Azioni Azimut e previsioni esercizio 2019: conviene comprare ancora?

Il titolo Azimut torna a salire su Borsa Italiana. Dopo il forte ribasso dello scorso venerdì, seduta che per Azimut si era chiusa con una flessione del 2 per cento circa, il titolo del risparmio gestito segna oggi 7 gennaio una progressione dell’1,23 per cento a quota 21,34 euro. Grazie al balzo in avanti di oggi, la performance di Azimut relativa all’ultimo anno è ora positiva per il 113 per cento mentre su base mensile, il titolo resta in ribasso con una flessione del 4,9 per cento. 

A spingere in avanti Azimut sono state le parole del presidente della società Giuliani in una intervista rilasciata a Milano Finanza. Il manager, in vista della pubblicazione dei conti preliminari 2019 e della guidance sull’anno corrente in agenda il prossimo 9 gennaio, ha fornito alcune importanti anticipazioni che sono state colte come un assist dagli investitori. 

Giuliani ha dichiarato che il 2019 di Azimut dovrebbe chiudersi con un utile netto superiore ai 300 milioni di euro. Si tratta di una indicazione che poco aggiunge alle previsioni di Equita secondo cui la società del risparmio gestito potrebbe chiudere l’anno con un utile netto pari a 333 milioni di euro.

Il manager ha affermato che i 300 milioni di euro stimati a titolo di utile possono essere considerati una sorta di floor, visto e considerato che l’ammontare esatto dell’utile dipenderaÌ? dai mercati, essendo una parte dei ricavi molto legata alle commissioni di performance.

Sempre facendo riferimento alle previsioni sull’esercizio 2019, Giuliani ha anche anticipato che la raccolta netta dell’anno appena concluso si assesterà attorno ai 4,5 miliardi di euro con un saldo positivo a dicembre di circa 250 milioni di euro.

Per quello che riguarda le altre voci di bilancio, la performance netta al cliente relativa al 2019 dovrebbe essere pari all’8,2 per cento, valore superiore alla media del risparmio gestito italiano.

Nel corso dell’intervista il manager ha anche affermato che Azimut non punta ad aggregarsi con nessuno. Facendo invece riferimento a possibili operazioni di M&A, il manager ha affermato che è probabile l’acquisizione di una societaÌ? negli Stati Uniti.

Questo il parere del presidente di Azimut Giuliani, ma cosa pensano gli analisti dei conti 2019 della società? Per l’esercizio che si è appena concluso gli esperti di Equita prevedono ricavi in rialzo del 29 per cento a quota 962 milioni di euro, commissioni di gestione in rialzo del 18 per cento a quota 742 milioni e commissioni di performance che dovrebbero attestarsi a quota 137 milioni di euro. 

Sempre secondo le stime della sim milanese, Azimut dovrebbe chiudere il 2019 con un utile netto in aumento del 173 per cento a 333 milioni di euro e un utile operativo che dovrebbe salire del 104 per cento a quota 393 milioni.

Migliori Broker Trading

1
eToro
Deposito minimo
50$
Il nostro punteggio
10
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Social Trading
2
AvaTRade
Deposito minimo
100€
Il nostro punteggio
9
Servizio clienti Multi-Lingua
App Premiata AvaTradeGo
Trading Criptovalute 24/7 e oltre 1250 Asset
3
FP Markets
Deposito minimo
100 AUD
Il nostro punteggio
9
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
4
Dukascopy
Deposito minimo
100$
Il nostro punteggio
9
Licenza: FKTK
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari

I CFD sono strumenti complessi e presentano un alto rischio di perdere denaro a causa della leva finanziaria. Dovresti considerare se comprendi come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

Le ultime news su Azimut Holding

Copia dai migliori traders

Avviso di rischio - Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.