Azioni Telecom Italia ai livelli di metà luglio: ancora spazio per comprare?

logo telecom italia

Tra i titoli protagonisti della seduta di oggi 12 agosto di Borsa Italiana c’è Telecom Italia. L’ex monopolista è scattato in vetta al Ftse Mib a metà mattinata. Mentre è in corso la redazione del post, le quotazioni TIM registrano un apprezzamento di ben il 6,5 per cento a quota 0,24 euro. L’entità della progressione è nettamente superiore a quella del Ftse Mib. Il paniere di riferimento di Piazza Affari, infatti, sta avanzando di appena mezzo punto percentuale.

Come si può vedere dal grafico in basso, la corsa a comprare azioni Telecom Italia che sta caratterizzando la seduta odierna ha degli effetti anche sulla performance a 1 mese della quotata. Il ribasso del titolo su base mensile, infatti, si è assottigliato a poco più del 7 per cento. Resta invece drammatica la flessione su base annua. Dal confronto con l’andamento di un anno fa emerge una flessione di ben il 39 per cento!

Prima di andare ad esaminare le ragioni alla base del rally odierno di Telecom Italia, ricordiamo che oggi è possibile fare trading online sulle azioni senza pagare commissioni. Per sfruttare questa opportunità è sufficiente scegliere il broker eToro per operare sui mercati. Tra l’altro usando questo fornitore è sufficiente un deposito minimo di soli 50 euro per iniziare a fare trading! Puoi aprire un conto eToro seguendo questo link.

Azioni Telecom Italia si allontanano dai minimi storici di fine luglio

A fine luglio Telecom Italia aveva raggiunto i minimi storici. La seduta del 26 luglio si era chiusa con le azioni TIM a 0,2036 euro. Da allora è iniziato un recupero sempre più accentuato che è poi culminato nella forte progressione in atto oggi.

Come si può vedere dal grafico in alto, il prezzo delle azioni Telecom Italia si è riportato sui livelli di metà luglio. Il ritorno degli acquisti è stato senza dubbio agevolato dalla pubblicazione dei conti semestrali avvenuta nei giorni scorsi. Il leggero miglioramento della guidance 2022 contenuto proprio nella relazione semestrale è stato il catalizzatore che ha permesso a TIM di apprezzarsi. Come hanno inoltre messo in evidenza molti analisti, a ridare visibilità al titolo nei primi 10 giorni di agosto è stato anche il dossier sulla rete unica.

Insomma diciamo che, grazie agli appigli rappresentati da guidance e rete unica, gli investitori hanno riscoperto un titolo che, nelle ultime settimane di luglio, era stato fortemente penalizzato.

La domanda che a questo punto ha senso porsi riguarda la prospettive per le prossime settimane. Cosa succederà alle azioni Telecom Italia? C’è ancora lo spazio per una risalita ulteriore delle valutazioni oppure la spinta rialzista è in esaurimento? Per rispondere a questi interrogativi può essere utile tenere conto di una recente valutazione formulata da Equita sulle prospettive dell’ex monopolista.

Vuoi aprire una posizione su Telecom Italia con i CFD? Scegliendo il broker eToro avrai subito il conto demo di 100 mila euro virtuali per imparare a fare pratica senza correre il rischio di perdere soldi veri. Clicca sul link in basso e apri il tuo account dimostrativo.

Apri un conto demo eToro e impara a fare CFD trading>>>subito per te 100 mila euro virtuali

Azioni Telecom Italiana da comprare?

Gli analisti di Equita hanno recentemente confermato il rating hold sulle azioni Telecom Italia con target price a 0,39 euro. Il report della sim milanese è arrivato all’indomani della pubblicazione dei conti semestrali dell’ex monopolista: si tratta quindi di un’analisi aggiornata.

Secondo gli esperti il focus resta tutto sulla separazione della infrastruttura di rete con l’ipotizzata successiva fusione o cessione a Open Fiber. Per gli analisti sull’esito del dossier non potrà non influuire il risultato delle elezioni politiche anticipate che si terranno in Italia il 25 settembre. La sim milanese ha ricordato come l’impegno tra Tim, Open Fiber e i fondi Kkr e Macquarie sia quello di giungere a firmare una serie di accordi vincolanti entro il 31 ottobre prossimo con l’obiettivo di riuscire a creare un unico operatore delle reti tlc posto direttamente sotto il controllo della Cassa depositi e prestiti.

Per quello che riguarda i conti semestrali di Telecom Italia, Equita ci ha tenuto a mettere in risaldo l’andamento migliore delle attese soprattutto dei risultati del secondo trimestre evidenziando come la buona performance sia stata favorita sicuramente da un attento controllo dei costi sul mercato domestico e da una più veloce integrazione delle attività di Oi acquisite in Brasile.

Tuttavia, e questo è un elemento negativo, la stabilizzazione sul mercato domestico è ancora molto lontana come si deduce della flessione dei margini. Per quello che riguarda l’intero esercizio 2022 il management di Telecom Italia prevede una flessione dell’Ebitda organico di gruppo inferiore alla doppia cifra mentre la contrazione dell’ebitda after lease di gruppo dovrebbe essere superiore al 10 per cento. Le previsioni non sono brillanti ma va tenuto conto che si tratta di risultati comunque migliori rispetto a quelle che erano le precedenti valutazioni.

Una cosa comunque è certa: i motivi di visibilità per le azioni Telecom Italia sicuramente non mancheranno.

Migliori Broker Trading

1
eToro
Deposito minimo
50$
Il nostro punteggio
10
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Social Trading
2
AvaTRade
Deposito minimo
100€
Il nostro punteggio
9
Servizio clienti Multi-Lingua
App Premiata AvaTradeGo
Trading Criptovalute 24/7 e oltre 1250 Asset
3
FP Markets
Deposito minimo
100 AUD
Il nostro punteggio
9
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
4
Dukascopy
Deposito minimo
100$
Il nostro punteggio
9
Licenza: FKTK
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari

I CFD sono strumenti complessi e presentano un alto rischio di perdere denaro a causa della leva finanziaria. Dovresti considerare se comprendi come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

Le ultime news su Telecom Italia

Avviso di rischio - Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.