Azioni Eni, Tenaris o Saipem: dove è meglio investire con rialzo quotazione petrolio?

giudizi analisti azioni

Titoli oil senza una direzione precisa nella seduta di borsa di oggi 20 giugno. Da un lato, infatti, ci sono le azioni Saipem che evidenziano un ribasso di oltre 4 punti percentuali e mezzo mentre dall’altro ci sono Eni, che avanza di quasi 1 punto percentuale a 12,11 euro, e Tenaris che segna un ribasso di mezzo punto percentuale. Considerando che la quotazione petrolio si sta muovendo poco sotto la parità, è evidente che ci siano dei motivi più domestici alla base dell’andamento molto divergente dei petroliferi del Ftse Mib.

Come i lettori avranno certamente compreso, in questo articolo faremo un confronto tra le azioni Eni, Saipem e Tenaris. Dove è meglio investire adesso? Quali, tra questi tre titoli, è preferibile tenere in portafoglio?

Prima di scendere nel dettaglio, ricordiamo ai nostri lettori che oggi su molte azioni del Ftse Mib è possibile fare trading online senza pagare commissioni. Il broker eToro ha infatti lanciato l’iniziativa zero commissioni nel trading azionario. In più sempre con eToro è anche possibile iniziare ad investire a partire da un deposito minimo di soli 50 dollari. Per saperne di più è sufficiente andare sul sito ufficiale eToro (clicca qui).

Azioni Eni, Tenaris o Saipem? Ecco dove è meglio investire

Gli analisti sono soliti effettuare continui raffronti tra le azioni Eni, Saipem e Tenaris. In questo post faremo riferimento alla recente analisi che è stata condotta a riguardo dagli esperti di Equita. La sim milanese ha confrontato i tre titoli alla luce di quello che è il catalizzatore naturale del settore oil ossia il prezzo del petrolio.

Tralasciando l’andamento odierno del greggio (come visto in precedenza molto tiepido), va tenuto in considerazione che la totalità delle previsioni sul prezzo del petrolio 2022 è orientata al rialzo. La sim milanese non esclude che, già a partire dai prossimi mesi, l’offerta di petrolio possa faticare a tenere il passo della domanda. Nel recente report dell’EIA è stata elaborata la prima proiezione sulla domanda 2023 che dovrebbe evidenziare, rispetto all’anno precedente, un secco +2,2 milioni di barili al giorno a quota 101,6 milioni di barili giornalieri.

Un balzo in avanti non indifferente anche rispetto alle stime 2022 che invece sono pari a 1,8 milioni di barili al giorno (previsione invariata rispetto alla precedente stima elaborata dall’EIA a maggio). Sempre secondo l’ultima analisi dell’Agenzia Internazionale dell’Energia, la crescita del 2022 dovrebbe essere sostenuta dalla ripresa delle economie avanzate dopo la fase pandemica, mentre quella del 2023 dal boom economico di Cina e Asia. Insomma i catalizzatori della domanda di petrolio per il 2022 e per il 2023 sono differenti.

Tenuto conto di questo quadro, su quali azioni è meglio investire tra Eni, Saipem e Tenaris? In generale, la valutazione di Equita è molto positiva per il Cane a Sei Zampe (che infatti figura nella lista dei preferiti) mentre è più cauta sulle azioni Saipem e Tenaris.

Più nel dettaglio, sulle azioni Eni il rating è buy (comprare) con target price a 18,5 euro e quindi potenziale di upside rispetto ai valori attuali di ben il 40 per cento, mentre Saipem e Tenaris sono semplicemente due titoli da mantenere in portafoglio (rating hold).

Nonostante la stessa valutazione sulle due società, la sfumature sono comunque diverse. Nel caso della quotata engineering, anche a seguito del recente raggruppamento azionario, il target price è stato portato da 4,5 a 45 euro mentre le stime di EPS sono state moltiplicate per 10 mentre, per quello che riguarda Tenaris, considerando un prezzo obiettivo pari a 16 euro, il potenziale di upside rispetto alle quotazioni attuali è del 20 per cento.

Volendo quindi rispondere alla domanda iniziale, tra Eni, Saipem e Tenaris è meglio investire sulle prime per sfruttare la spinta in avanti creata dall’andamento positivo del prezzo del petrolio.

Vuoi fare trading online al rialzo sulle azioni Eni? Scegliendo il broker eToro per operare avrai subito la demo gratuita da 100 mila euro virtuali per imparare a fare pratica senza rischi.

Clicca qui per aprire un conto demo con il broker eToro>>>è gratis

Migliori Broker Trading

1
eToro
Deposito minimo
50$
Il nostro punteggio
10
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Social Trading
2
AvaTRade
Deposito minimo
100€
Il nostro punteggio
9
Servizio clienti Multi-Lingua
App Premiata AvaTradeGo
Trading Criptovalute 24/7 e oltre 1250 Asset
3
FP Markets
Deposito minimo
100 AUD
Il nostro punteggio
9
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
4
Dukascopy
Deposito minimo
100$
Il nostro punteggio
9
Licenza: FKTK
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari

I CFD sono strumenti complessi e presentano un alto rischio di perdere denaro a causa della leva finanziaria. Dovresti considerare se comprendi come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

Le ultime news su Borsa Italiana

Inizia a fare trade con Avatrade X

Avviso di rischio - Il 67-77% di conti di investitori al dettaglio perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.