di stato in questione ha tasso nominale 1,35 per cento ed è identificabile attraverso il codice ISIN IT0005383309. La domande che ci sono state poste sono le seguenti: come procede la quotazione del BTP scadenza 2030? E ancora, in considerazione dell'andamento fin qui tenuto, investire nel BTP 2030 conviene o no? 

Conosci il Social Trading?  Vedi chi sono i migliori investitori trader italiani e del mondo e inizi a copiare il loro portafoglio. Conto Demo gratuito con 100.000€ virtuali per provare senza spendere i tuoi soldi Scopri i migliori trader su eToro con un Conto Demo Gratuito >>

Conosci il Social Trading?  Vedi chi sono i migliori investitori trader italiani e del mondo e inizi a copiare il loro portafoglio. Conto Demo gratuito con 100.000€ virtuali per provare senza spendere i tuoi soldi Scopri i migliori trader su eToro con un Conto Demo Gratuito >>

Quotazione BTP 2030

La vita del titolo di stato con scadenza 4 aprile 2030 è appena all'inizio. La quotazione BTP 2030 sul MOT di Borsa Italiana, infatti, è iniziata il 30 agosto scorso. Poco più di una settimana di attività, quindi, per il nuovo titolo di stato. Nonostante il lancio appena avvenuto, possiamo però già fare dei bilanci e questo non possono che essere positivi. Il nuovo bond BTP scadenza 2030, infatti, presenta dei controvalori che già valgono i primi posti nella classifica dei movers. Ad oggi a festeggiare per il successo del nuovo bond tasso 1,35 per cento sono soprattutto gli investitori istituzionali ma anche nel pubblico retail c'è certamente da sorridere. 

Il prezzo di aggiudicazione del BTP scadenza 4 marzo 2030 è stato pari a 103,9 euro. Il giorno dell'avvio della quotazione, ossia il 30 agosto, il bond si è mosso in un range di prezzo compreso tra un minimo di 102,4 e un massimo di 103,85. Alla fine dela seduta, la variazione è stata pari all'1,41 per cento.

Dopo la pausa domenicale, lo spread di giornata riferito al 2 settembre è stato pari all'1,08 per cento. A questo valore percentuale hanno poi fatto seguito lo 0,83 per cento di martedì, lo 0,73 per cento di mercoledì, l’1,66 per cent di giovedì e per finire lo 0,72 per cento di venerdì 6 settembre.

Volendo fare un confronto, giovedì il BTP 2,8 per cento scadenza 2067 è stato capace di mettere a segno un movimento intraday del 5,8 per cento. 

BTP 2030 conviene? Confronto con altri titoli di stato

L'accenno al confronto fatto nel paragrafo precedente, ci consente di rapporto il bond appena collocato dal Tesoro, ad altri titoli di stato di durata simile. L'obiettivo del confronto generalizzato è capire i motivi alla base del successo del BTP 1,35 per cento.

Il BTP tasso 5,25% e scadenza 1 novembre 2029 ha oggi una quotazione pari a 141 con rendimento all0 0,96%. Ancora il BTP 3,5% e scadenza primo marzo 2030 ha una quotazione in area 125 con yield pari allo 0,99%. In questo contesto il nuovo BTP scadenza 1 aprile 2030 presenta uno yield pari allo 0,97% a cui fa da contraltare una quotazione pari a 100. Poichè questa quotazione è più favorevole in termini di capitale impiegato, allora ecco spiegato il motivo del successo del titolo di stato da poco in quotazione su MOT. 

iQOption
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro