Azioni Generali: completato accelerated book-building su 6,834% di Cattolica Assicurazioni. Cosa succederà adesso?

Generali ha reso noto di aver concluso l’acquisto di 15.604.182 azioni ordinarie di Cattolica Assicurazioni, mediante una procedura di reverse accelerated book-building che era stata rivolta esclusivamente a investitori qualificati in Italia e investitori istituzionali esteri. L’ammontare delle azioni che il Leone di Trieste ha comprato corrisponde al 6,834 per cento del capitale della società assicuratrice quotata sul Mid Cap.

Secondo quanto comunicato dal colosso Generali, il corrispettivo pagato per finalizzare l’acquisizione è stato pari a 6,75 euro per ciascuna azione. Tale prezzo incorpora un premio rispetto al prezzo di chiusura delle azioni ordinarie Cattolica Assicurazioni al termine della seduta di ieri 23 maggio 2022 pari al 7,7 per cento. L’esborso complessivo per l’acquirente è stato pari a 105,33 milioni di euro.

Plus500 Trading CTA

Considerando la partecipazione già detenuta da Generali nel capitale di Cattolica Assicurazioni, alla luce del perfezionamento del reverse accelerated book-building, ora il Leone di Trieste ha in mano una quota complessiva di Cattolica pari al 91,506 per cento del capitale. In pratica sono oltre le 208.951.310 azioni ordinarie della quotata sul Mid Cap ad essere in mano alle Generali.

Come prevedibile, il Leone di Trieste ha quindi comunicato che non è sua intenzione procedere al ripristino di un flottante che sia sufficiente per assicurare il regolare andamento delle negoziazioni delle azioni ordinarie di Cattolica Assicurazioni su Borsa Italiana. In altre parole, obiettivo di Generali sarà il delisting della quotata veronese dal Mid Cap.

A seguito della notizia sul perfezionamento del reverse accelerated book-building, le azioni Generali sul Ftse Mib oggi 24 maggio 2022 evidenziano una flessione dello 0,86 per cento a quota 17,28 euro. Una performance negativa, quindi, sulla quale però impatta anche l’andamento ribassista di tutto il paniere di riferimento di Piazza Affari. Ad ogni modo, come si può vedere dal grafico in alto, a causa della flessione in atto oggi, Generali ha ora allargato il passivo su base mensile portandolo ad oltre il 6 per cento.

Vuoi investire sulle azioni Generali con un broker affidabile? eToro ti offre la demo gratuita da 100 mila euro virtuali per imparare a fare trading CFD senza correre il rischio di perdere soldi veri (vai sul sito ufficiale cliccando qui).

Per quello che riguarda il titolo Cattolica Assicurazioni, invece, i prezzi, a seguito della conclusione dell’operazione avvenuta questa mattina, registrano un rialzo del 7,1 per cento a quota 6,71 euro (evidentissimo l’andamento in controtendenza rispetto al trend di Borsa Italiana). Nel solo ultimo mese, la performance di Cattolica ha evidenziato un rialzo del 10,72 per cento. Gran parte del verde accumulato nell’ultimo mese, è maturata nelle ultimissime sedute. Giovedì scorso il titolo valeva 6 euro contro i 6,71 attuali. In appena 3 sedute la crescita è stata del 5 per cento. Nonostante ciò, però, la fusione di Cattolica Assicurazioni da parte di Generali continua ad essere a premio del 7 per cento circa.

Fusione Generali – Cattolica Assicurazioni: quali saranno i prossimi sviluppi?

Cosa succederà a seguito della salita di Generali Assicurazioni ad oltre il 91 per cento del capitale di Cattolica Assicurazioni? Come messo in evidenza da un articolo apparso sull’edizione di oggi de Il Sole 24 Ore, obbiettivo del management di Generali è quello di chiudere la fusione con la compagnia assicuratrice veronese entro fine 2022.

L’intento è quello di creare un campione del settore danni che possa essere in attività già nell’anno in corso. Come già evidenziato nel precedente paragrafo, le azioni Cattolica Assicurazioni direbbero addio a Borsa Italiana.

In generale, quindi, il completamento dell’acquisizione di Cattolica da parte di Generali può essere il driver in grado di spingere il titolo friulano nei prossimi mesi. Ciò significa possibilità di fare trading online sul titolo sfruttando anche la possibilità fornita dal broker eToro, di operare senza commissioni.

eToro permette di fare trading online sulle azioni senza commissioni>>>clicca qui per saperne di più

Migliori Broker Trading

1
eToro
Deposito minimo
50$
Il nostro punteggio
10
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Social Trading
2
AvaTRade
Deposito minimo
100€
Il nostro punteggio
9
Servizio clienti Multi-Lingua
App Premiata AvaTradeGo
Trading Criptovalute 24/7 e oltre 1250 Asset
3
FP Markets
Deposito minimo
100 AUD
Il nostro punteggio
9
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
4
Dukascopy
Deposito minimo
100$
Il nostro punteggio
9
Licenza: FKTK
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari

I CFD sono strumenti complessi e presentano un alto rischio di perdere denaro a causa della leva finanziaria. Dovresti considerare se comprendi come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

Le ultime news su Generali Assicurazioni

Inizia a fare trade con Avatrade X

Avviso di rischio - Il 67-77% di conti di investitori al dettaglio perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.