Dividendo Poste Italiane 2022 a 0,59 euro, ricavi 2021 oltre consensus. Comprare azioni oggi?

Poste Italiane ha reso note questa mattina le sue decisioni in merito all’ammontare della cedola e ai conti 2021. Ieri ci eravamo occupati delle previsioni (consensus) e quindi chi oggi volesse investire sulle azioni Poste Italiane non dovrebbe far altro che confrontare i dati ufficiali con quelle che erano le stime. Operativamente si può puoi ricorrere al broker eToro (qui il sito ufficiale) che consente di fare trading sulle azioni reali senza commissioni. 

Come di consueto iniziamo l’esame del bilancio di Poste partendo dalla remunerazione degli azionisti.

Dividendo Poste Italiane 2022: saldo e data da stacco

Il consiglio di amministrazione della quotata gialla ha deciso di proporre all’asemblea degli azionisti la distribuzione di un dividendo Poste Italiane 2022, relativo all’esercizio 2021, pari a 0,59 euro. Tale ammontare fa riferimento alla cedola totale. Considendo che era stato già staccato nel mese di novembre un acconto dividendo Poste Italiane pari a 0,18 euro, il saldo residuo sarà pari a 0,405 euro. Il management ha già fissato la data di stacco e quella di pagamento della cedola a titolo di saldo che saranno, rispettivamente, il 20 giugno e il 22 giugno. 

Nel complesso (acconto + saldo), il dividendo Poste Italiane 2022 è più alto del 21 per cento rispetto all’ammontare della cedola staccata nel 2021 e relativa all’esercizio 2020 (pari a 0,486 euro). Questa è una buona notizia per gli azionisti. Una seconda buona notizia è il fatto che l’ammontare del dividendo Poste Italiane  sia stato aumentato con un anno di anticipo rispetto alla precedente politica prevista nel piano strategico della società. 

Non è da escludere che il forte aumento del dividendo su base annua e la capacità di centrare gli obiettivi sulla remunerazione degli azionisti addirittura in anticipo rispetto ai target del piano, possa condizionare positivamente il titolo. Per sfruttare il driver dividendo e fare trading sulle azioni Poste Italiane consigliamo il broker eToro che ha il vantaggio di offrire il conto demo gratuito per imparare a fare pratica senza rischi. 

Scopri qui eToro>>> account gratis e 100.000 euro virtuali per imparare a fare CFD trading

etoro demo gratuito

Poste Italiane conti 2021: ecco come è andata

Poste Italiane ha chiuso l’esercizio 2021 con un forte aumento dei ricavi e della redditività. Più nel dettaglio, i ricavi sono stati pari a 11,22 miliardi di euro, in aumento del 6,6 per cento rispetto ai 10,53 miliardi messi a segno nell’esercizio precedente. Il consensus degli analisti puntava su ricavi pari a 11,19 miliardi di euro al 31 dicembre 2021. In forte rialzo anche il risultato operativo che ha registrato una progressione da 1,52 milioni a 1,85 miliardi di euro evidenziando una dinamica positiva del 21,1 per cento. Anche in questo caso, il dato definitivo ha battuto le attese degli analisti che erano ferme a 1,82 miliardi di euro. 

Balzo a doppia cifra per l’utile netto che è stato pari a 1,58 miliardi di euro, valore che si raffronta con gli 1,21 miliardi contabilizzati nel 2020. La progressione anno su anno è stata del 31 per cento. Anche in questo caso il consensus degli analisti è stato battuto. Gli esperti, infatti, di attendevano un utile pari a 1,56 miliardi di euro.

Per quello che riguarda il debito, a fine 2021 la posizione finanziaria netta della quotata gialla era pari a 7,16 miliardi di euro, rispetto ai 6,86 miliardi di inizio anno.

Poste Italiane outlook 2022

Oltre ad aver reso note le decisioni in materia di dividendo e ad aver approvato i conti 2021, dal management di Poste Italiane sono anche arrivate delle indicazioni sull’esercizio in corso. Stando alle stime, il 2022 si dovrebbe chiudere con ricavi per 11,7 miliardi di euro, in aumento dell’1,1 per cento rispetto alla precedente guidance e un risultato operativo pari a 2 miliardi che si raffronta con la precedente stima di 1,9 miliardi di euro.

In rialzo anche la previsione sull’utile netto che è stata portata da 1,3 miliardi a 1,4 miliardi di euro. 

Dividendi Poste Italiane: cambia la politica

Poste Italiane ha anche rivisto in senso migliorativo la politica sui dividendi per i prossimi esercizi. Rispetto al 6 per cento originario, adesso la crescita annuale della cedola si attesta al 7 per cento. Ciò singnifica che il dividendo Poste Italiane relativo all’esercizio 2024 dovrebbe essere pari a 0,72 euro. 

Comprare azioni Poste Italiane oggi?

Alla luce dei conti e delle decisioni sul dividendo, come posizionarsi sul titolo in borsa oggi? Indubbiamente ci sono tutta una serie di elementi positivi che qui riassumiamo

  • conti 2021 migliori del consensus
  • dividendo 2022 maggiore rispetto al 2021
  • outlook 2022 positivo
  • miglioramento della politica dei dividendi per i prossimi esercizi. 

Non è quindi un caso se, come si può vedere dal grafico in basso, il titolo Poste sia in forte rialzo 

Plus500 Trading CTA

Poste Italiane previsioni conti 2022

Stando al consensus raccolto tra 12 banche d’affari, Poste Italiane dovrebbe aver chiuso l’esercizio 2021 con ricavi pari a 11,19 miliardi di euro, in rialzo rispettoa ai ricavi dell’esercizio precedente. In particolare le stime che sono state raccolte dagli esperti spaziano un minimo di 11,12 miliardi a un massimo di 11,29 miliardi di euro. Sempre restando in tema di previsioni, il risultato operativo è visto a quota 1,82 milioni di euro. In questo caso la forbice di riferimento è compresa tra 1,75 miliardi e gli 1,85 miliardi di euro.

Alla luce di questo dato, la marginalità di Poste Italiane a fine 2021 dovrebbe collocarsi in un range compreso tra il 15,7 per cento e il 16,5 per cento. Per finire, l’utile netto, compresa la rivalutazione attesa di SIA, si dovrebbe attestare a 1,56 miliardi di euro. In questo caso la stima è compresa tra un minimo di 1,49 miliardi e un massimo di 1,63 miliardi di euro. Nel 2020 Poste Italiane mise a segno un utile netto pari a 1,21 miliardi di euro. Quindi, anche se Poste Italiane dovesse chiudere il 2021 nel range basso della forchetta, il dato sarebbe comunque superiore a quello dell’anno precedente. 

E’ questo un elemento fondamentale di cui tenere conto quando si è alle prese con la definizione della propria strategia operativa sul titolo giallo. A tal riguardo ricordiamo che conviene sempre fare prima pratica con un conto demo gratuito prima di iniziare ad operare con soldi veri. Il broker eToro (leggi qui la nostra recensione) può essere l’ideale in quanto mette a disposizione un account dimostrativo da 100 mila euro virtuali per imparare a fare CFD trading senza correre il rischio di perdere soldi veri. 

Impara a fare trading CFD sulle azioni con la demo eToro>>>clicca qui per averla, è gratis

inizia trading etoro

Trimestrale Poste Italiane: previsioni quarto trimestre 2022

Nel consensus sono anche presenti dei riferimenti al solo quarto trimestre 2022 di Poste Italiane. Il periodo si dovrebbe chiudere con ricavi pari a 2,74 miliardi di euro, con un minimo di 2,67 miliardi e un massimo di 2,84 miliardi, e con un utile netto trimestrale che si dovrebbe attestare a 387 milioni di euro. In questo caso l’ammontare minimo è di 316 milioni e quello massimo di 455 milioni.

Come investire sulle azioni Poste Italiane in attesa dei conti 2021

Il clima che si respira sulle azioni Poste Italiane in vista della pubblicazione dei conti 2021 è positivo. Il prezzo delle azioni della quotata gialla, nei primi minuti di scambi, evidenzia un rialzo dell’1,63 per cento a 10,3 euro. Grazie alla progressione, il ribasso di Poste su base mensile scende ad appena il 4 per cento. Una variazione negativa molto contenuta se si considera il forte ribasso che il Ftse Mib ha registrato nell’ultimo mese a causa della guerra in Ucraina. 

Per investire sul titolo Poste Italiane in vista della pubblicazione dei conti 2021, è preferibile fare pratica con il conto demo (qui il sito ufficiale eToro).

Rimani aggiornato con guide e iniziative esclusive per gli iscritti!

Telegram

Migliori Broker Trading

1
eToro
Deposito minimo
50$
Il nostro punteggio
10
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Social Trading
2
AvaTRade
Deposito minimo
100€
Il nostro punteggio
9
Servizio clienti Multi-Lingua
App Premiata AvaTradeGo
Trading Criptovalute 24/7 e oltre 1250 Asset
3
FP Markets
Deposito minimo
100 AUD
Il nostro punteggio
9
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
4
Dukascopy
Deposito minimo
100$
Il nostro punteggio
9
Licenza: FKTK
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari

Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.

Le ultime news su Poste Italiane

Copia dai migliori traders

Avviso di rischio - Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.