Btp Futura novembre 2021: emissione al via, caratteristiche in pillole

Come previsto è iniziato oggi 8 novembre 2021 alle ore 9 il collocamento del BTP Futura 2033. Il titolo di stato destinato agli investitori retail punta a rastrellare risorse per finanziare gli interventi econonomici per la ripresa del paese. Il primi riscontri arrivati dal collocamento non sono dei migliori e questo conferma i timori della vigilia secondo i quali la quarta emissione avrebbe dovuto fare i conti con una variabile non presente nei precedenti collocamenti ossia l’inflazione. 

Alle ore 11, erano arrivati ordini per oltre 340 milioni di euro sulla base di circa 9.700 contratti complessivi. Il ritmo delle sottoscrizione da parte degli investitori retail è quindi decisamente più lento rispetto a quello della terza tranche del Btp Futura collocato nel mese di aprile 2021 (in quella circostanza, infatti, alle ore 11 del primo giorno di emissione, risultavano pervenuto ordini per quasi 800 milioni di euro sulla base di oltre 18mila contratti). 

Ovviamente il fatto che l’andamento del collocamento del BTP Futura 2033 sia fin qui stato deludente, non significa che nei prossimi giorni (o addirittura già nelle prossime ore) non possa esserci un recupero. 

Per aiutare i nostri lettori a capire più da vicino se la quarta emissione del BTP Futura conviene o meno, abbiamo di seguito riassunto tutte le caratteristiche del titolo. 

BTP Futura 2033 caratteristiche principali

Il BTP Futura 2033 ha una durata pari a 12 anni (la scadenza è fissata per il 16 novembre 2033) e presenta, come le precedenti emissioni, un premio fedeltà collegato alla ripresa del Pil nominale italiano. L’emissione ha preso il via oggi lunedì 8 novembre 2021 e finirà alle ore 13.00 del 12 novembre, salvo chiusura anticipata la quale non potrà comunque avvenire prima di mercoledì 13 novembre. 

Il premio fedeltà del titolo sarà corrisposto in momento differenti. Un primo premio ci sarà alla fine dei primi otto anni di durata del titolo e andrà a benificio solo degli investitori che hanno detenuto il titolo dall’emissione. I detentori avranno diritto a un premio intermedio pari al 40 per cento della media del tasso di crescita del Pil nominale evidenziato nei primi 8 anni di durata con un minimo dello 0,4 per cento del capitale investito, fino ad un massimo dell’1,2 per cento. 

Il secondo premio fedeltà, invece, scatterà alla scadenza del titolo e interesserà solo gli investitori che avranno detenuto il BTP Futura senza soluzione di continuità dal momento dell’emissione fino alla scadenza. Il premio finale comprende due componenti: una prima parte al restante 60 per cento della media del tasso di crescita del Pil nominale italiano evidenziato nei primi 8 anni di durata (minimo 0,6 per cento e massimo 1,8 per cento del capitale investito) e una seconda parte pari al 100 per cento della media del tasso di crescita del Pil evidenziato dal nono al dodicesimo anno (in questo caso il minimo è dell’1 per cento e il massimo è del 3 per cento del capitale investito).

Tassi cedolari BTP Futura 2033

Come da regolamento il venerdì precedente all’emissione, il MEF ha reso noti i tassi cedolari minimi garantiti del titolo. Si tratta delle cedole nominali semestrali conteggiate sulla base del cosiddetto meccanismo step-up che prevede tassi fissi predeterminati e crescenti nel tempo. 

Più nello specifico le cedole sono corrisposte ad un tasso fisso per i primi 4 anni. Successivamente è poi previsto un primo aumento per i successivi 4 anni e un secondo aumento per i restanti 4 anni di vita del titolo della sua naturale scadenza nel 2033.

I tassi cedolari minimi garantiti della nuova emissione del BTP Futura sono i seguenti: 

  • 0,75 per cento dal primo a quarto anno di vita del titolo
  • 1,25 per cento dal quinto all’ottavo anno di vita del titolo
  • 1,7 per cento dal nono anno alla scadenza naturale 

Ricordiamo che i tassi cedolari definitivi verranno comunicati alla chiusura del collocamento, venerdì 12 novembre 2021. Ad ogni modo le serie di cedole non potranno essere inferiori ai tassi cedolari minimi garantiti evidenziati in precedenza. Il tasso cedolare definitivo dei primi 4 anni sarà uguale a quello minimo garantito. 

Rimani aggiornato con guide e iniziative esclusive per gli iscritti!

Telegram

Migliori Broker Trading

1
eToro
Deposito minimo
50$
Il nostro punteggio
10
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Social Trading
2
AvaTRade
Deposito minimo
100€
Il nostro punteggio
9
Servizio clienti Multi-Lingua
App Premiata AvaTradeGo
Trading Criptovalute 24/7 e oltre 1250 Asset
3
FP Markets
Deposito minimo
100 AUD
Il nostro punteggio
9
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
4
Dukascopy
Deposito minimo
100$
Il nostro punteggio
9
Licenza: FKTK
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari

Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.

Le ultime news su Borsa Italiana

Copia dai migliori traders

Avviso di rischio - Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.