BTP previsioni breve termine: perchè oggi è tornato il sell

Spread Btp Bund nuovamente sotto pressione nella giornata di ieri anche per effetto dell’andamento negativo di tutto il settore obbligazionario a livello europeo. Dopo alcune sedute caratterizzate da un calo del differenziale di rendimento tra i Btp a 10 anni italiano e il bund di pari durata, lo spread è tornato a crescere leggermente nella prima di Ottava. 

Spread Btp Bund in allargamento significa ritorno dei venditori sui Btp a 10 anni. Come sempre avviene la prevalenza del sell ha determinato un incremento del rendimento del titolo a 10 anni che è infatti salito del 4,34 per cento attestandosi, alla fine della giornata di ieri, all’1,393 per cento. 

L’eredità con la quale gli investitori oggi si ritrovano a fare i conti è chiara: a dominare sono i sell sui Btp. Ma perchè, dopo alcune sedute positive, è ritornata la tendenza a vendere? In realtà i motivi per questo cambio di rotta con contestuale prevalenza dei sell sono più di uno. Da un lato i ribassisti hanno gioco facile a causa del clima di maggiore propensione al rischio sostenuto dalle positive attese su un’intesa Usa-Cina che ponga la parola stop allo scontro commerciale in atto; dall’altro a lasciare campo aperto ai ribassisti è l’attesa per l’asta di titoli di stato italiani in programma oggi.

E’ previsto per metà mattinata, infatti, il collocamento di titoli con scadenza a 3,7 e 20 anni. L’ammontare complessivo della carta in asta è pari a 6,75 miliardi di euro.

Accanto a questi due fattori che certamente condizionano l’andamento dei Btp oggi, ve ne è uno più sfumato. Secondo gli analisti di MPS Capital Services il sell è anche supportato dalle indiscrezioni in merito ad una possibile emissione sindacata. Oggi 15 gennaio il Tesoro procederà con il collocamento di BTP scadenza marzo 2040.

Secondo gli analisti di Unicredit la stessa presenza di questo collocamento apre la porta alla possibilità che nel futuro possa essere lanciato via sindacato un nuovo titolo a 15 o 30 anni.

BTP previsioni breve termine secondo Unicredit

Secondo Unicredit i titoli italiani a lunga scadenza hanno segnato un buon volume di acquisto con rendimenti in calo. Parallelamente, invece, i pari durata europei hanno registrato un aumento dei tassi.

Secondo gli analisti di piazza Gae Aulenti, la sovraperformance dei Btp italiani potrebbe essere stata il frutto dalla caccia al rendimento.

Per quello che riguarda le previsioni sul breve termine gli analisti ritengono che la tendenza possa proseguire nelle prossime giornate. Il trend potrebbe continuare fino a quando non inizierà il posizionamento in vista delle elezioni regionali di Emilia Romagna e Calabria in programma il 26 gennaio 2020. 

BTP previsioni breve termine secondo JP Morgan

Anche JP Morgan ha fornito le sue previsioni sull’andamento dei BTP nel breve termine. Secondo gli analisti americani in vista delle elezioni regionali di fine gennaio è bene adottare un tattica neutrale nel breve termine. Lo scenari base degli esperti Usa è che il governo Partito Democratico 5 Stelle sia capace di sopravvivere al 2020 nonostante non siano da escludere turbolenze e motivi di frizione. 

Tale prospettiva, hanno proseguito gli esperti, potrebbe determinare una certa volatilità sui BTP. In particolare movimenti contrastanti si potrebbero già vedere nel breve termine per poi aumentare in vista delle elezioni regionali in che si terranno a fine mese in Calabria ed Emilia Romagna.

Rimani aggiornato con guide e iniziative esclusive per gli iscritti!

Telegram

Migliori Broker Trading

1
eToro
Deposito minimo
50$
Il nostro punteggio
10
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Social Trading
2
AvaTRade
Deposito minimo
100€
Il nostro punteggio
9
Servizio clienti Multi-Lingua
App Premiata AvaTradeGo
Trading Criptovalute 24/7 e oltre 1250 Asset
3
FP Markets
Deposito minimo
100 AUD
Il nostro punteggio
9
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
4
Dukascopy
Deposito minimo
100$
Il nostro punteggio
9
Licenza: FKTK
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari

Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.

Le ultime news su Borsa Italiana

Copia dai migliori traders

Avviso di rischio - Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.